Salone di Detroit 2017 BMW
In Auto

Salone di Detroit 2017: avanti con le sportive di lusso

Il salone di Detroit 2017, NAIAS per gli americani (North American International Auto Show), rappresenterà come al solito l’occasione per vedere novità molto interessanti, quest’anno concentrate su modelli dall’anima sportiva e caratteristiche di lusso. Tuttavia, diversamente dal passato, si registrano alcune assenze importanti. Su tutte Porsche e, in un certo senso, il gruppo FCA. Fiat-Chrysler avrà uno stand però non presenterà modelli nuovi, per la prima volta dal 2010; considerando che Chrysler è una delle storiche tre “grandi sorelle” di Detroit, si può considerare a tutti gli effetti pratici un’assenza; perché l’Alfa Romeo Stelvio è un’anteprima di Los Angeles, due mesi fa. Questa è la conferma di una recente tendenza: i tradizionali saloni non costituiscono più la principale vetrina per la comunicazione, quindi le case hanno ridotto gli investimenti in tali manifestazioni; spesso invece scelgono esposizioni più orientate alla tecnologia pura, come il CES di Las Vegas, in calendario pochi giorni prima di Detroit. Un’altra assenza di rilievo è quella di Jaguar e Land Rover.

Salone di Detroit 2017 BMW

Concentriamoci allora su chi ci sarà, partendo da BMW. La casa bavarese ha scelto l’appuntamento del Cobo Center (in programma dall’8 al 22 gennaio) per mostrare al pubblico in anteprima mondiale la nuova Serie 5, giunta alla settima generazione. Questa berlina di livello executive arriva un anno dopo l’ingresso della Mercedes Classe E, sua avversaria naturale. Così come la concorrente di Stoccarda, anche il modello di Monaco punta parecchio sulle tecnologie di automazione spinta, quindi funzionalità di guida semiautonoma. Nella gamma entrerà subito anche la versione ibrida plug-in, cioè la 530e iPerformance. Per gli amanti delle prestazioni, ci sarà fin dall’inizio la M550i, mossa da un V8 da 462 cavalli, il passo prima della M5. Sbarcherà poi in America anche il concept X2, SUV compatto che ha esordito a Parigi.

Salone di Detroit 2017 Mercedes

Abbiamo accennato alla Mercedes. A Detroit ci sarà l’anteprima mondiale della Classe E Coupé. Della berlina conserva tutta la tecnologia estremamente sofisticata. I motori partono dal 3.0 V6 biturbo da 329 cavalli, tanto per far capire quali valori siano in gioco. Restiamo nel settore di lusso e passiamo ad Infiniti. La casa giapponese mostrerà il concept QX50, SUV di medie dimensioni molto vicino al modello che verrà prodotto in serie. Oltre al design non convenzionale a cui questo marchio ci ha abituati, la QX50 disporrà del primo motore prodotto in larga scala con tecnologia di compressione variabile, mostrato da solo a Los Angeles. E’ un quattro cilindri 2.0 turbo, capace di adeguare la compressione alle esigenze di guida. Viene dichiarata un’efficienza superiore del 27% rispetto al vecchio 3.7 V6.

Salone di Detroit 2017 Infiniti

La Lexus LS sarà una delle principali attrazioni del salone di Detroit. Il marchio di lusso del gruppo Toyota infatti presenterà la nuova generazione della propria ammiraglia. I dettagli non sono ancora noti ma le aspettative dei giapponesi sono molto alte. Arriviamo all’Audi, dove la curiosità è molto forte per il suo concept Q8, SUV di grandi dimensioni e stile coupé. Dal teaser mostrato recentemente si nota un design frontale molto aggressivo.

Salone di Detroit 2017 Audi

La Kia GT sarà una novità molto interessante. Infatti la casa coreana sta puntando molto sulla sportività per fare quel salto d’immagine necessario alle sue ambizioni di crescita. Si tratterà di una coupé a quattro porte e rappresenterà l’ammiraglia del marchio. Viene dichiarata un’accelerazione 0-100 in 5.1 secondi.
Il SUV Nissan Qashqai che da anni fa sfracelli in Europa potrebbe sbarcare negli Stati Uniti, proprio al salone di Detroit, secondo alcune voci. Staremo a vedere. Per quanto riguarda la Ford, sono attesi i modelli 2018 di due autentiche icone: la Mustang e il re dei pick-up F150. Si parla anche della presentazione di un nuovo motore V8 nell’inconsueta cilindrata 4.8.
Arriviamo a Volkswagen. A Detroit arriverà la Tiguan Allspace, versione a 7 posti del noto SUV. Inoltre, in ossequio alla sua nuova filosofia dell’elettrificazione, la casa di Wolfsburg sta facendo molto rumore intorno al concept ID, un microbus a batterie che dovrebbe riprendere la tradizione del mitico Bulli, “il” pullmino per definizione.
Infine è possibile che al salone di Detroit venga mostrata al pubblico la Lamborghini Aventador S, anticipata on line a metà dicembre. Tante novità nella gestione del superbo motore V12, che ora arriva a 740 cavalli. Aerodinamica rivista ed esordio delle quattro ruote sterzanti.