Da Pozzolengo ai luoghi del Risorgimento e ai parchi del Garda. In compagnia delle eccellenze del territorio

SECONDO GIORNO. Due itinerari alternativi, per chi ama la storia e per chi desidera invece ritagliarsi una giornata di divertimento in famiglia. Il primo conduce ai borghi di San Martino e Solferino, il secondo alla scoperta dei Parchi divertimento più famosi d’Italia

Spread the love

Ieri vi abbiamo lasciato con il nostro itinerario alla scoperta di Pozzolengo. Tuttavia, il borgo è un ottimo punto di partenza per andare alla scoperta dei dintorni. A pochi km infatti si trovano le cittadine di San Martino e Solferino, teatro di battaglie ed eventi che hanno segnato la storia del Risorgimento e dell’Unità d’Italia.

Chi invece viaggia con i bambini a seguito, o desidera ritagliarsi una giornata all’insegna del relax e del divertimento, da Pozzolengo può facilmente raggiungere i Parchi del Garda. Un comune denominatore nei due itinerari però c’è: non si può lasciare Pozzolengo senza avere gustato i suoi prodotti tipici.

Da Pozzolengo a San Martino della Battaglia

Percorriamo prima la SP13, poi svoltiamo in via Colli Storici, dopo circa 5 km arriviamo a San Martino della Battaglia, che deve il nome alla battaglia del 24 giugno 1859, nel contesto della Seconda Guerra di Indipendenza, in cui si fronteggiarono l’esercito austriaco, quello del Regno di Sardegna e l’alleato esercito francese.

In paese si può visitare la Torre (ingresso Torre + Museo € 5, ridotto € 2), che sorge sul colle più alto. Il percorso di visita pare dalla sala di ingresso e giunge alla piattaforma superiore consentendo di ammirare statue, affreschi e documenti del periodo rinascimentale. Ai piedi della torre si trova invece Villa Contracania, teatro di sette assalti delle truppe franco-piemontesi contro quelle austriache.

Alle spalle della torre si trova invece il Museo che conserva i cimeli della battaglia e altre testimonianze del Rinascimento. Seguendo il viale alberato si arriva alla Chiesa Ossario, dove, nella cripta, riposano i resti di 2619 caduti. Riprendendo sulla SP 13, in una decina di minuti raggiungiamo Solferino.

Valgono una visita la Rocca medievale, risale al 1022, con il suo splendido parco e la terrazza panoramica, il Museo con cimeli risorgimentali e la Cappella Ossario, che si raggiunge percorrendo un viale di cipressi. Info: www.solferinoesanmartino.it  

I parchi del Garda

Pozzolengo è un ottimo punto di partenza per visitare i Parchi del Garda. Percorrendo la SP20, in poco più di 12 km si arriva a Castelnuovo del Garda, dove c’è Gardaland (www.gardaland.it) il parco divertimenti più grande d’Italia.

Circa 23 km separano Pozzolengo dal CanevaWorld Movieland Park (www.canevaworld.it), per metà parco acquatico e per metà un grande set dove rivivere le scene più famose dei film di Hollywood, e appena 13 km dallo splendido Parco Sigurtà (www.sigurta.it) di Valeggio sul Mincio, un’oasi naturalistica fatta di specchi d’acqua, prati verdi e migliaia di fiori.

Facilmente raggiungibile anche il Parco Natura Viva (www.parconaturaviva.it) di Bussolengo, a circa 20 km.

Le eccellenze da gustare

Lo zafferano di Pozzolengo è uno dei migliori d’Italia e del mondo per le sue proprietà organolettiche e per il clima mediterraneo dovuto alla vicinanza del lago. Tra le eccellenze, troviamo anche le marmellate e il miele, prodotto grazie alla diffusa apicoltura. L’antica tradizione dell’allevamento fornisce ottime carni fresche e i celebri Formaggi delle Colline Moreniche del Garda, a pasta molle, grassi e magri, prodotti con latte ovino o bovino. Infine, per i golosi, da non perdere il tradizionale Biscotto di Pozzolengo con farina di farro macinata a pietra, uova biologiche e latte fresco pastorizzato. 

Il Salame Morenico di Pozzolengo

Il Salame Morenico di Pozzolengo, a cui è stata attribuita la De.C.O. (Denominazione Comunale di Origine), è un insaccato dal sapore unico, frutto di un clima non troppo rigido in inverno e ventilato in estate. La conservazione e la stagionatura avvengono in cantine fresche, ventilate, con spessi muri di mattoni e pavimentazione grezza o in terra battuta. Il valore aggiunto è l’abilità artigianale della produzione. Ancora oggi, a Pozzolengo, c’è la figura del norcino, o massalì, a cui è dedicato un concorso che si tiene in occasione della Festa di San Giuseppe, il 19 marzo.

I vini del Lugana

La Lugana si estende sulla sponda meridionale del Lago di Garda. Da Desenzano attraversa Sirmione, prosegue fino a Peschiera e si inoltra nei territori di Pozzolengo e Lonato. Questa è a zona di produzione dei vini Lugana DOC, selezionati dalle pregiate uve del vitigno autoctono Turbiana, non inferiore al 90% e dal gusto inconfondibile, grazie al terreno di origine morenica, costituito da argilla calcarea ricca di Sali minerali. Nel territorio di Pozzolengo, poi, sono presenti ben 23 cantine. Info: www.consorziolugana.it

COME ARRIVARE

Da Milano, A51 poi Tangenziale Est e proseguire sull’A4 con uscita Sirmione, poi seguire per Pozzolengo-Solferino. Da Bologna, A14, poi A1, seguire per l’A22 in direzione Milano-Brescia e continuare sull’A4, uscire a Sirmione e indicazioni per Pozzolengo-Solferino. Da Genova, A7 in direzione Piacenza, poi A21, proseguire in direzione dell’A4 fino all’uscita Sirmione, poi come sopra.

INFO

www.pozzolengoturismo.it

Print Friendly, PDF & Email