Weekend con gusto

Nella lista dei vostri futuri weekend: Varsavia, da vedere e da gustare

image_pdfimage_print
Varsavia è una destinazione da inserire nella lista dei vostri futuri weekend.

(Italian and English version)
Varsavia,
città distrutta durante i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale, è stata ricostruita con tale minuziosa perfezione che l’UNESCO l’ha proclamata  Patrimonio dell’Umanità. Oggi la capitale della Polonia è il cuore pulsante e il centro intellettuale del Paese nonché uno spazio culturale eclettico che rivive le tradizioni del passato e si proietta nel futuro. Se siete appassionati di storia, musica e arte, sia classica che contemporanea. Per non parlare di gastronomia… ma procediamo con ordine.

Varsavia, tradizione e contemporaneità

DA VEDERE

La Città Vecchia (Stare Miasto) Patrimonio Unesco, perfettamente ricostruita dopo i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale.
Piazza del Mercato (Rynek Starego Miasta) dalle caratteristiche case colorate e la statua di una Sirenetta, sorella della più famosa di Copenaghen
Piazza del Castello, dove troneggia il Castello Reale, residenza dei reali polacchi tra il XVI e il XVIII secolo

Il Castello Reale
Splendori regali

Il Palazzo della Cultura e della Scienza, grattacielo di 42 piani (il più alto della Polonia, dalla terrazza si ammira una vista stupenda sui tetti di Varsavia
La Strada Reale porta alla Residenza di Wilanow, bellissimo palazzo barocco definito la “Versailles polacca“.

Il Palazzo Wilanow
Il Palazzo Wilanow

Il Ghetto Ebraico
Prima dell’occupazione nazista, a Varsavia vivevano 400.000 ebrei, un numero indefinito di ebrei morì. Via della Memoria li commemora in 16 blocchi di granito e nel monumento agli Eroi del Ghetto
Museo della Rivolta di Varsavia
Itinerario multimediale che replica l’atmosfera della rivolta del 1944 e la fine della seconda guerra mondiale

pinterest
Rivolta di Varsavia – Powstanie Warszawskie

Il Parco Lazienki incatevole progetto barocco del XVII secolo, ospita il Museo, il Palazzo sull’acqua, quello Myślewicki, la Casa Bianca, l’Orangeria e un anfiteatro neoclassico

Il Parco Lazienki

La riva del fiume Vistola, offre una suggestiva camminata dove moda e cultura si incontrano, qui Il bar Plażowa ospita concerti gratuiti eseguiti dai migliori giovani musicisti polacchi. Parlando di musica, nel Parco Lazienski spicca il monumento a Frederyk Chopin, nato nella capitale polacca e universalmente considerato il principe del romanticismo musicale. Sotto il monumento si tengono concerti che rendono omaggio alla musica del maestro.

Il monumento a Chopin

Sull’altro lato di Varsavia scoprite la Fabbrica Wedel  che produce il miglior cioccolato, potrete fare tour e degustazione e vedere il quartiere Praga che sfuggì ai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale. Roman Polanski l’ha scelto per girare il film “Il pianista” Oggi il quartiere è la meta preferita di artisti, designer, architetti, fotografi e pullula di bar, ristoranti, gallerie, musei improvvisati e spazi per esposizioni.

Il poster del film ” Il Pianista” girato nel quartiere di Praga

Indiscusso protagonista della scena culinaria polacca è lo Chef Modest Amaro , personaggio televisvo, autore di libri di successo e prima Stella Michelin della Polonia.

Wojciech Modest Amaro

Ho avuto modo di sperimentare la sua superlativa cucina nel suo omonimo Atelier di Varsavia e, con un’occhio alla nostra rubrica, non ho potuto fare a meno di chedergli la ricetta di un dolce…
E che dolce! Un cheesecake allo zenzero, a forma di cuore … davvero da amare.

CHEESECAKE ALLO ZENZERO

CHEESECAKE ALLO ZENZERO

Ingredienti
750 g di panna montata
450 g di ricotta
450 g di formaggio philadelfia
80 g di zenzero grattugiato
100 g di miele
7 fogli di gelatina

Preparazione
Mescolare bene la ricotta e passare al setaccio.
Aggiungere il formaggio philadelhpia, lo zenzero, il miele e unire insieme.
Misurare 1/5 di panna e scaldare con fogli di gelatina inzuppati – unire al composto e amalgamare bene. Il resto della panna montata sbattere a picchi stabili e aggiungere agli altri ingredienti. Mescolare bene. Versare in un vassoio o in una forma.
Lascia riposare in frigo per almeno 6 ore.
IMPASTO DI WAFFLE
250 g di farina 00
30 g di zucchero
7 g di sale
175 g di burro fuso
212 g di latte
12 g di lievito di birra fresco
Essenza di vaniglia
85 g di tuorlo d’uovo
15 g di albumi
180 ml di latte extra
Preparazione
Mescolare bene sale, zucchero, farina in una ciotola.
In una seconda ciotola mescolate gli albumi, il tuorlo d’uovo e qualche goccia di essenza di vaniglia.
In una pentola scaldare il latte a 40’c, aggiungere il lievito e lasciare che inizi a schiumare per qualche minuto. Quindi aggiungere al composto di uova. Quindi aggiungere il burro fuso ma freddo e infine la farina.Mescolare fino a ottenere un burro liscio.
Dopo un’ora aggiungere altri 180 ml di latte e mescolare nuovamente Friggere nella macchina per cialde per 5-6 minuti.
TOFFEE DI CASTAGNE
2 litri di panna
1 kg di zucchero
250 g di castagne precotte
250 g di burro freddo
Preparazione
Caramellare lo zucchero in una pentola capiente, aggiungere la panna e ridurre della metà. Frullare le castagne con un po ‘di crema al caramello in un frullatore e rimettere in una pentola, far bollire per alcuni minuti poi aggiungere lentamente il burro freddo per incorporare fino a che diventa liscio.
PRESENTAZIONE
Spalmare il waffle caldo con il caramello di castagne, grattugiare un po ‘di zenzero fresco e coprire con cheesecake.

INFO
Atelier Amaro
Polonia Travel

For the English version just turn page
Click Next>