Apritimoda: a Milano per scoprire gli atelier

Prada, Armani, Versace ma non solo. Questo weekend le grandi maison di moda si aprono gratuitamente al pubblico. Un’occasione unica per appassionati e curiosi

Il 21 e il 22 ottobre turisti e milanesi potranno partecipare alla prima edizione di Apritimoda, iniziativa nata da un’idea di Cinzia Sasso, giornalista e moglie dell’ex sindaco di Milano Giuliano Pisapia, in collaborazione con Maria Canella, docente di Storia e documentazione della moda all’Università degli Studi di Milano.

Si tratta di un’occasione per dare un rapido sguardo a ciò che accade all’interno dei solitamente inaccessibili atelier, per visitare luoghi iconici e da sempre privati che rappresentano per Milano e per l’Italia un importante motore economico e culturale.

Aderiscono ad Apritimoda Agnona, Alberta Ferretti, Antonio Marras, Curiel, Etro, Gianni Versace, Giorgio Armani, Missoni, Moncler, Prada, Trussardi. A loro si aggiungono i Laboratori della Scala e la Fondazione Ferré. Ogni partecipante ha pensato ad iniziative diverse e uniche per accogliere il pubblico e renderlo partecipe dei propri processi creativi: piccoli eventi e certamente qualche sorpresa, ciascuno secondo il proprio particolare stile e gusto.

I nomi delle grandi maison mancanti, viene precisato da Cinzia Sasso, non sono presenti per motivi logistici ma avranno il piacere di prendere parte alla prossima edizione. Le visite all’interno degli atelier verranno affidate a 150 studenti volontari, che diventeranno per un weekend guide del Made in Italy per eccellenza.

L’evento, presentato a Palazzo Marino, è patrocinato dal Comune di Milano, dalla Camera Nazionale della Moda Italiana, dal Ministero dello Sviluppo Economico, dal FAI e da Altagamma.

Per maggiori informazioni e dettagli riguardo le iniziative di ciascun atelier: www.apritimoda.it

Print Friendly, PDF & Email