WEEKEND-CAR PREMIUM

IL MONDO DELL’AUTO CAMBIA, IL FUTURO E’ GIA’ QUI, QUALI SONO LE NOVITA’? COME PREPARARCI?

LO ABBIAMO CHIESTO A PAOLO ARTEMI, IMPORTANTE FIRMA DEL CORRIERE DELLA SERA E DEL MONDO DELL’AUTO, NONCHÉ VICEPRESIDENTE  DELL’UIGA (UNIONE ITALIANA GIORNALISTI DELL’AUTOMOTIVE)

DI RAFFAELE D’ARGENZIO

Siamo in un’epoca di transizione, cosa ci guadagneremo?

Paolo Artemi

“Proprio niente. Il conto della transizione ecologica è tutto sulle spalle degli automobilisti. Le auto elettriche costano un botto in più rispetto alle tradizionali e i costi di esercizio, se l’energia elettrica resta a questi livelli, raddoppiano. La fregatura maggiore l’ha portata il Covid, la pandemia, che ha convinto molti cittadini a usare l’automobile di famiglia al posto dei servizi pubblici per tutelare la salute. Se proprio vogliamo vedere il bicchiere mezzo pieno, gli automobilisti elettrificati potranno appuntarsi al petto la medaglia  ‘io rispetto l’ambiente’”.

Ma cosa perderemo?

Paolo Artemi

“Più che generalizzare su cosa perderemo, occorre ragionare in termini di fasce di età. I più maturi, i duri e puri, quelli della guida punta tacco, dei record da casello a casello, dovranno cambiare stile di guida, se non l’hanno giù fatto da tempo, e invece di usare tre pedali potranno limitarsi a uno solo. Con i motori elettrici si ha tanta coppia in partenza e altrettanta quando si molla il gas che consente di usare la forza motrice per fermarsi.

Tesla Model Y

La fascia di mezzo ormai si è abituata al cambio automatico e ai sistemi di guida che mantengono l’auto in corsia e accelerano e rallentano in base all’auto che sta davanti, sistemi che sulle auto elettrificate sono avanti un sacco, con le Tesla che hanno bagnato il naso a tutti. I giovani aspetteranno con ansia le auto a guida autonoma, così da passeggeri potranno non perdere neanche un secondo di quello che succede sui social…”

Nel 2035 davvero compreremo solo auto elettriche? Ma potremo ancora circolare con le altre?

“Non posseggo la sfera di cristallo per vedere nel futuro, ma immagino che un parco circolante nel mondo con motori termici di un paio di miliardi di pezzi non si dissolverà in pochi anni dopo il 2035.

VW Bulli elettrico

E immagino che le norme che la politica impone nei paesi ricchi non funzioneranno in quelli che la ricchezza la devono ancora acquisire. Quindi vagheggio una Terra con continenti a diverse velocità, dove in alcune zone le tecnologie elettrica e termica continueranno a coesistere ancora per decenni”.

Ma tornando al 2022, quali sono i modelli in arrivo più interessanti per i nostri weekend?

 

“Caro direttore, le sorprese saranno copiose. Con qualche contraddizione. Tantissime auto elettriche sugli scudi, che il mercato ancora non premia: valgono con i super incentivi solo cinque vendite su 100 in Italia e dieci sempre su 100 in Europa.

Smart #1

Gli estremi delle new entry 2022 vanno dalla Ferrari Purosangue, la prima crossover a quattroporte del Cavallino con propulsore ibrido, alla Smart #1, una Suv compatta elettrica che nasce dalla nuova alleanza tra la cinese Geely e la Mercedes.

Renault Megane e-tech electric

E’ pronta, invece, l’elettrica della rivoluzione francese, la Renault Mégane E-Tech Electric, una berlina un po’ crossover che si fa guidare dall’intelligenza artificiale di Google. A seguire la Bmw Serie 2 Active Tourer, ibrida, a benzina ma anche Diesel e un ritorno al futuro con la Volkswagen Id.Buzz, riedizione del famosissimo Bulli, il furgoncino simbolo della libertà a quattro ruote, forse anche in versione a otto posti.

Range Rover
Range Rover

E poi la lussuosa Range Rover tutta nuova di zecca; l’autorevole Mercedes Glc, l’auto con la stella più venduta al mondo che importa il display verticale della Classe C; la prima elettrica di Toyota, la bZ4X; l’elettrica Nissan Ariya, che condivide la piattaforma costruttiva con la Renault Mégane elettrica; la crossover Peugeot 4008 o 308 Cross, nome ancora in sospeso, una versione che si affianca alle 308 hatchback e familiare, e tanto altro ancora… Ci sarà da divertirsi”.

[Continua nella prossima puntata]