Kia Picanto 2017, la terza generazione
Auto & Donna In Auto

Nuova Kia Picanto: ecco le prime immagini

image_pdfimage_print

La nuova Kia Picanto si appresta al debutto, vedremo dal vivo la terza generazione di questa citycar a marzo al salone di Ginevra 2017. Nel frattempo sono state appena diffuse le prime immagini ufficiali.
La più piccola delle vetture prodotte dalla casa coreana punta molto sul design, un elemento che da quelle parti hanno imparato a sfruttare al meglio ormai da diversi anni. L’anima urbana della Picanto acquisisce un carattere più deciso, nel senso di maggiore personalità. Le immagini ora diffuse riguardano l’allestimento GT-Line, dall’aria più sportiva. Tuttavia non si tratta di un modello dedicato solo agli uomini. A parte il fatto che sportivo non è un aggettivo di proprietà esclusiva maschile, così come l’eleganza non è certo una prerogativa riservata alle donne; va inoltre considerato che la gamma completa offrirà sicuramente allestimenti anche più “delicati”, se così vogliamo definirli.

Kia Picanto 2017, terza generazione, ottimo design

Comunque l’aspetto della nuova Kia Picanto infonde un’aria simpatica quanto dinamica, amichevole quanto grintosa. Può insomma piacere anche alla clientela femminile. Osservandola all’anteriore, sono i fari, “gli occhi”, l’elemento più rassicurante che cattura l’attenzione senza aggredire. A recitare la parte più esuberante, almeno in questa versione GT-Line, sono gli inserti rossi sulle prese d’aria laterali e sulla griglia del celebre naso di tigre; anche la voluminosa presa d’aria centrale nella zona inferiore infonde una certa cattiveria.

Kia Picanto 2017, terza generazione, ottimo design

Il profilo strizza l’occhio certamente ai maschietti con quella decorazione rossa al fondoscocca e lo spoiler posteriore abbastanza pronunciato. Ma è questione di allestimenti. Per la stessa ragione dobbiamo attendere l’uscita dell’intera gamma per esprimerci sul posteriore: il doppio scarico e la linea rossa che chiude il paraurti sono elementi di chiara impronta maschile, almeno nella declinazione comune. Comunque, se si isolano questi dettagli specifici, la linea generale di questa vettura esprime una personalità giovane e dinamica: due caratteristiche per nulla esclusive degli uomini, tutt’altro.
La Kia fa sapere che la nuova Picanto disporrà di ulteriori colori e possibilità di personalizzazione rispetto alla serie attuale, sia per quanto riguarda la carrozzeria che l’abitacolo.
Passiamo appunto agli interni. Va bene, i bordi rossi dei sedili e la pedaliera in alluminio sono particolari caratteristici della GT-Line; ma immaginiamo un diverso tipo di allestimento e concentriamoci sulla disposizione degli elementi di questi interni: possiamo così renderci conto che l’eleganza di questa citycar, un segmento A per intenderci, è generalmente appannaggio del livello superiore. Soprattutto il grande touchscreen centrale (che concentra tutte le funzioni multimediali e di comunicazione) non è qualcosa che si trova sempre, in questa categoria. Si tratta insomma di un abitacolo a prima vista completo e in grado di offrire quel comfort e quella delicatezza molto importanti nell’ottica di una guidatrice. Poi tutto il resto dipende dalle scelte della singola cliente.

Kia Picanto 2017, terza generazione, ottimo design

Chiudiamo sottolineando l’aumento dello spazio interno, ottenuto però senza aumentare le dimensioni della vettura: la lunghezza totale infatti resta di 3.595 mm. La nuova Kia Picanto è più grande dentro perché è stato aumentato il passo, cioè la distanza tra i due assi, riducendo lo sbalzo (distanza tra l’asse e la fine della carrozzeria) anteriore e aumentando leggermente quello posteriore.
Quindi la Picanto di terza generazione ha un design dalla forte personalità, grandi possibilità di personalizzazione, ancora più spazio per i passeggeri e mantiene l’ampia facilità nelle manovre, sia nei parcheggi che in mezzo al traffico. Perché non dovrebbe piacere anche alle donne?