In Auto

PORSCHE BOXSTER GTS

Ora anche la Porsche Boxster e Cayman, si arricchiscono della sigla GTS, Gran Turismo Sport. Nota a tutti per il suo motore in posizione centrale e trazione posteriore, la Porsche Boxster GTS si riconosce per un design più “racing”. Sia nel frontale sia nel posteriore, infatti, sfoggia nuove prese d’aria, finiture in nero lucido e un inedito diffusore che ospita il doppio terminale di scarico centrale.

Boxster GTS

Ma una volta messa in moto, la versione GTS si riconosce soprattutto per la maggiore potenza. Il 3.4 Boxer a sei cilindri (che spinge anche la Boxster S), è stato ottimizzato con 15 Cv e 10 Nm di coppia in più, per una potenza complessiva di 330 Cv e una velocità massima di 281 km/h. Grazie all’opzionale cambio a doppia frizione PDK e al pacchetto Sport Chrono di serie, la Boxster GTS accelera da 0 a 100 km/h in 4,7 secondi, e secondo la Casa percorre 12,2 km con un litro di benzina (11,1 km con cambio manuale). Di serie la Boxster GTS offre anche i fari Bi-xeno con regolazione dinamica in curva, il telaio sportivo PASM con ammortizzatori a controllo elettronico e i cerchi in lega da 20 pollici a 10 razze (anche in nero).

Boxster GTS - Interieur

Design più accattivante anche per gli interni, dove l’abitacolo si distingue per sedili sportivi in pelle e alcantara con logo GTS sui poggiatesta, contagiri a sfondo rosso e finiture in fibra di carbonio. Dalla foto potete infine apprezzare la nuova tinta di carrozzeria rosso Carminio, che ritorna nelle cuciture degli interni. La potete già ordinare al prezzo di partenza di 72.836 euro.