Auto & Donna Weekend con gusto Weekend in cantina

Con l’auto/donna regina nel regno dell’Amarone

image_pdfimage_print

 

 Il WOMEN’S WORLD CAR YEAR è un titolo importante, ad assegnarlo sono giornaliste dell’auto di oltre trenta Paesi nel mondo: la Regina in carica è la Mazda 3, la più votata nel 2019. E AUTO&DONNA (che è stata la prima rivista al mondo dedicata alla donna che guida e nel 2020 compie proprio 20 anni) ha avuto il privilegio di poterla provare. E dove provarla? Per una Regina ci voleva un regno: il Regno dell’Amarone, fra le dolci colline della Valpolicella.

Mazda 3 weekend

La cantina Tenute SalvaTerra

Per guidarla ci voleva una donna auto-revole, una donna abituata a guidare, in tutti i sensi. Ecco Silvia Coati, manager dell’importante cantina SalvaTerra, in via Cengia 85, A San Pietro in Cariano (Verona).

L’arrivo della Mazda 3 alla Cantina SalvaTerra non poteva che essere accolto da Silvia e dal suo staff con un brindisi per festeggiarla, un brindisi con Amarone, naturalmente, anche se solo con un sorso: l’Amarone si degusta non si beve.

Mazda 3 rossa su strada

Una donna auto-revole alla guida della Mazda 3 in Valpolicella

Silvia è abituata a guidare un’azienda ma anche le auto e non ci pensa due volte a mettersi al volante, per mostrare le bellezze della Valpolicella.

Prima di salire a bordo un’occhiata da intenditrice al design di Mazda 3. Lunga 4,46 m, larga 1,80 m e alta 1,40 m, le forme che modellano questo ibrido tra un hatchback e una coupé sono arrotondate e prive di spigoli e non sono altro che la naturale evoluzione del famoso Kodo Design. Il muso è caratterizzato da un’ampia calandra da cui partono i gruppi ottici a Led, mentre particolari come il doppio scarico e i cerchi da 18 pollici contribuiscono a rendere ancora più accattivante la vettura.

Mazda 3 esterni

il paesaggio della Valpolicella ci aspetta e goderselo a bordo di Mazda 3 è un piacere, perché la vettura ha un’impostazione a misura di d’uomo, anzi di donna, ovvero fortemente simmetrica ed equilibrata, con i comandi indirizzati verso il guidatore. Il design è essenziale e risulta molto raffinato, soprattutto per i materiali impiegati. Lo spazio non manca a bordo della nostra compagna di viaggio, il bagagliaio, infatti, ha una capacità di 351 litri, che arrivano fino a 1019 abbattendo i sedili posteriori.

Curve cantine e cave di marmo

Curve e contro curve, filari di viti con cantine, ma anche cave di marmi, come questa che troviamo sulla strada, dove restano queste affascinanti grotte da cui era cavato il marmo di Prun, sia bianco che dorato, un marmo che si trova nelle tante ville della Valpolicella.

Valpollicella

La Chiesa di Santa Maria Valverde è uno dei punti più belli da cui godere un bellissimo panorama. Silvia ne approfitta per fermarsi ma non certo per riposarsi, la guida della Mazda 3 non stanca, è fluida e dopo svariati chilometri si comincia ad apprezzare lo Skyactiv-X 2.0 da 180 CV con cambio automatico. Il motore risulta molto scorrevole e allegro, nonostante sia particolarmente silenzioso e riesce ad offrire delle prestazioni interessanti senza esagerare, un buon compromesso con quello che può cercare una donna al volante: vere sensazioni, pur non entrando nella sportività.

Silvia si ferma per godersi la visione di queste colline in cui è nata, in cui correva bambina e dove è tornata dopo altre esperienze manageriali per occuparsi dei preziosi vini delle Tenute SalvaTerra ed anche della loro sostenibilità, non per nulla si sta procedendo verso la coltivazione biologica

Mazda 3 rossa