Antonia Klugmann, la Masterchef che promuove la Stelvio

Spread the love

Venezia è una città unica al mondo, una meraviglia, un miracolo sull’acqua, un museo all’aria aperta e noi Amiche di AutoeDonna questa volta abbiamo un appuntamento speciale con chef Antonia Klugmann, una stella Michelin, prima donna giudice dell’ultima edizione di Masterchef Italia, che è stata invitato qui in una tra le location più prestigiose di Venezia: la Scuola grande di Santa Maria della Misericordia per l’appuntamento dedicato alla presentazione del progetto Ambassador di Alfa Romeo “A chi ci mette le mani”. E’ così che Alfa Romeo celebra l’eccellenza del “saper fare italiano.
Amiche di AutoeDonna eccoci a bordo della Stelvio senza menù con Antonia…


Cosa ci fai seduta su una Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio?
E’ un sogno diventato realtà, ho potuto guidare questa auto nei mesi scorsi e me ne sono innamorata. Io guido tantissimo perchè molto spesso devo uscire dalla nostra sede, il mio ristorante L’Argine a Vencò, tra orti e frutteti, al confine tra Italia e Slovenia in un luogo nella natura, ma un po’ sperduto. La Stelvio c’è stata di grande aiuto nei mesi scorsi con la neve…
E’ vero, l ‘auto ci aiuta proprio ad andare a cercare le bellezze della nostra Italia ma anche le eccellenze delle nostra cucina, delle nostre ricette…
Quindi “Ricette di viaggio”, ci sono state ricette storiche, ingredienti tipici ad influenzare le tue scelte?
Tutti i ricordi dei nonni sono legati in qualche modo alle antiche ricette; mio nonno pugliese è stato fondamentale per le ricette con il pomodoro, e ingredienti locali come il pesce crudo, l’olio extra vergine…; la nonna emiliana mi ha insegnato le ricette con la pasta fresca, l’amore per la manipolazione della pasta; poi c’è il nonno Klugmann di origine ebraica … Devo ringraziare i nonni per i bei ricordi e insegnamenti che mi hanno lasciato e i genitori per la libertà che mi hanno dato. Così che con il tempo, diventata una chef, e ho pensato agli ingredienti in maniera libera, secondo le mie scelte.

La cucina è femmina?
No, la cucina non ha sesso, la creatività non ha sesso, una volta erano gli uomini i padroni della creatività perchè noi donne non potevamo scegliere niente; in realtà la creatività è figlia della libertà
quindi bisogna aspettare che le donne abbiamo la stessa libertà pratica degli uomini e alla fine ci saranno tante donne e uomini a occuparsi di cucina
Antonia, cosa fai fuori dalla tua cucina, quali sono le tue passioni oltre alla guida?
La vela è stato un episodio importantissimo per me perchè mi ha riconciliato con la natura: le domeniche passate a fare regate sono un ricordo indelebile.

Sport, gusto, natura e natura ancora che torna nei tuoi piatti?
Da triestina, ho scelto di abitare in campagna, sono sempre stata attratta da questo luogo magico, il Collio, dove si produce il vino a cavallo con la Slovenia e resta ancora una natura incontaminata da scoprire, io adoro avere un ristorante in campagna..

Il tuo piatto preferito, la ricetta tipica preferita?
In punto di morte mangerò sicuramente la pasta al pomodoro, ma amo tutte le verdure, il pesce, la carne, le frattaglie…

Le tue ricette hanno una personale interpretazione degli ingredienti del territorio attraverso la costante ricerca di nuovi accostamenti e sensazioni, dove le troviamo?
Ho scritto il mio libro come “Di cuore e di coraggio” come un menù per tutti, quindi potete trovarle in quelle pagine.

Il ristorante di Antonia Klugmann
L’Argine di Vencò
Località Vencò, 34070 Dolegna del Collio GO
Telefono: 0481 199 9882