Con la nuova Audi Q8 nel lusso del lago di Como

Lusso dinamico per muoversi nella zona più raffinata del lago di Como, tra paesaggi mai cambiati e residenze di personaggi famosi, per un turismo di classe con la nuova Audi Q8

Spread the love

di NICOLA D. BONETTI

 

Lecco, poi il Centrolago: quadrilatero d’oro tra Varenna, Bellagio, Cadenabbia e Menaggio, la ventosa zona di Dervio, Piona e Colico. Zone del lago più note e battute, vie di transito anche di forti venti. Preferiamo esplorare il ramo comasco, assai diverso e dove il tempo sembra essersi fermato. Viaggiando con lo stile di un’auto che ancora non c’è: abbiamo guidato in anteprima l’ultima Audi, ammiraglia suv coupé, con nome Q8.

 

QUELL’ALTRO RAMO DEL LAGO DI COMO

Che sarebbe il principale, verso il capoluogo storico, se non fosse arrivato Alessandro Manzoni a spostarne l’asse verso Lecco con “I promessi sposi”. Ville tranquille, meno turismo di transito, meno venti talvolta tempestosi non essendo una vallata orientata da sud a nord verso le Alpi. Questa zona, diventata un rifugio di personaggi agiati e portando una nuova celebrità nel mondo, si frequenta con piacere.

Strade strette, parcheggi che sembrano non esistere, paesini abbarbicati su versanti scoscesi, minimi accessi al lago. Tutto sembra essere nato per restare riservato. Ma se voleste vedere davvero il fascino di questa zona, nulla di meglio che sfruttare le vie lacustri. Battelli e aliscafi, secondo la fretta, perfino natanti vintage che organizzano crociere con serate a tema, anche gastronomiche o danzanti, per sentirsi trasportati in un’altra epoca. Ammirando indisturbati le ville più spettacolari e, con una buona guida, ascoltando nomi e aneddoti dei proprietari: storici e attuali.

Tutto sembra essere ricominciato grazie a George (Clooney): con l’acquisto della prima villa, a Laglio, da parte dell’attore tanto amato quanto universalmente conosciuto, l’interesse è nuovamente tornato in questa zona del lago. E le citazioni di ville splendide, tra uomini d’affari libanesi, banchieri di Putin, Versace e tanti altri, si intrecciano personaggi di un’altissima società. Che, con buon gusto, hanno scelto il fascino e la riservatezza di questi paraggi, acquistando un immobile in posizione unica. Tranne George, che di ville ne ha acquistate due: la seconda, attigua alla prima, per avere privacy sulla spiaggetta tra le due e spazio in più per gli ospiti.

 

CastaDiva

Meta del weekend, il CastaDiva Resort & SPA: un tempo residenza del soprano Giuditta Pasta, Villa Roccabruna è un romantico Hotel 5 stelle lusso, vero gioiello di fama internazionale. Composto da nove costruzioni di cui due private – Villa Amina e Villa Norma – è anche il solo eco-friendly dell’intero lago. Con dettagli curati per esaltare il carattere da “primadonna” e la vocazione teatrale del luogo, ha ambientazioni scenografiche, con la musica che permea gli spazi comuni, in un abile contrappunto con il distensivo silenzio del lago, romantico e suggestivo. Una grande Spa di 1300 mq con percorsi e trattamenti esclusivi, più quattro Spa-suite private ispirate ai quattro elementi della natura: acqua, fuoco, aria e terra.

Veduta del CastaDiva Resort & SPA

 

AUDI Q8 PER GUIDARE CON STILE

Un’Audi Q non poteva più mancare in una categoria inaugurata da BMW X6 nel 2007, poi seguita da Mercedes-Benz con GLE Coupé. La nuova Q8 non solo non è una Q7 coupé, è costruita anche su un pianale nuovo: più bassa di 38 mm e più corta di 66, è più larga di 27, è slanciata dal passo di quasi tre metri, mostrando una linea nuova, per Audi stessa e per il segmento, con dimensioni, tecnologia, guidabilità del tutto personali.

Comoda e silenziosa, è maneggevole con sterzo integrale e sospensioni pneumatiche (opzionali), ci si adatta presto agli interni dove sono rimasti due soli pulsanti – avviamento e volume – tutti gli altri si comandano tramite la rotella MMI, gli schermi touch con response, o il sistema vocale intelligente.

Viaggiare in autostrada, come pure lungo le stradine anguste che costeggiano il lago di Como, non è difficile: assistenze, telecamere, sensori, radar e persino scanner laser aiutano la sicurezza di Q8. L’auto è importante: le dimensioni contano, ma è facile, istintiva e soprattutto comoda. Anche in cinque con (tanti) bagagli: il passo lungo le conferisce abitabilità da limousine e carico da wagon. Capace anche di abbandonare l’asfalto, sollevando il corpo da terra fino a 254 mm, con la motricità della trazione Quattro.

Utilizzando la tecnologia mild hybrid, Q8 consente fasi di veleggiamento a motore spento: tra 55 e 160 km/h può avanzare per inerzia a motore spento fino a 40 secondi, riavviandolo in modo delicato, già da 22 km/h. Non solo per risparmiare 0,7 l/100 km ma per il piacere di “veleggiare” in riva al lago, con stile.

 

LE CARATTERISTICHE TECNICHE DELLA NUOVA AUDI Q8

Innovazioni con rete a 48 Volt, quattro ruote sterzanti e le sospensioni pneumatiche autoadattanti o ammortizzatori regolabili di serie, servosterzo progressivo e sterzatura integrale che riduce di un metro il diametro di volta. Meccanica con nuovo motore dotato di innovazioni progettuali per efficienza e prestazioni, cambio Tiptronic a otto rapporti e trazione integrale Quattro, ben trentanove sistemi di assistenza alla guida fino al parcheggio autonomo, digitalizzazione delle funzioni di bordo.

La gamma al momento propone due allestimenti con medesima meccanica: Q8 50 TDI da 286 CV a 78.450 euro e 86.500 in versione Sport. All’inizio del 2019 ci sarà la Diesel d’accesso: 45 TDI da 231 cavalli e la 55 TFSI a benzina da 340.

In breve la scheda tecnica della nuova Audi Q8 50 TDI 3.0 V6 quattro tiptronic. Lunghezza 499 cm, larghezza 199 cm, altezza 170 cm. Motore Diesel a sei cilindri a V da 2.967 cc, potenza 286 CV da 3.500 giri, coppia massima 600 Nm da 2.250 giri. Le prestazioni: accelerazione 0-100 Km/h in 6,3 secondi, velocità massima 245 km/h. Consumo medio: 6,6 l/100 km (15 km/l). Emissioni di CO2: 172 g/km. E’ già ordinabile il modello Q8 50 TDI, diesel da 286 cavalli con trazione integrale quattro e cambio tiptronic. Prezzo di listino chiavi in mano per l’allestimento di partenza 78.450 euro. L’allestimento Sport ha invece un prezzo di 86.500 euro.

 

DOVE DORMIRE E MANGIARE

CastaDiva Resort & SPA – La proprietà, con al centro l’antica Villa Roccabruna, si è progressivamente ingrandita incorporando altre unità, più nuove costruzioni di stile, tutte con vista lago. Comprende infatti settantatré camere e suite, la particolare piscina galleggiante con accesso diretto dal resort e l’approdo per natanti. La struttura è anche organizzata per celebrare matrimoni con cerimonie dal valore legale.

Interessanti anche le soluzioni di eco-sostenibilità: niente gas ma energia elettrica prodotta prelevando l’acqua del lago, e operando mediante scambiatori di calore per il condizionamento di suite e ville.

Veduta del CastaDiva Resort & SPA

CastaDiva Resort & SPA – Via Enrico Caronti 69, 22020 Blevio, Lago di Como – Tel. + 39.031.32.511 – www.castadivaresort.com

Ristorante Orangerie – Circondati dalla suggestiva cornice del Lago di Como, Massimiliano Mandozzi, Executive Chef del Resort, insieme al suo staff, accompagna gli ospiti in un’esperienza culinaria che propone una cucina gourmet di alto profilo, in grado di soddisfare i palati più esigenti.

Veduta del CastaDiva Resort & SPA

Aperto esclusivamente per la cena (dalle 19.30 alle 22.30) con un ventaglio di proposte ampio e raffinato, ispirato alla tradizione Italiana. Durante la stagione estiva, da maggio a settembre, è possibile godere della bellissima terrazza esterna, affacciata direttamente sul lago di Como.

Info: Ristorante Orangerie – Tel. + 39.331.30.70.116 ristorante@castadivaresort.com

L’ executive chef Massimiliano Mandozzi

UN MENU

Tratto dalla proposta Estate 2018, abbiamo scelto la degustazione CastaDiva, al top delle proposte, da 140 euro a persona bevande escluse. Di seguito le portate, in ordine.

Ricciola coda gialla, sesamo, agrumi, burrolio di mandorla.

Terrina di cassöla, bagnetto verde, ortaggi in agrodolce e caviale.

Riso di semola all’amatriciana, gambero rosso di Mazara, basilico e pecorino.

Fusilli al ferretto “Gerardo di Nola”, emulsione di mandorla e frutti di mare.

Rombo, cetriolo, erbe estive e sedano rapa.

La ciliegina sulla torta.

L’executive chef Massimiliano Mandozzi

LA RICETTA DI VIAGGIO

CRUDO DI RICCIOLA CALDO AGLI AGRUMI E SESAMO

Cominciamo dagli ingredienti: per la salsa di agrumi occorrono 20 g succo di yuzu, 20 di succo di arancio, 20 di succo di pompelmo e 120 di salsa di soia.

Mescolare tutti gli ingredienti ed emulsionarli, filtrare se necessita.

100 g di olio extra vergine d’oliva leggero, 40 di olio di sesamo: miscelarli e prima di servire riscaldarli in un padellino, per versarli sul carpaccio.

320 g di ricciola, percezione di aglio, q.b. di zenzero tagliato in julien sottile, q.b. erba cipollina e q.b. semi di sesamo tostati.

Preparazione: tagliare la ricciola finemente e disporla a ventaglio in tutto il piatto quindi condire ogni fettina con un filo di zenzero, l’erba cipollina tagliata sottilissima e i semi di sesamo tostati.

Cospargere l’olio caldo sul pesce e terminare con la salsa di agrumi.

L’executive chef Massimiliano Mandozzi mentre impiatta
Print Friendly, PDF & Email