Audi R8 Spyder V10 plus: la più veloce delle convertibili con 4 anelli, per uno sport weekend estivo

Motore V10 da 610 Cv e la trazione Quattro offrono prestazioni da super-car, anche grazie all'uso di materiali pregiati e leggeri quali alluminio e fibra di carbonio.

Audi R8 Spyder – Audi per l’estate presenta la nuova R8 V10 Plus, un cavallo di battaglia della casa dei 4 anelli. Veloce, prestazionale e tecnologica vuole dare filo da torcere alle concorrenti.
Il più potente motore di produzione della serie Audi: V10 in posizione centrale con 449 kW (610 CV). Si sente sicuramente l’influenza Lamborghini, rispetto questo propulsore che grida fino a 8.700 giri, seppur rispettando lo stile e la ricercatezza Audi, sicuramente meno sfacciata. E’ comunque il vero cuore e la vera anima dell’auto, che ne sfrutta la tecnologia e l’incredibile efficenza. Lo zero-cento è coperto in 3.3 secondi e la velocità massima è di 328 km/h.

Famosa per le sue doti di “quotidianità”, la Audi R8 Spyder tiene conto anche dei consumi e delle emissioni, con dati ragguardevoli: 12,5 litri per 100 chilometri, che corrispondono 292 grammi di CO2 per chilometro (469,9 g / mi). Incluso anche il sistema “cilindro a richiesta (COD)” che disattiva una banca di cilindri, il che permette una piena fruizione quotidiana della Audi R8 Spyder.
Tutto questo senza dimenticare la dinamica, che vanta dell’ormai classica trazione integrale Quattro Audi, che lascia fluire la coppia del V10 tra i due assi,  portandone anche 100% al posteriore. Inoltre un differenziale meccanico autobloccante sempre al posteriore, doma tutti 610 Cv e limita gli slittamenti.

Anche le sospensioni per la Audi R8 Spyder sono state meticolosamente studiate, con struttura interamente in alluminio, a detta dei tecnici Audi tanto rigido da comunicare grande confidenza, ma con un buon compromesso riguardo il comfort.  Lo sterzo è elettroattuato, con diverse risposte a seconda del rage del “drive selector” che ne cambia il feeling rispetto agli stili di guida selezionati.

Anche i pannelli che compongono la Audi R8 Spyder sono costruiti all’insegna della tecnologia e delle prestazioni: il copro è infatti interamente in alluminio e fibra di carbonio. questi materiali sono lavorati accuratamente, formando le linee filanti e spigolose della scoperta. Presi in grandissima considerazione i dettagli nelle forme, dalla perfetta profilatura dei pannelli, agli elaborati disegno dei fari full-LED.  Anche gli interni sono studiati e disegnati meticolosamente, con i sedili a guscio in pelle e fibra di carbonio. non che l’ormai celebre “virtual cockpit“: uno schermo digitale che sostituisce le classiche lancette del tachimetro e le informazioni di navigazione.

Gli ordini per l’Audi R8 Spyder V10 plus, sono già iniziati e le prime vetture verranno consegnate alla fine dell’estate 2017. Il prezzo parte da 207.500 euro.

Print Friendly, PDF & Email

Emanuele D'Argenzio

Blogger, e prossimo giornalista, vive per le auto e nel tempo perso frequenta Urbanistica al Politecnico di Milano, con l'obbiettivo di ordinare le città ormai troppo incasinate. E’ ormai da due anni che ha la fortuna di provare e scrivere elogi a sculture su quattro ruote, ma non si risparmia sul pattume dei giorni nostri. Al suo attivo anche due corsi di guida ACI e un video-tour con una Cactus, in collaborazione con Citroen Italia.Le sue auto preferite sono quasi sempre più vecchie di lui, e prova nostalgia per un tempo che non ha vissuto, dove l’odore era quello della benzina e dell’olio.