Weekend con gusto

UN WEEKEND PREMIUM A PILA TRA SCI, DIVERTIMENTO E ALTA CUCINA

Per il weekend abbiamo deciso di abbandonare la città, insieme ai problemi e alle preoccupazioni accumulate in settimana, per catapultarci in un paesaggio alpino incantato e ricco di divertimenti: stiamo parlando di Pila, importante località turistica di montagna situata al centro della Valle d’Aosta, subito sopra il capoluogo Aosta.

Pila e i suoi impianti sciistici

La funivia Aosta-Pila

Per vivere un weekend romantico e divertente abbiamo scelto quindi di partire da Milano alla volta della Val d’Aosta. In meno di due ore di auto siamo arrivati ad Aosta ed esattamente nel grande parcheggio gratuito da cui parte la funivia per Pila, adiacente alla stazione dei treni e a soli 10 minuti a piedi dal centro cittadino. Lasciata l’auto siamo saliti sulla funivia che in soli 18 muniti ci catapulta tra le piste da sci di Pila, impreziosite da abeti e larici e contornate da abitazioni e strutture ricettive che risultano “incastonate” in modo armonico nella natura circostante. Chi desidera può direttamente raggiungere la località sciistica situata nel comune di Gressan percorrendo un breve tratto di strada di montagna che collega Aosta a Pila in appena 20 minuti di auto. Questa strada si trova in ottime condizioni e viene pulita in maniera costante in modo da garantire ai turisti un percorso agevole.

Primo giorno: Piste per tutti i gusti e le età

Dopo aver lasciato i bagagli in albergo e affittato l’attrezzatura necessaria, carichi di entusiasmo siamo andati di corsa sulle piste per una giornata all’insegna del divertimento sulla neve. Per accedere agli impianti di risalita è ovviamente necessario munirsi di skipass. Consigliamo di acquistare quest’ultimo tramite il sistema di vendita online sul sito pila.it che permette di accedere a tariffe agevolate. Numerosi i punti di ritiro skipass collocati a fianco delle casse di Aosta, alla partenza della telecabina, dedicati a tutti coloro che decidono di acquistare online e che non sono in possesso dell’apposita tessera magnetica.

Tra le caratteristiche di Pila spicca la sua posizione naturale che la tiene al riparo dal vento pur vantando una altitudine considerevole, con le piste che si sviluppano fra i 1800 e i 2700. Qualora le precipitazioni nevose non dovessero essere sufficienti, gli impianti sciistici godono di una sofisticata tecnologia di innevamento programmato, supportato da un bacino di accumulo di 70mila metri cubi.

Come accennato in precedenza, Pila offre divertimento sugli scii e sullo snowboard per tutti i gusti e i livelli:  si parte dalle piste meno impegnative, come le Baby Pila, la Baby Gorraz e la Grimod, a quelle per i più esperti. Il comprensorio comprende 4 piste nere, 21 rosse, 4 blu, che assieme ai tracciati percorribili sci ai piedi arrivano a 70 km, da un’altitudine di 1.540 a 2.750 metri di quota. 15 impianti, fra seggiovie, ovovia e funivia, assicurano una comoda risalita.

Due scuole di sci che complessivamente vantano oltre 170 maestri, accolgono allievi di tutte le età, livello e volontà per il grande debutto sulla neve o per perfezionare il proprio stile e soddisfare le proprie ambizioni. Dallo scorso anno sono presenti anche due piste di scialpinismo, due percorsi tracciati e messi in sicurezza per tutti coloro che vogliono provare il lato più wild dello sci.

Di seguito riportiamo il poker di piste che ha reso famosa Pila in tutto Europa:

  • Platta de Grevon (Pista 27 sullo Skirama):

Pista per freerider: 510 metri di dislivello per quasi 1,8 km di sviluppo e pura adrenalina. Doppio tracciato finale, uno più veloce e dinamico, l’altro, tradizionale, più dolce e graduale.

  • Du Bois (Pista 2 sullo Skirama):

è una pista dove liberare la propria voglia di libertà, dando “full gas” sui divertenti cambi di pendenza. La pendenza è sostenuta sull’intero tracciato e, pur essendo un tracciato per sciatori di buon livello, i passaggi non sono mai eccessivamente impegnativi.

  • Gorraz (Pista 3 sullo Skirama):

Questa pista presenta una sequenza di fantastici muri verticali di discreta lunghezza, alternati a tratti più riposanti e stimolanti cambi di pendenza.

  • Bellevue (Pista 10 sullo Skirama):

Una nera omologata anche per competizioni di alto livello, molto apprezzata dagli sciatori più esperti anche per la prima “S”, lunga e impegnativa. Grazie al raccordo con la pista Du Lac (Pista 12, sullo Skirama), consente un lungo tracciato che permette di cimentarsi in curvoni tipo Super G e discesa. Spettacolare il panorama, come suggerisce il nome.

Relax in albergo e cena sopraffina allo Yeti

Hotel La Chance

Dopo un’estenuante ma divertentissima giornata sulla neve è arrivato il momento di rilassarsi prima della cena. Tra la vasta offerta di alberghi, b&b e case vacanze abbiamo scelto l’Hotel La Chance (Località Chacard 5, 11020 Gressan).

il Bar dell’Hotel La Chance

Questo Hotel 3 stelle si trova nei pressi della stazione di arrivo della cabinovia Aosta-Pila e ai piedi delle principali piste. L’ambiente è in stile rustico ed è molto curato, le camere con bagno spaziose e luminose, inoltre godono di un terrazzino con vista in stile sauna.

La stanza da letto matrimoniale

La chicca di questo hotel è però la sauna, piccola, ma molto curata e completa di tutto. Non manca una vasca con acqua calda e idromassaggio, sauna, bagno turco e le “ice shower”. C’è anche una piccola sala relax con biscotte e tisane, mentre a richiesta si possono ricevere trattamenti specifici e massaggi.

Per cena abbiamo invece abbiamo scelto lo Yeti, un piccolo ristorante che si trova a pochi minuti dall’albergo.

Capriolo al ristorante Yeti

Al ristorante di conduzione familiare troviamo ad accoglierci troviamo la proprietaria, Katia Albanese, una giovane e preparatissima sommelier che ci ha accompagnato in un percorso eno-gastronomico che non ha nulla da invidiare a quello proposto da ristorante ben più costosi e blasonati.

PURTROPPO IL PRIMO GIORNO E’ TERMINATO MA BASTA GIRARE PAGINA PER SCOPRIRE COSA CI RISERVERA’ LA PROSSIMA GIORNATA