In Auto Weekend In Auto

Le 3 Top weekend car della settimana: Nissan Juke e le altre

image_pdfimage_print

Questo lunedì abbiamo scelto per voi, lettori di Weekend Premium, 3 novità che promettono di brillare di luce propria nell’ampio panorama automotive, infatti grazie alle loro qualità intrinseche promettono di diventare nel corso di quest’anno tra le vetture più gettonate dei loro rispettivi segmenti. Il trio di vetture protagoniste di questo articolo è composto dalla nuova generazione della Nissan Juke, affasciante crossover-coupé dalle forme compatte, seguita dalla Peugeot 208 Allure Navi Pack, versione speciale ricca di tecnologia, mentre l’ultima, ma non meno importante del trio è la Mazda CX-30, equipaggiata con il nuovo motore mild hybrid da 150 CV.

Nissan Juke: il crossover-coupé

Frutto di un approccio di progettazione ispirato a quello aerospaziale, la nuova generazione della Nissan Juke si presenta come un affascinate e tecnologico crossover in grado di offrire la maneggevolezza di una vettura dalle forme compatte dal baricentro alto e le forme sportive di un coupé.

Un’auto sempre connessa

La nuova Juke non è semplicemente un mezzo di trasporto, ma un ambiente dove fare molto altro: grazie al nuovo sistema di Infotainment NissanConnect, è possibile sfruttare l’integrazione Apple CarPlay e Android Auto per visualizzare le app del proprio smartphone sul display dell’auto, inoltre è possibile accedere al TomTom Maps & Live Traffic per restare sempre aggiornati sulle condizioni del traffico.

Sicurezza al primo posto

Come da tradizione Nissan, la sicurezza degli occupanti della vettura e degli altri utenti della strada viene messa al primo posto grazie alla tecnologia ProPILOT che equipaggia per la prima volta la Juke. Questo pacchetto di dispositivi assiste il guidatore in fase di accelerazione, sterzata e frenata, inoltre mette a disposizione la frenata d’emergenza Intelligente con riconoscimento di pedoni e ciclisti, il rilevamento della segnaletica stradale, il sistema intelligente di mantenimento della corsia, quello di rilevamento posteriore degli ostacoli in movimento e il dispositivo che monitora l’angolo cieco.

Motori

Sotto il cofano della Juke batte un motore benzina a 3 cilindri da 1.0 litro, in grado di offrire un equilibrio perfetto tra prestazioni ed efficienza. L’unità sovralimentata tramite turbocompressore eroga 117 CV e 180Nm di coppia massima (200 Nm con la funzione di overboost) e può essere abbinata ad una trasmissione manuale a 6 rapporti o in alternativa ad un cambio automatico a doppia frizione DCT a 7 marce con comandi al volante. La funzionalità “D-Mode” consente al guidatore di scegliere facilmente tra tre modalità: Standard, Eco e Sport, con l’obiettivo di gestire il comportamento della vettura a seconda delle esigenze.

Nuova Peugeot 208 Allure Navi Pack

Svelata lo scorso anno a Ginevra e arrivata sul mercato italiano da poche settimane, la Peugeot 208 è già un successo commerciale indiscusso (oltre 10mila unità consegnate in Italia), capace di conquistare giovani e meno giovani che cercano un’auto polivalente, accattivante e di forte personalità Ora però, la Casa del Leone ha deciso di festeggiare questo successo con una nuova serie speciale a tiratura limitata della piccola francese, battezzata Peugeot 208 Allure Navi Pack e caratterizzata da una dotazione di serie  molto ricca.

Arriva il 3D Connected Navigation

Basata sull’allestimento Allure, questa speciale 208 aggiunge all’offerta di accessori di questo alelstimento il sofisticato infotainment 3D Connected Navigation con display da 7 pollici, mentre la strumentazione è di tipo analogico. L’impianto multimediale offre i servizi TomTom Traffic e la navigazione connessa che permette di impostare la destinazione tenendo in considerazione le condizioni del traffico in tempo reale. Non manca inoltre la connettività per smartphone grazie alla compatibilità con Apple CarPlay e Android Auto.

Motori sovralimentati

La nuova 208 Allure Navi Pack è ordinabile sia con motorizzazione benzina PureTech 100 (con cambio manuale a 6 rapporti o automatico EAT8 a 8) che con l’unità diesel BlueHDi 100. La vettura è già ordinabile ad un prezzo di listino che parte da 19.650 euro e raggiunge i 21.450 euro della top di gamma.

Mazda CX-30 mild hybrid 150 CV

La Mazda CX-30 è un crossover compatto dalle forme ammaliante e armoniche, non è infatti un caso che la vettura è stata eletta “Novità dell’Anno 2020”, sbaragliando tutta l’agguerrita clientela. Posizionata tra la CX-3 e il SUV CX-5, con i suoi 4.395 mm di lunghezza e un bagagliaio di ben 430 litri, la nuova Mazda CX-30 si propone come un’auto eclettica, tanto valida sui percorsi cittadini, quanto efficiente su superstrade e autostrade.

Debutta il mild hybrid a benzina da 150 CV

La Mazda CX-30 diventa ancora più appetibile con l’arrivo dell’inedito ed efficientissimo propulsore a benzina con tecnologia mild hybrid 2.0 litri Skyactiv-X da 150 CV. La motorizzazione è abbinabile alla trazione anteriore o integrale e al cambio manuale o all’automatico a sei rapporti. Questa unità si posiziona tra lo Skyactivg da 122 CV e potente Skyactiv-X da 180 CV, offrendo un perfetto equilibro tra performance velocistiche ed efficienza nei consumi di carburante. Il nuovo motore sfrutta nuove tecnologie tra cui il sistema di disattivazione dei cilindri e il sistema Mazda M Hybrid. Secondo le prestazioni dichiarate, il nuovo motore permette al crossover Mazda di raggiungere i 198 Km/h di velocità massima e di accelerare da 0 a 100 km/h in 8.8 secondi, mentre il consumo medio risulta è di 5.1l/100 Km e le emissioni di CO2 pari a 116 g/Km nel ciclo NEDC.

Ancora più pratica

Con il lancio del nuovo motore anche la dotazione di serie della vettura diventa più ricca: arriva infatti   l’inedito Smart Cargo Box, ovvero un pannello sul fondo del vano bagagli ripiegabile in tre parti che viene adattato nella sua posizione in base all’utilizzo del bagagliaio dell’auto, migliorando così le doti di versatilità del crossover giapponese.