Weekend con gusto

Scopriamo la Sassonia: “eierschecke” tre strati di delizia

image_pdfimage_print
Dresda, Il Castello

(in italian and english)

Un’ idea per il vostro prossimo viaggio? Visitare la Sassonia.

La Sassonia si trova nell’angolo sud-est della Germania, al confine con la Polonia e la Repubblica Ceca  È relativamente poco nota ai visitatori internazionali, il che la rende una destinazione attraente per chiunque voglia evitare le mete turistiche.
E’
considerata la capitale culturale della Germania.storia arte e cultura di alto livello, borghi medievali, musei, w meraviglioso castelli, tra cui Königstein enorme fortezza in cima a una collina con più di cinquanta edifici, Moritzburg costruito come residenza di caccia nel XVI sexolo Albrechtsburg, un castello da fiaba costruito in stile gotico. Per gli amanti dello shopping, tanto artigianato di qualità e le celebri ceramiche di Meissen.

Meissen

 Le città da vedere

Görlitz
Città medievale  al confine con la Polonia, conosciuta come “la città più bella della Germania”. Con 4.000 edifici storici, ha più case rinascimentali che in qualsiasi altra parte del paese.

Gorlitz


Dresda
, la città principale, ha 14 musei statali, impressionanti collezioni di artei. Tra i molti edifici importanti, il Castello, dallo stile rinascimentale decorato) e lo Zwinger, un palazzo destinato a rivaleggiare con Versailles. 

Zwinger

A sud-est di Dresda si trova  un parco nazionale con montagne, picchi di arrampicata e imponenti formazioni rocciose. I Monti Metalliferi Patrimonio Unesco,dove l’attività mineraria ha plasmato il paesaggio, l’architettura e le persone per più di 800 anni. Le tradizioni dei minatori (in particolare le sfilate dei minatori) continuano ancora oggi e si possono visitare le vecchie miniere della zona

Bastel Ponte nella Foresta

Lipsia, città dei portici: storia, arte, raffinate ceramiche, la musica di Bach.
Meissen, la più antica della Sassonia, ospita la famosa Fabbrica di porcellane 

Lipsia e Meissen

Eccellenze enogastronomiche

Tra le diverse specialità gastronomiche, la zuppa sächsische kartoffel e sachsischer sauerbraten, un arrosto di manzo all’agro marinato e servito insieme a patate, gnocchi, cavolo rosso e altre verdure. Il contorno per eccellenza è leipziger allerlei con carote, fagiolini, rape, asparagi, piselli e cavolfiore miscelate con panna e gamberetti. In Sassonia esistono 35 tipi diversi di viti, tra i vini piú rinomati il Burgunder bianco e grigio, il Riesling ed il Traminer e Shiller  (quest’ultimo un’ insolita combinazione di uve rosse e bianche) e infine il Goldriesling, vera specialitá della Sassonia. È un vino leggero e frizzante, molto estivo ed é una vera raritá trovarlo, le sue viti infatti crescono solo nella Valle dell’Elba.

Un calice di Shiller e la tradizionale zuppa sächsische kartoffelsuppe

Il dolce della nostra ricetta

Entrando in una qualsiasi pasticceria in Sassonia non dimenticatevi di chiedere una fetta di Eierschecken. E’ disponibile in molte varianti diverse. Non esiste una sola ricetta, quasi ogni famiglia in Sassonia ha la sua ricetta familiare, ben custodita e tramandata di generazione in generazione.

Eierschecken Il dolce tradizionale sassone,

E’ una torta composta da tre strati. Quello superiore è composto da uova, burro, zucchero, vaniglia. Lo strato intermedio è costituito da una crema pasticcera che, oltre al burro, alle uova, allo zucchero e al latte, contiene anche quark e vaniglia, mentre la base della torta può essere un impasto levitato o un pan di spagna. Accompagnata da un buon caffè è la tipica torta della merenda sassone.

Il dehors della famosa pasticceria Riquet

Ecco la ricetta del eierschecke

Eierschecke

1° STRATO: LA PASTA FROLLA
• 80 g di burro
• 100 g di zucchero
• 200 g di farina
• ½ confezione di lievito in polvere
• 2 cucchiai di pangrattato
• 1 uovo
• Pizzico di sale

Preparazione
Mescolate il burro, lo zucchero e l’uovo e aggiungete gradualmente la farina e il lievito. Impastatate fino ad ottenere un composto omogeneo. Se è troppo morbido tenetelo una mezz’oretta in frigo avvolta con pellicola da cucina e poi mettetelo in una teglia rotonda ben cosparsa di pangrattato sul fondo o ricoperta da carta da fonto, tenendo ben sollevati i bordi.
2° STRATO: BUDINO DI QUARK E VANIGLIA
• 2 cucchiai di amido di mais
• 750 g di ricotta
• 50 g di amido di mais
• 400 ml di latte
• 100 g di zucchero
• 1 sacchetto di crema pasticcera
Preparazione
Per cuocere la crema pasticcera seguite le istruzioni indicate sulla confezione ma utilizzare solo 400 ml di latte. Ora mescolate bene l’amido di mais, la ricotta, lo zucchero e un terzo della crema pasticcera cotta, e spianatela in modo omogeneo sullo strato di pasta frolla.
3° STRATO: EIERSCHECKE
• 3 uova
• 100 g di zucchero
Prearazione
Separare i 3 tuorli dagli albumi e mescolarli con la crema pasticcera rimanente fino a creare una massa cremosa. Nel frattempo montare gli albumi a neve ferma e versarli con il composto ben amalgamato cercando di non farli smontare. Quindi posizionare lo strato Eierschecke sullo strato di ricotta.
Cuocere in forno preriscaldato a 160 gradi per circa 60 minuti fino a che lo strato superiore non diventi bello dorato. Se necessario, coprire con un foglio di alluminio dopo metà del tempo di cottura in modo che non diventi troppo scuro. Dopo la cottura spennellate la torta con il burro fuso e lasciatela raffreddare dentro la tortiera, e poi riponetela in frigo per una mezza giornata prima di consumarla.

INFO
Benvenuti a Dresda!
Dresden
www.visit-dresden.travel
Turismo Sassonia
Welcome to Leipzig
Visit Meissen
Porcelain Factory Meissen

For the article and recipe in english, just turn page. Click Next >