Marocco cena tema
In The World Ricette nel mondo

Cena a tema: il Marocco, trionfo di sapori

Avete mai pensato di organizzare una cena a tema? Per esempio una cena marocchina? Volete sorprendere e stupire i vostri amici? Niente di più semplice. Una buona organizzazione e tanta buona volontà. Noi vi aiutiamo a preparare alcune ricette tipiche e vi suggeriamo come portare in tavola i piatti marocchini.

Marocco cena tema

Quella del Marocco è una delle cucine più variegate del mondo ed è una mescolanza di varie tradizioni culinarie: orientali, mediterranee, africane e berbere. Il risultato? Un tripudio di colori e sapori. Quasi tutti i piatti marocchini sono insaporiti con spezie come la cannella, il cumino, il pepe, la curcuma, lo zafferano e altre ancora. Il pasto tipico in Marocco consiste in una serie di insalate calde e fredde, pollo o agnello accompagnato da couscous, pane e tè alla menta. Quest’ultimo per i marocchini è una tradizione e viene servito anche durante il giorno ad amici e parenti come un rituale. Una visita in Marocco vi farà vivere l’esperienza di sorseggiare del tè perché viene offerto anche dai venditori a tutti i turisti che si recano nei loro negozi per gli acquisti.

Marocco cena a tema
Pastilla

Altri piatti della tradizione marocchina sono la pastilla, sostanzioso sformato a base di carne e spezie molto spesso servito come antipasto, la harira, una zuppa molto spesso servita durante il Ramadan molto sostanziosa a base di carne e legumi e molti altri piatti. Nel capitolo dolci spiccano i corni di gazelle (kaab el ghzal) , la torta di miele o il couscous dolce.

Marocco cena a tema

Andiamo dunque a scoprire e preparare il piatto più tradizionale e conosciuto: il couscous, alimento di tutto il Nord Africa e piatto base della cucina marocchina. È una pietanza molto conviviale servita in un grande piatto, generalmente molto decorato e colorato, dove tutti i commensali si servono. Ma cos’è il couscous? Si tratta di granelli di semola di frumento che poi devono essere cotti a vapore e conditi con carne o pesce, verdure e tante spezie. In Marocco è cucinato in tantissimi modi, con carne di pollo o agnello e servito accompagnato con rape, carote, zucchine. La preparazione del couscous è molto lunga ma oggi la semola precotta venduta nei negozi occidentali dimezza notevolmente i tempi perché è stato precedentemente passato al vapore e poi fatto essicare. Necessita solo dell’aggiunta di un po’ di acqua o brodo bollente e il gioco è fatto. I tanti granelli di semola assorbendo il liquido si gonfieranno magicamente dando vita al couscous da accompagnare alla carne o al pesce. Il segreto è mescolarlo molto bene con una forchetta per fare in modo che non si formino grumi.

Marocco serata a tema

In tutto il Nord Africa la cottura avviene nella couscoussiera, una pentola particolare che permette di cuocere a vapore. È un capiente contenitore in metallo con due parti: quella inferiore in cui si cuociono le verdure e la carne, e quella superiore, dal fondo forato, dove si cuoce a vapore il couscous che assorbe così i sapori della carne e delle verdure. Ma non spaventatevi è possibile usare pentole e tegami che abbiamo in casa e che usiamo tutti i giorni.

Marocco cena a tema

Ora non ci resta che organizzare la nostra serata. Innanzitutto dobbiamo creare l’ambiente e l’atmosfera marocchina. Come? Per prima cosa procuriamoci tanti bei cuscini colorati da posizionare a terra, un tavolino molto basso dove appoggiare le nostre pietanze e se volete strafare e dare un tocco veramente arabo acquistate, presso un negozio etnico una pentola in terracotta con un grosso coperchio a cono dove mettere il couscous preparato. Se non li avete procuratevi tanti bicchieri di vetro colorato (anch’essi vendibili nei negozi etnici) e una teiera di metallo.

Marocco cena a tema

Ora bando alle ciance e iniziamo a preparare i nostri piatti partendo da quello che serviremo come piatto unico, il couscous di carne e verdure, per il quale serviranno i seguenti ingredienti:

400 gr. di couscous del tipo precotto

2 bustine di zafferano

2 kg. di agnello in piccoli tocchi

300 gr. di carote

500 gr. di zucchine a cubetti

300 gr. di melanzane a cubetti

120 gr. di cipolle bianche

200 gr. di ceci in scatola

100 gr. di uva sultanina

50 gr. di zenzero grattugiato

Sale, pepe, olio extra vergine di oliva

Una generosa spolverata di prezzemolo

2 lt. di brodo di carne preparato con l’osso dell’agnello, 1 cipolla, 2 carote, 1 stecca di cannella, pepe nero in grani, sale. In alternativa potete usare del brodo vegetale già pronto.

Marocco cena a tema
Couscous

Iniziate preparando il brodo che dovrà cuocere per circa 50 minuti. Una volta pronto filtratelo togliendo le verdure e gli aromi. Mettetelo a parte.

In una padella versate dell’olio di oliva e aggiungete le cipolle tagliate a fette, lo zenzero grattugiato e fate cuocere sino a quando le cipolle si saranno ammorbidite (se necessario aggiungere un mestolo di brodo). Aggiungere ora la carne di agnello e metà del brodo tenuto al caldo precedentemente. Coperchiate e fate cuocere per circa 40 minuti Aggiungere ora le carote e le zucchine tagliate a fette verticali e i ceci precotti. Incorporate le melanzane a dadi. Salate e cuocete per circa ½ ora. Pochi minuti prima che l’agnello è pronto aggiungete l’uva sultanina.

Preparate ora il couscous. In una teglia distribuite la semola, il sale, lo zafferano e versate il brodo ben caldo fino a ricoprire il couscous. Sigillate la teglia con un foglio di alluminio e lasciate a riposare per circa 5 minuti. Sarà pronto quando avrà assorbito tutto il brodo e si sarà gonfiato. Ora sgranate bene il couscous con una forchetta eliminando tutti i grumi.

Disponete ora in un grande piatto il vostro couscous dove nel centro andrete a posizionare la carne e tutto intorno la verdura. Spolverizzate con il prezzemolo e servite caldissimo.

Marocco cena a tema

Prepariamo ora un po’ di pane marocchino da servire con qualche fetta di kebab. Pochi e semplici ingredienti daranno vita ad un pane morbido e soffice.

800 gr di farina di semola

400 ml di acqua

2 cucchiaini di sale

25 gr di lievito di birra

Marocco cena a tema
Pane

In una capiente ciotola mettete la farina, aggiungete il sale e iniziate a versare l’acqua tiepida. Sbriciolate il lievito di birra e incorporatelo all’impasto di farina. Ora trasferite tutto sulla spianatoia e iniziate ad impastare creando un panetto sodo ed elastico. Coprite con uno strofinaccio e lasciate lievitare in luogo fresco ed asciutto.

Trascorsa circa un’ora dividete l’impasto in 4/5 panetti. Lavoratelo nuovamente e fate riposare nuovamente per circa 40 minuti. Non resta che riprendere i vostri panetti e stenderli. Dovranno essere alti più o meno 2 cm. Fateli riposare nuovamente per altri 30 minuti e trascorso questo tempo sono pronti per la cottura. Scaldate una larga padella antiaderente e posizionate il vostro panetto. Giratelo continuamento fino a cottura.

Passiamo ora alla preparazione del dolce vi proponiamo la torta Marrakech e il couscous dolce:

Per la torta Marrakech:

200 gr di farina

100 gr di burro

3 uova

1 bustina di lievito di birra

100 gr di zucchero bianco

100 gr di miele liquido

½ cucchiaino di cannella in polvere

10 datteri

10 fichi secchi

1 succo di un’arancia

In una grande ciotola mettete la farina 00 con il lievito di birra sbriciolato, le uova, lo zucchero, la cannella, il miele liquido, il succo d’arancia e 100 gr. di burro ammorbidito. Mescolate accuratamente e aggiungete al composto i fichi secchi e i datteri tagliati a piccoli pezzi. Imburrate una tortiera rotonda e versatevi l’impasto. Battete la tortiera in modo che il composto si assesti. Coprite con della carta oleata e infornate a 150°C per circa 45 minuti. Decorate con un po’ di zucchero a velo, qualche dattero e qualche fico secco.

Per il couscous dolce invece saranno necessari i seguenti ingredienti:

500 gr di couscous precotto

75 gr di burro morbido

100 gr di zucchero semolato

200 gr di uva sultanina

150 gr. di mandorle tostate

1 cucchiaio di cannella

½ bicchiere di acqua

olio di semi

zucchero a velo

acqua di fiori d’arancio

sale q.b.

In un grosso recipiente versare il couscous e aggiungere ½ bicchiere di acqua con un pizzico di sale che servirà a fare esaltare il sapore del couscous. Iniziate a mescolare delicatamente con le mani affinché si sgrani la semola. Posizionare il couscous nella couscoussiera o in alternativa una pentola di acqua con appoggiato sopra uno scolapasta in acciaio. Versate dunque, nello scolapasta il couscous e cuocete a vapore per 10 minuti circa. Non premete la semola. Versate il composto nuovamente nella ciotola e aggiungete l’uvetta che avrete ammorbidito nell’acqua di fiori d’arancia, il burro ammorbidito e lo zucchero semolato. Mescolare bene amalgamando tutti gli ingredienti. Disponete in un piatto dando una forma a cupola. In una padella tostate con un po’ di olio di semi le mandorle prive della pellicina e una volta dorate toglietele dal fuoco.

Decorate il vostro piatto facendo cadere a pioggia lo zucchero a velo, la cannella e le mandorle tostate.

Come dicevamo non può mancare del tè marocchino che avrà i seguenti ingredienti:

20 foglie di menta

2 filtri di tè verde

2/3 cucchiai di zucchero di canna

Nella teiera mettete filtri di tè e versateci sopra poca acqua bollente. Ruotate la teiera e buttate l’acqua mantenendo però il sacchetto con il tè. Ora aggiungete le foglie di menta e versate sopra un litro di acqua bollente. Lasciate in infusione per circa 5 minuti o più ed eliminate le foglie di menta. Zuccherate a piacere in funzione dei vostri gusti e di quello dei vostri commensali. Versate il tè caldo in bicchieri di vetro.

La vostra cena marocchina è servita.

Marocco cena a tema

Potrebbe interessarvi leggere anche questo articolo:

In Marocco per gustare la shebākia

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.