noberasco-I
Weekend Unique

Milano per la primavera

Milano per la primavera: per il primo giorno di primavera e per tutta la bella stagione  ispirazioni dolci&salate  in giro per la città

 

Noberasco 1908 celebra la primavera a regola d’arte

Tante novità in arrivo, e  anche cinque vetrine delle sue boutique  che l’artista Nicolò Canova trasforma in cartoline dalla Costiera Amalfitana.

Da  Noberasco 1908  è una festa a regola d’arte… per gli occhi e il palato. Perché nelle boutique del brand approdano golose novità che – nei trionfi di frutta dai colori vitaminici – potrebbero competere con i capolavori dell’Arcimboldo.

E le vetrine diventano la tela bianca sulla quale Nicolò Canova, giovane artista torinese, realizzerà un’originale “cartolina” dalla Costiera Amalfitana. Prosegue così il viaggio che da tempo è l’onirico fil rouge di Noberasco 1908. E dove se non tra le meraviglie di Amalfi e Positano? Quel paradiso terrestre tanto amato all’epoca del Grand Tour fa da cornice alle gourmandise primaverili da scoprire nei negozi.

 

MILANO-PER-LA-PRIMAVERA-noberasco
MILANO-PER-LA-PRIMAVERA-noberasco

 

Ogni vetrina è un unicum, come unica è l’offerta pensata da Noberasco 1908.

Agrumi, rami carichi di foglie carnose e profumate, i colori vibranti del Mediterraneo e il sole che brilla alto sul mare diventano i protagonisti assoluti delle scenografiche decorazioni realizzate da Nicolò Canova.

La magnificenza e la polifonia di tinte si  ritrovano nella frutta secca, disidrata e ricoperta di cioccolato per festeggiare con stile la primavera e la Pasqua. Tra limoni, cedri, arance e pompelmi si schiude un ventaglio di leccornie e si va alla riscoperta delle tradizioni, di quell’art de vivre tipica del nostro Paese.

Sognando di passeggiare tra limoneti a picco sulla scogliera e respirare aria carica di profumi.

Pronte ad accogliere la primavera e simbolo di rinascita, fanno capolino dalle vetrine sorprendenti bontà. Si va dal Qubo Choco (ovetti confettati ripieni di nocciola e cioccolato, amarene al fondente, nocciole al cioccolato e caramello, mandorle al cioccolato e limoncello) alle Small Egg Frutta (uovo trasparente con mix di arancia, pomelo, limone, zenzero, melone, cranberry).

Grande protagonista la Latta Amalfi, uno scrigno in cui trovare creme spalmabili, biscotti, marmellate di arance amare, ovetti, babà al limoncello e uovo trasparente con agrumi e frutta disidratata.

Via Spadari 2

 

 

Il Gruppo UNA lancia l’iniziativa “UNA torta per tutti i gusti”

Un invito ai propri ospiti ad iniziare la giornata con dolcezza.

Il Gruppo UNA, che ha già celebrato la Giornata Mondiale delle Torte, lancia  “UNA torta per tutti i gusti”, l’iniziativa pensata per addolcire tutto l’anno il soggiorno dei propri ospiti a partire dalla prima colazione.

 

MILANO-PER-LA-PRIMAVERA-UNA-HOTEL
MILANO-PER-LA-PRIMAVERA-UNA-HOTEL

Dando ulteriore respiro all’impegno verso la valorizzazione dell’artigianalità a tavola e alla passione per il territorio in cui si trovano i propri hotel e resort, la più grande catena alberghiera italiana arricchisce il buffet della colazione delle sue strutture di Milano e lungo tutta la Penisola con una speciale selezione di torte artigianali realizzate dai propri chef, tra cui spicca ogni giorno almeno una proposta tipica del territorio. Così l’iniziativa invita gli ospiti a riscoprire i sapori regionali più autentici e le ricette custodite nella tradizione italiana.

Oltre ad allietare il momento della colazione degli ospiti che soggiornano in hotel e dei partecipanti ad eventi business organizzati all’interno delle strutture Gruppo UNA, l’iniziativa rafforza il percorso intrapreso dal Gruppo nell’ambito della ristorazione, ampliando le iniziative dedicate alla promozione delle eccellenze del territorio in cucina.

Un esempio è la rassegna gastronomica Gli Ingredienti di “UNA cucina”, che per tutto l’anno arricchirà l’offerta ristorativa degli hotel con menù speciali dedicati agli ingredienti simbolo della cucina regionale.

La selezione di torte si aggiornerà regolarmente nel corso dell’anno, ad iniziare dalle strutture nelle quali è già disponibile.

A Milano l’iniziativa è presente presso UNAHOTELS Cusani, UNAHOTELS Scandinavia, UNAHOTELS Expo Fiera.

 

 

Milano per la primavera

Maître Chocolatier Ernst Knam: un mare di dolcezza!

Con la primavera si avvicina il primo di Aprile e lo Chef e Maître Chocolatier Ernst Knam è pronto a realizzare un dolce scherzo per tutti noi!

Pesce_1_Knam
Pesce_1_Knam

 

Ispirandosi alla secolare tradizione che vede la giornata del primo aprile come giornata in cui “i pesci abboccano facilmente all’amo” delle burle, lo chef interpreta il suo dolce scherzetto!

Le note sardine, nelle tradizionali scatoline di latta dalla forma unica, si tuffano in un mare di cioccolato, divenendo cioccolatini dai gusti invitanti.

Per Frau Knam, il lato pink della pasticceria, lo chef realizza un’originale coppia di sardine in cioccolato bianco colorato di rosa e il classico fondente Señorita 72%, leziose, irriverenti e molto femminili!

PesceFrau KNAM
PesceFrau KNAM

 

Simpatici, altruisti, ma soprattutto molto dolci, sono invece i pesci, non solo d’Aprile, che lo Chef Ernst Knam realizza nei tre cioccolati, bianco bio, cioccolato al latte 39% e fondente Perù Pachiza 70%, pronte a soddisfare la golosità di tutti i palati.

Le dolcezze non finiscono qui! Il dolce mare di Knam racchiude anche una serie di simpatici animaletti marini: Ombrine, Aragoste, Conchiglie e Stelle marine dai colori variopinti, sapori unici e… scoppiettanti, acquistabili presso i negozi di via Anfossi.

 

Demoshi il sushi di tutti: sushi di pesce, carne e vegetariano.

Appena aperto a Milano, Demoshi offre un innovativo e originale concept di sushi a Milano, in zona Cinque Giornate.  Il nome è una crasi tra le parole dèmos, “il popolo” in greco antico e sushi, il tipico pasto giapponese a base di riso e pesce crudo, entrato ormai a far parte della nostra quotidianità.

 

Demoshi_esterno_locale.
Demoshi_esterno_locale.

In pratica, il sushi di tutti è la linea scelta da Demoshi che, fedele al suo nome, serve sushi a base non soltanto di pesce, ma anche carne e verdura (e frutta!) con un occhio di riguardo anche verso chi ha intolleranze e allergie alimentari. Un luogo ideale per un pranzo di lavoro ma anche per una cena tra amici: Demoshi, con le sue differenti soluzioni di sushi, mette d’accordo tutti e soddisfa i palati e le diverse esigenze senza escludere nessuno, vegetariani, carnivori e onnivori, a dieta o con intolleranze.

Un locale dallo stile giovane, dove tutto, dalle pareti alle sedie e alle tovagliette è declinato nelle tre tinte pastello che rappresentano le diverse proposte di sushi: l’azzurro per il pesce, il rosa per la carne e il verde per il mondo veg. Anche il logo a forma di bandiera, nei medesimi colori istituzionali, sottolinea che qui si entra in una nazione libera, dove ogni ospite è benvenuto perché libero di esprimere le proprie preferenze in tema di sushi.

Demoshi_tavola
Demoshi_tavola

 

Divertente anche il menù impaginato come un giornale, con foto e didascalie delle varie portate. Nata dall’esigenza di diversificare l’offerta per accontentare un pubblico attento come quello del capoluogo lombardo, la linea è stata disegnata dallo chef Andrea Vigna, la cui idea di cucina si basa su equilibri e ricordi che cambiano nel tempo aggiornandosi alla ricerca del gusto. Per Demoshi ha creato ricette innovative che combinano gli ingredienti per esaltare il sapore dell’elemento protagonista, che sia pesce, carne o verdura.

Il menù declina le classiche specialità giapponesi, nigiri, uramaki, sashimi e una proposta di tradizione hawaiana, il poke: ogni categoria viene declinata in base all’abbinamento di pesce, carne e verdura, ma anche frutta.

Demoshi, Viale Regina Margherita, 32

Milano per la primavera

Tommaso Cannata, il maestro panificatore conquista Milano.

Dalla Sicilia, il promotore delle eccellenze dell’isola porta la propria esperienza nel capoluogo meneghino.

Già a partire dagli anni ‘90, Cannata si distingue per essere un anticipatore e propone delle focacce che oggi definiremmo “gourmet”, per la delicatezza dell’impasto e le farciture con prodotti d’eccellenza.

CANNATA.
CANNATA.

 

Il suo percorso come maestro panificatore inizia dalla riscoperta dei prodotti locali per cui Tommaso si fa portavoce di un messaggio di promozione del territorio. Il suo obiettivo è quello di tramandare il valore delle materie prime del territorio e di promuoverle in tutta la penisola.

Tra le tante attività, Tommaso Cannata è tra i fondatori, insieme a Giuseppe Li Rosi e Paolo Caruso di Simenza – cumpagnìa siciliana sementi contadine. Il progetto nasce per aggregare agricoltori, allevatori, trasformatori, ricercatori e professionisti con l’obiettivo di tutelare e valorizzare il vastissimo patrimonio dell’agrobiodiversità siciliana.

Tommaso Cannata è un leader anche per la realizzazione della focaccia e del pitone (o pidone) alla Messinese, il tipico calzone con scarola, acciughe e tuma, diventando anche un esponente di spicco dello street food messinese.

I suoi arancini non possono non essere siciliani al 100% e così inizia una ricerca anche sul riso, prodotto legato al territorio siciliano da oltre 1000 anni.

MILANO-PER-LA-PRIMAVERA-CANNATA
MILANO-PER-LA-PRIMAVERA-CANNATA

 

Poi  Tommaso decide di portare a Milano il proprio bagaglio di esperienze e di ricerca svolta negli anni in Sicilia. Sbarca così nel capoluogo meneghino, per lui esempio di modernità ed eccellenza che non dimentica la tradizione.

Perché proprio Milano? “Voglio andare in serie A e vedere se faccio gol” dice Cannata, con lo spirito imprenditoriale che lo contraddistingue.

In corso Indipendenza 5, apre Cannata Sicilian Bakery, panificio con caffetteria e laboratorio a vista dove  propone il modello dello storico locale di Messina. Tommaso Cannata fa parte di CHIC – Charming Italian Chef.