Uncategorized

I FALSI MITI DELLA DIETA PER CELIACI

La dieta celiaca ha avuto un boom di sostenitori, come risulta lampante dall’aumento vertiginoso della quantità di prodotti senza glutine venduti in Italia. Il lato allarmante è che molti seguono la dieta per celiaci credendo (erroneamente!) che sia un regime alimentare dimagrante, una credenza ormai molto diffusa e talvolta sostenuta da vip e starlette.

dieta-per-dimagrire

I dati sono stati rinvenuti da ricerche sul mercato italiano da parte dell’Associazione italiana celiachia: un terzo dei 237 milioni incassati nel 2012 dai produttori di alimentari senza glutine è stato pagato senza usufruire del buono regionale mensile che le Asl passano ai celiaci. Certo, ci sono consumatori intolleranti al glutine che potrebbero non riuscire a “starci dentro con le spese”, ricorrendo quindi direttamente ai propri soldi per poter continuare a seguire la loro dieta. C’è anche chi prova questo genere di prodotti alimentari per una sospetta intolleranza al glutine. E c’è chi segue la moda.

Seicentomila famiglie italiane hanno comprato almeno un alimento gluten-free senza che ci sia la patologia di mezzo –dice Caterina Pilo, direttore generale di Aic- un fenomeno preoccupante e che nasce dalla credenza sbagliata, introdotta da vip e starlette, che questo regime alimentare sia salutista, adatto a tutti, più leggero o addirittura dimagrante”.

dieta celiaca

Tra i sostenitori dei benefici derivanti dalla dieta per celiaci ci sono anche Gwyneth Patrow, Miley Cyrus e il famoso tennista Novak Djokovic, convinto che la sua forma fisica sia data dalla dieta senza glutine che segue (Djokovic soffre veramente d’intolleranza al glutine).

Non tutti i produttori di questa tipologia di prodotti, però, cavalcano l’onda. Alcuni ci tengono a precisare: “Fare la pasta adatta ad una dieta celiaca non è un procedimento semplice, per sostituire il glutine usiamo surrogati che possono aumentare l’indice glicemico del prodotto. Siamo in pochi in Italia a soddisfare dei criteri igenici altissimi, va eliminata ogni contaminazione esterna”.