museo delle stazioni di servizio Fisogni
In Auto Weekend in Arte

Il museo delle stazioni di servizio Fisogni per un weekend col pieno

Vi trovate a passare nei dintorni di Varese e volete trascorrere un weekend diverso dal solito ma profondamente legato all’auto? Fate un giro a Tradate, al Museo Fisogni, il museo delle stazioni di servizio. Nella nostra civiltà esiste un luogo del quale l’automobile per molti anni ancora non potrà fare a meno: la stazione di servizio, appunto. Agli albori dell’auto con motore a scoppio, parliamo ancora del tardo XIX secolo, la benzina si comprava in farmacia.

museo delle stazioni di servizio Fisogni

Ma con la diffusione del mezzo che da lì a poco avrebbe trasformato la società umana, presto si resero necessarie strutture fisse di rifornimento. Col passare dei decenni la stazione di servizio si è trasformata in un vero e proprio centro di assistenza e ristoro per gli automobilisti: officina meccanica, gommista, autolavaggio, bar, ristorante e così via. C’è chi ha fatto di questo luogo e degli oggetti che gli appartengono la passione della propria vita, al punto da collezionarne a migliaia e metterli in un museo. Quindi il Museo Fisogni.

IL MUSEO FISOGNI E IL LIBRO

museo delle stazioni di servizio Fisogni

Il museo delle stazioni di servizio Fisogni Si trova a Tradate, in via Bianchi. E’ stato fondato nel 1966 da Guido Fisogni. Dopo una lunga chiusura è stato riaperto nel 2015. Fa parte del circuito della Triennale di Milano in virtù dell’importanza della sua collezione: oltre 5.000 pezzi, dalle pompe di benzina alle targhe, dai compressori alle grafiche pubblicitarie, dai gadget ai giochi. Tutti in perfette condizioni e restaurati a regola d’arte, oggetti che coprono un periodo dal 1892 al 1990, rappresentando puntualmente e fedelmente l’evoluzione del settore. Al punto che nel 2001 il museo è entrato nei Guinness World Records per la collezione più estesa sul tema.

museo delle stazioni di servizio Fisogni

Nel corso degli anni la famiglia Fisogni ha messo a disposizione gli oggetti esposti per ricerche, studi, produzioni cinematografiche, televisive e pubblicitarie. Oggi viene pubblicato un libro che ripercorre l’importante storia di questo museo e dell’intero settore. Il titolo è appunto: “Museo Fisogni”. Maggiori informazioni sul sito web del museo, all’indirizzo www.museo-fisogni.org.