Peugeot 308 restyling
In Auto

Peugeot 308 al restyling, largo alla tecnologia

Un modello di successo non si deve toccare troppo ma ad un certo punto della sua vita commerciale va comunque aggiornato. Così il restyling della Peugeot 308 non stravolge quelle caratteristiche artefici del suo successo nelle vendite. Parliamo di una berlina media che fin dalla sua uscita nel 2013 ha conquistato parecchi clienti; per inciso, un’auto ottima sia per un uso quotidiano urbano che per weekend anche sulle lunghe distanze, particolarmente nella versione station wagon. Tuttavia, nel mondo frenetico in cui viviamo oggi, quattro anni sono considerati praticamente come la mezza età, anzi un po’ oltre. Da qui la necessità di aggiornare il modello. Infatti i dati del primo trimestre 2017 dicono che la 308 ha venduto in Europa 45.406 esemplari, un calo del 16,9% rispetto allo stesso periodo del 2016. Ciò non toglie che continui ad occupare posizioni molto interessanti nelle classifiche: è al quinto posto nel segmento delle medie, dietro all’inattaccabile Volkswagen Golf, Opel Astra, Ford Focus e Skoda Octavia. Nella classifica europea assoluta si trova al 23° posto. Anche in Italia la Peugeot 308 occupa una posizione onorevole, 10° posto nel segmento con 6.783 immatricolazioni, qui riferite al periodo gennaio-aprile, nonché 28° nella graduatoria assoluta. Sono risultati importanti, perché ottenuti nel settore più competitivo in assoluto. Quindi lo confermano i numeri: la Peugeot 308 è un’auto di successo. Ora vediamo cosa cambierà col restyling.

DESIGN, INTERNI E CONNETTIVITA’
Peugeot 308 restyling
Il restyling della Peugeot 308 nella versione station wagon

Il design esterno è la componente su cui sono stati compiuti i minori interventi. In particolare si evidenzia la griglia frontale ampia con decorazioni ad effetto tridimensionale, sullo stile dei recenti SUV 2008 e 3008. Il paraurti ha un aspetto più sportiveggiante. Le luci diurne ora sono a Led di serie su tutte le versioni. Al posteriore sono stati leggermente modificati i gruppi ottici, appena appena. Per quanto riguarda gli interni, la 308 si allinea alla seconda versione dell’i-Cockpit, la postazione di guida altamente ergonomica concepita dal centro stile di Peugeot. Le novità principali risiedono nella tecnologia di comunicazione e intrattenimento, il cosiddetto infotainment. Viene introdotta la funzione Mirror Screen, cioè la compatibilità con i sistemi di duplicazione smartphone per Apple CarPlay e Android Auto. Il navigatore tridimensionale include i servizi d’informazione TomTom traffic Live con aggiornamenti in tempo reale. Dal lato dell’assistenza alla guida troviamo la frenata automatica d’emergenza, l’avviso attivo di superamento carreggiata, il regolatore adattivo di velocità, la retrocamera con visione a 180 gradi e l’assistenza al parcheggio.

LA PEUGEOT 308 RINNOVA MOTORI E CAMBIO AUTOMATICO
Peugeot 308 restyling
Nuovo i-Cockpit e leva del cambio automatico EAT8

Dal punto di vista della meccanica registriamo l’ingresso in gamma di due nuove motorizzazioni. Il diesel BlueHDi da 130 cavalli è una novità assoluta per il gruppo PSA e viene introdotto appunto per la prima volta sulla Peugeot 308. Si tratta di un 1.5 a quattro cilindri dotato di catalizzatore SCR, in cui un sistema ad iniezione di urea contribuisce ad abbattere in modo particolarmente efficiente i gas nocivi allo scarico prima del passaggio al filtro antiparticolato FAP. Unitamente ad un nuovo disegno della camera di combustione, queste caratteristiche permettono a tale motore di rispettare le ultime norme sulle emissioni Euro 6c, ancora più restrittive delle precedenti.

Altrettanto sofisticato è il secondo nuovo motore per la gamma Peugeot 308 restyling, cioè il 1.2 a benzina Puretech 130 a tre cilindri. Stessa potenza di 130 cavalli del diesel, esso è uno degli ancora rari propulsori a benzina a montare un filtro antiparticolato, sempre per ridurre le emissioni; una tecnologia che a breve dovrà essere adottata praticamente da tutti i costruttori.

Infine, l’ultima novità meccanica sulla linea 308 riguarda il cambio automatico EAT8; nuova generazione, è del tipo a convertitore di coppia; al contrario dei cambi del passato che condividevano tale tecnologia, è rapido ed efficiente. Otto rapporti, l’integrazione col sistema Stop & Start è tale che il motore viene spento già sotto i 20 Km/h. E’ disponibile solo sul motore diesel BlueHDi 180 nell’allestimento GT.