Weekend in Spagna: La Manga, non solo mare

Viaggiando per la Spagna scopro con enorme stupore La Manga, questo luogo mi appare a prima vista una sorta di località turistica paragonabile alla nostra Rimini italiana, poco conosciuta dagli italiani, molto frequentata invece in estate da Spagnoli e Inglesi che alloggiano nelle numerose strutture ricettive della costa.

Un lembo di sabbia esteso circa per 24 chilometri da Cabo de Palos e Punta cavo il Cairn, che da un lato delimita e racchiude le acque della laguna salata naturale del Mar Menor, mentre dall’altro è possibile tuffarsi nelle acque del Mar Mediterraneo.

La Manga è dunque una splendida baia aperta del Mediterraneo; alle estremità, delimitano lo scenario paesaggistico le rocce vulcaniche che gradualmente agiscono come freni naturali ai sedimenti trasportati dalle correnti marine, fino a formare delle dune di sabbia ricoperte da un’ampia vegetazione.

Il lembo di sabbia è percorso da canali naturali che collegano i due mari; chiamate anche Golas che permettono l’entrata in acqua del Mediterraneo nella laguna.

La zona diventerà una località turistica negli anni sessanta, subendo una forte trasformazione con lo sviluppo del territorio e la costruzione di numerose infrastrutture turistiche. Dagli hotel e appartamenti uno accanto all’altro, si delineano poi i numerosi ristoranti, pub e discoteche che nel pieno dell’estate ospitano milioni di turisti in cerca di divertimento o di una vacanza al mare in famiglia. Non mancano inoltre porti turistici, scuole di vela, centri ricreativi, supermercati e negozi.

Come farebbe un buon spagnolo decido di rilassarmi dove aver fatto un po’ di shopping, nella bellissima spiaggia de La Manga per prendere un po’ di sole, solo dopo essermi fermata per uno spuntino in una tipico bar Spagnolo che ripropone oltre ad un’ottima birra, anche stuzzichini di salumi, mini panini, patate fritte e tanto altro, che qui vengono chiamate “Tapas”.

Ho scoperto che esistono molti luoghi di interesse storico e paesaggistico lungo questa stretta striscia di sabbia. A nord de La Manga, è interessante visitare le Salinas e gli Arenales di San Pedro del Pinatar, dove poter ammirare il tramonto dalle Salinas è quasi un privilegio per la diversità dei colori a cui si aggiunge la bellezza degli uccelli migratori che popolano le zattere. Fenicotteri, avocette, cavalieri, aironi e anatre sono gli abitanti di questi luoghi comuni.

Un percorso altrettanto interessante per passeggiate a piedi o in mountain bike, è quello che ho percorso nella parte da inizia da Cala Reona, per Cabo de Palos fino a raggiungere Calblanque.

I panorami mozzafiato garantiscono una vista interessante e di grande rilievo paesaggistico. Il percorso è disseminato di vecchi pozzi minerari, molto profondi e la vegetazione è costituita da bellissime palme e piante aromatiche profumate come lavanda e timo. Alla fine del percorso arriverete ad ammirare la bellezza delle spiagge di Calblanque che rimangono al di fuori della attrattiva turistica e sono circondate solo da montagne.

Si possono inoltre, fare interessanti escursioni giornaliere nelle altre zone della regione di Murcia non lontani da qui. Da La Manga è facile prendere l’autostrada per Cartagena e Murcia. Vi consigliamo di visitare i musei o passeggiare per le strade della città di Murcia, interessante città per gli appassionati di storia e di arte. La monumentale città di Lorca invece, offre ai visitatori la possibilità di viaggiare nel passato. Paesaggi montani, bellissimi castelli e palazzi punteggiano il giro del percorso nord-ovest che attraversa le città di Mula, Bullas, Cehegin, Caravaca e Moratalla. La Via della Seta e la visita alle strutture balneoterapia di Archena e Fortuna aprono nuove possibilità per chi vuole passare un soggiorno sulla spiaggia senza farsi mancare proprio nulla, praticando anche interessanti attività termali nelle zone più lontane dal mare.

La Manga è dunque un’ottima località balneare e non solo, che oltre ad avere numerose attrattive, ho riscoperto essere anche luogo ideale per una vacanza Low Cost, nelle bellissime terre spagnole.

Cari lettori di Weekend Premium, se desiderate altre idee per trascorrere una bellissima vacanza, continuate a seguirci nel nostro prossimo articolo!