Weekend In Auto

Boom dei weekend in van nel 2019: da Citroen SpaceTourer Rip Curl a Mercedes Marco Polo

Oltre a essere un vero e proprio stile di vita, il turismo in libertà rappresenta una modalità di viaggio alternativa, che negli ultimi tempi si è dimostrata un trend in crescita.
Permette di esplorare e vivere il nostro paese in maniera più personale e profonda, e consente di seguire itinerari che si scostano dal turismo di massa per vivere a stretto contatto con la natura.
Parlando di turismo en plein air viene subito in mente il camper: la comoda casa a quattro ruote che libera dal vincolo di dover trovare un posto per la notte. Ma esistono anche veicoli piú economici e versatili per vivere un’avventura on the road: i Van.

I dati relativi alle vendite dei veicoli ricreativi sono in netta crescita. L’Associazione Produttori Camper, nel Rapporto Nazionale sul Turismo in Libertà in Camper e in Carovan, evidenzia un boom di vendite del mercato italiano. Inoltre, le immatricolazioni previste in Europa nel 2018 sono in aumento del 10% rispetto all’anno precedente e se consideriamo gli ultimi quattro anni, abbiamo avuto una crescita di tutti i mercati pari al 50%.

Settimana scorsa abbiamo parlato delle multispazio: ottime weekendCar, piú piccole dei van e con una base telaistica derivata da un’automobile di serie, ma con una sovrastruttura abbastanza capiente da contenere 3 file di sedili o un vano di carico di cubatura elevata.
Tuttavia, questi veicoli non possono regalare la stessa libertà di viaggio che possono garantire i Van. Questi ultimi, infatti, hanno l’enorme vantaggio che permettono di dormire a bordo. Allora perché non trascorrere un weekend in Van?

 

Citroen SpaceTourer Rip Curl: il van dei surfisti

La casa francese Citroen fornisce SpaceTourer come base per l’allestimento di un Van da viaggio. Con una lunghezza variabile da 4,60 m a 5,30 m, 1,92 di larghezza e 1,90 di altezza, ha dimensioni ottimizzate, che insieme allo sterzo elettroidraulico e a un diametro di sterzata compreso tra 11,30 m e 12,40 m rendono SpaceTourer una vettura molto agile.
Questo van è dotato delle tecnologie disponibili sulle normali vetture per garantire un viaggio confortevole e in sicurezza: L’head up display per restare concentrati sulla strada, il sistema di navigazione 3D con riconoscimento vocale e touch pad da 7”, e Mirror Screen che funziona con Apple Car Play.
Tra i sistemi di sicurezza presenti ci sono il regolatore di velocità veicolo autoadattivo, i sistemi di sorveglianza dell’angolo morto, la lettura dei segnali stradali e l’Active Safety Brake.
Le motorizzazioni che equipaggiano SpaceTourer sono Diesel BlueHDI che partono da 95 Cv fino a 180 CV.

 

Citroen propone, inoltre, una propria gamma di allestimenti realizzata in collaborazione con l’azienda australiana di articoli per il surf Rip Curl.
Ispirato ai van dei surfisti, SpaceTourer Rip Curl è disponibile con una verniciatura esterna bicolore color kaki scuro e beige nella parte inferiore. Dotato di due portelloni scorrevoli elettrici Hands-Free permette a 7 persone di viaggiare comodamente in versione Giorno. Mentre nella configurazione Notte può ospitare 4 persone disposte in due cuccette: una situata sul divanetto posteriore e una sul tetto apribile, sopra l’abitacolo.

Il cucinotto integrato contiene un lavello, un fornello e numerosi vani portaoggetti. In dotazione è presente anche una doccia integrata nel portellone posteriore.
I prezzi di SpaceTourer Rip Curl variano dalle dimensioni: nella taglia “M” parte da 43.150 euro, nella taglia XL parte da 44.150 euro.

Volkswagen Transporter: dove tutto ebbe inizio

Sicuramente il Van più iconico della storia è Volkswagen T1 o Split, che i tedeschi rinominarono presto in Bulli. Quello che abbiamo visto in centinaia di film e che fra gli anni 60’e 70’ divenne il mezzo di trasporto simbolo degli Hippie.

A partire dalla primissima versione del 1947 questi pulmini si sono evoluti, passando dalla trazione posteriore a quella anteriore, e hanno cambiato anche nome. Oggi, infatti, si chiamano Transporter e sono arrivati alla 6 versione.
Da Transformer nasce il camper Van California, disponibile nelle versioni “Beach”, “Ocean”, “Beach Edition” e “Ocean Edition”.

California si trasforma in camera da letto in grado di ospitare 4 persone grazie al tetto sollevabile regolabile manualmente. La cucina è attrezzata con un box frigorifero, e un blocco fornello-lavello con numerosi scomparti. California è in grado di estendersi anche esternamente, grazie a un tavolo da campeggio con sedie facili da montare e riponibili in un apposito vano.
Il serbatoio dell’acqua per la doccia è situato nella parte posteriore.

I motori in dotazione su California hanno consumi particolarmente ridotti senza sacrificare il piacere di guida. È inoltre disponibile su richiesta la trazione integrale e il cambio automatico DSG5 a doppia frizione a 7 rapporti. Infine è possibile regolare l’assetto del veicolo secondo 3 modalitá: Normal, Sport e Eco in base alle esigenze.

I prezzi di Volkswagen California partono da 36.100 euro.

Mercedes Marco Polo il van premium

Mercedes da l’opportunità agli amanti del turismo in libertà di viaggiare secondo una filosofia premium. La casa della stella garantisce un accurato design e una scelta di materiali pregiati per la realizzazione degli interni. In aggiunta, il pacchetto Design permette di impreziosire ulteriormente gli allestimenti interni con materiali in pelle ed elementi decorativi.
Il tetto abitabile e la panca a 3 posti trasformabile permettono di ospitare comodamente per la notte 5 persone.
La zona cucina è allestita con un frigorifero da 40 litri di capacità, un tavolo ribaltabile, un lavello e un piano cottura con due fornelli.

Mercedes-Benz Marco Polo 250 BlueTEC, Exterieur, indiumgrau metallic, EASY UP Aufstelldach

Cinque sono le motorizzazioni diesel disponibili, di cui il piú potente è un 4 cilindri da 190 CV e 440 NM di coppia.
Trazione anteriore, posteriore o integrale a scelta, mentre il cambio è manuale a 6 marce o automatico 7G-TRONIC PLUS.
Tra i punti di forza di Mercedes ci sono senz’altro sistemi di sicurezza di prima qualità come la regolazione della distanza DISTRONIC, il sistema di assistenza alla frenata adattivo e il sistema antisbandamento.

Prezzi di partenza da 31.200 euro per Marco Polo 160CDI, fino ad arrivare a 41.800 euro con Marco Polo 250 BlueTEC.

 

 

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.