WEEKEND-CAR PREMIUM

IL MONDO DELL’AUTO CAMBIA, IL FUTURO E’ GIA’ QUI, QUALI SONO LE NOVITA’? COME PREPARARCI? [Seconda parte]

NELLA SECONDA PARTE DELL’INTERVISTA A PAOLO ARTEMI, IMPORTANTE FIRMA DEL CORRIERE DELLA SERA E DEL MONDO DELL’AUTO, NONCHÉ VICEPRESIDENTE  DELL’UIGA (UNIONE ITALIANA GIORNALISTI DELL’AUTOMOTIVE) PARLIAMO DELLE MAGNIFICHE 7 “AUTO DEL MESE” DI MARZO PER I NOSTRI WEEKEND

DI RAFFAELE D’ARGENZIO

[LEGGI LA PRIMA PARTE]

Per i nostri weekend, quali possono essere le magnifiche 7 “AUTO DEL MESE” di marzo?

Alfa Romeo Tonale

“Da tenere sott’occhio un paio di novità italiane nel mondo delle Suv: l’Alfa Romeo Tonale e la Maserati Grecale. E poi alcune grandi viaggiatrici come la Citroen C5X, un po’ crossover un po’ berlina, oppure l’ammiraglia Mercedes Eqe, lunga quasi cinque metri, elettrica da 292 cv e fino a 660 km di autonomia”.

Mercedes EQE

Chi predilige il lusso sofisticato alla francese può fare un pensierino sulla DS 4 Cross E-Tense che all’Haute Couture unisce la tecnologia ibrida ricaricabile benzina/elettrico da 225 cv. Chi invece preferisce una sobrietà tecnologica trova una eccellente soluzione nella rinnovata Ford Fiesta, ancora più bella grazie a fari, fascione, cofano ridisegnati e un nuovo cruscotto digitale da 12,3 pollici.

Dacia Jogger

Il plus di acquisto intelligente tocca alla Dacia Jogger, non solo perché il listino è aggressivo ma per la scelta tra cinque e sette posti e l’altezza da terra di 20 cm. Il settimo sigillo tocca alla nuova Suzuki S-Cross che si elettrifica con un gruppo propulsore ibrido e aumenta considerevolmente la dotazione di sistemi di sicurezza”.

E le SW?

Opel Astra Sports Tourer

“Le familiari hanno sempre i loro estimatori, anche se Suv e crossover le hanno logorate ai fianchi e le vendite si sono dimezzate. Piacciono perché sono alte il giusto, hanno meno rollio, garantiscono una guida più precisa, più appagante e il baule è tanto, anche più di quello delle Suv. Tra le novità in arrivo Peugeot 308 Sw, Opel Astra Sports Tourer e poi ritocchi alla Ford Focus”

E fra le sportive, le coupé, le cabrio e le spider?

Mercedes-AMG SL

“Poca roba se non si hanno portafogli illimitati. Le coupé valgono lo 0,6% del mercato, circa 370 mila immatricolazioni su oltre 80 milioni nel mondo. Le scoperte anche meno, circa 280 mila pezzi. Eppure, le case continuano a costruirle e, a mio modesto parere, fanno bene perché le sportive creano immagine, fanno memorizzare un brand e in un’epoca di vita social fanno strage di like.

Maserati MC20

Torna la Lotus con la Emira, biposto a motore centrale da 400 cv. Si conferma la Mercedes, con la decappottabile SL, abitacolo 2+2, motore da 585, zero-cento in 3,6 secondi e 315 km all’ora. In estate arriverà la variante aperta della Maserati Mc20 mentre la Hyundai Ionic 6 elettrica sveste gli abiti della Suv per offrirsi come coupé elettrica a quattro porte”.

Quali auto, secondo te, conviene comprare per poi tenersele e coccolarsele anche dopo il 2035?

Porsche 911 Targa

 

“Al di là dei gusti personali e di quel rapporto che talvolta lega sentimentalmente a un determinato modello, quelle da tenere, sperando che non siano solo fonte di piacere ma anche di guadagno, per prima cosa devono avere un palmares ed essere state costruite in un numero di esemplari limitato. Facile allora intravedere un futuro per le sportive blasonate come Ferrari, Porsche, Maserati, Lamborghini, magari serie speciali.

Alfa Romeo 4C Spider

Ma non occorre svenarsi. Personalmente penso che un’Alpine, una Porsche 718 Cayman, un’Alfa 4c Spider, ma anche una Ford Mustang Cabrio o una Volkswagen T-Roc cabrio possano serenamente e con soddisfazione accompagnare i quarantenni di oggi in una felice terza età con una rombante colonna sonora”.