In Auto

SMART FORYOU: DA VIVERE ANCHE IN QUATTRO

 La Smart “Foryou” si tratta di un prototipo, ma anticipa il design e le tecnologie della prossima generazione Smart a due e quattro posti, le Fortwo e Forfour, la prima che rimarrà “corta” come quella attuale, e la seconda che sarà una rivoluzionaria versione quattro posti lunga 350 cm ma al 100% Smart. Potrebbero già debuttare al prossimo Salone di Francoforte, a settembre, per arrivare nelle concessionarie entro la fine dell’anno.

 

smart-fourjoy_20140206_172802

 

Per adesso questa concept car si chiama Foryou… una combinazione unica di funzionalità e lifestyle, protagonista della mobilità urbana, che intende continuare a conquistare il pubblico italiano con offerte sempre innovative ed esclusive. Soprattutto dopo il tentativo poco riuscito della precedente versione a quattro porte, lanciata sul mercato nel 2004 e ritirata dopo soli due anni. Dell’antenata manterrà comunque il nome Forfour, mentre della versione a due porte manterrà lo schema meccanico, con il motore posteriore sotto il pianale. Ma il cofano sarà più pronunciato e l’abitacolo ovviamente più versatile. Lunga 350 cm, larga 198 e alta 145 cm, la Smart Foryou punta tanto sulla maneggevolezza tipica di Smart e non rinuncia ad alcuni elementi di design che rievocano la prima generazione della Smart, come gli sbalzi estremamente corti, le ruote posizionate agli angoli estremi della carrozzeria, la strumentazione sferica e i gruppi ottici posteriori, ora integrati nella robusta cellula tridion, un nuovo tratto distintivo di questa Foryou. Anche se su questa concept parliamo di una cellula interamente in alluminio lucidato e rifinita a specchio, con il logo smart in alluminio fresato in rilievo sui sottoporta… In contrasto interviene la vernice bianca dall’effetto perlato di paraurti, cofano e portellone posteriore, mentre i retrovisori esterni fluttuano sopra una colonnina in alluminio. Per i gruppi ottici anteriori e posteriori sono stati utilizzati esclusivamente LED. L’elemento più vistoso dell’abitacolo è rappresentato dai due futuristici sedili anteriori e dal sedile posteriore di analoga configurazione che ricordano i moderni mobili lounge. Nel pianale della vettura si alternano superfici traforate e lucide.

smart-fourjoy_20140206_170135

 

I sedili e la plancia portastrumenti sono sostenuti da una struttura centrale continua rivestita da una superficie convessa che comprende funzioni di comando “touch-sensitive”. Con le loro forme, la strumentazione di forma sferica e il volante a razza singola, vogliono ricordare sempre la smart originale. Nella plancia portastrumenti e sul tunnel centrale del vano posteriore sono alloggiati due smartphone che offrono a tutti e quattro i passeggeri una connettività al passo coi tempi e un entertainment su misura. Infine, sul tetto della smart fourjoy sono fissati due longboard. Così una volta parcheggiato, potrete continuare a non inquinare, solo per brevi tragitti, con questi skateboard a trazione elettrica. I caschi li trovate dietro i sedili posteriori insieme a una telecamera ad alta definizione, estraibile con la massima semplicità, per realizzare i vostri video e condividerli poi con gli amici sui social network.

 

smart four joy

 

La Foryou, infatti, è spinta da un motore elettrico a magnete permanente da 55 kW con batterie agli ioni di litio da 17,6 kWh che assicura una coppia immediatamente disponibile di 130 Nm. Il tempo di ricarica è di 7 ore se si utilizza una normale presa domestica, ma è sufficiente un’ora con il sistema di ricarica rapida. I prezzi potrebbero partire da circa 13.000 euro. Non resta che aspettare e vedere come sarà la versione definitiva…