I 10 castelli più belli della Polonia

Pronti per un altro viaggio alla scoperta dei castelli più belli d’Europa? Questa settimana la rubrica TOP 10 presenta i 10 castelli più belli della Polonia, di epoche e stili architettonici diversi, ma tutti da scoprire.

1.Castello di Malbork

Il Castello di Malbork, o di Marienburg, vanta il primato di castello in mattoni più grande del mondo ed è, in generale, l’edificio in mattoni più grande mai costruito dall’uomo. Si trova nella città di Malbork, nel nord della Polonia, a pochi km da Danzica. Dichiarato dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità nel 1997, è stato costruito nel XIII secolo dall’Ordine Teutonico che ne fece la propria sede, nonché il centro del potere politico e militare della regione. In stile gotico, si estende su una superficie di 143 mila mq si compone di tre parti principali: la parte inferiore era riservata ai soldati dell’Ordine Teutonico, la parte mediana alla gestione delle attività quotidiane del castello, e comprendeva le cucine e il deposito di armi, e la parte superiore, riservata agli alloggi personali del Gran Maestro con lo splendido salone, uno dei più grandi dell’Europa medievale. Il castello sorge sulla sponda sud orientale del fiume Nogat e si può raggiungere in nave.

2.Castello di Wawel

Lascia senza fiato anche il magnifico Castello di Wawel, che si trova sulla collina di Cracovia ed è uno dei più importanti della Polonia. La sua storia risale almeno al X secolo, anche se le sue parti più antiche ancora visibili risalgono al XIV, all’epoca della costruzione del Palazzo Reale. Qui, infatti, hanno vissuto i più importanti sovrani polacchi e molti di loro sono stati sia incoronati che sepolti qui. Nonostante le trasformazioni subite nel corso dei secoli, il castello di Wawel ha sempre mantenuto la sua magnificenza, fatta di grandi sale con arazzi, mobili antichi, e una delle collezioni d’arte più importanti del mondo. Da non perdere la Sala delle Udienze, la Sala degli Stemmi, la Sala dei Senesi e la Cappella Reale. Fiore all’occhiello la Corona del Regno di Polonia, del XVII secolo, fatta con oro, diamanti, perle e pietre preziose.

3.Castello Reale di Varsavia

Il Castello Reale di Varsavia si trova nella Città Vecchia della capitale polacco ed è stata la residenza della casa reale fino al XIX secolo. Costruito nel XIV secolo, è stato distrutto dai tedeschi durante la Seconda Guerra Mondiale e successivamente ricostruito conservando i resti originali e i progetti d’epoca. Oggi, il castello è sede di musei, collezioni d’arte e mostre permanenti e temporanee che testimoniano secoli di storia della casa regnante e del Paese. Tra i pezzi più importanti pitture e sculture di artisti polacchi ed europei, mobili antichi e oggetti di epoca rinascimentale e barocca. Splendida la Sala del Trono, con decorazioni, intarsi di legno, stucchi dorati, affreschi e il trono reale. Il castello è Patrimonio dell’Umanità UNESCO dal 1980.

4.Castello di Moszna

Sembra uscito da una fiaba il Castello di Moszna che si trova nel piccolo villaggio omonimo, nel Voivodato di Opole, nel sud ovest del Paese e vicino al confine con la Repubblica Ceca. Costruito con una commistione di stili, tra cui il gotico, il neoclassico e il barocco, è uno dei castelli più visitati di Polonia e spicca per i suoi 99 tra torri e campanili, per i rigogliosi giardini e per i parchi circostanti, al punto da aver fatto da sfondo a diverse produzioni cinematografiche. Impressionante anche il suo interno, con le sue sale decorate con affreschi, dipinti, sculture. Tra le più belli ci sono la Sala delle Fate, la Sala dei Cavalieri, la Sala da pranzo e la Cappella. Tra le collezioni custodite tra le sue mura spicca una collezione di orologi antichi e una di dipinti di artisti polacchi e provenienti da tutta Europa.

5.Castello di Czocha

Nella nostra TOP 10 anche il Castello di Czocha, risalente al XIII secolo, anche se ha subito diverse modifiche e ristrutturazioni nel corso dei secoli, soprattutto durante il Rinascimento e nel periodo del barocco. Si trova nelle vicinanze dei Monti Izer, del voivodato della Bassa Slesia ed è famoso per le sue numerose torri e campanili, oltre che per la sua celebre ed elaborata facciata che lo rende quasi fiabesco. Circondato dalle colline, si estende su una superficie di quattro ettari. Il suo interno, invece, conserva stanze arredate con mobili antichi e oggetti d’arte. Tra le più belle ci sono la Sala da Pranzo, la Sala delle Armi, la Sala delle Feste e la meravigliosa Biblioteca. Qui, poi, hanno alloggiato personalità del calibro di re Augusto II di Polonia e la principessa Maria Luisa di Borbone Parma. Durante la Seconda Guerra Mondiale venne invece utilizzato come ospedale militare tedesco.

6.Castello di Książ

Si trova in Bassa Slesia anche lo splendido Castello di Książ, a poca distanza dalla città di Wałbrzych, nel sud ovest della Polonia. Il castello, costruito tra il 1288 e il 1292 durante il regno di Bolko il Severo, sorge all’interno dell’omonimo parco paesaggistico e si estende su un’area di trenta ettari. Anche questo castello ha subito nel tempo diversi interventi e ristrutturazioni e il risultato è una commistione di stili, su cui spiccano il barocco e il neogotico, come si può vedere dalla serie di torri e dalle facciate elaborate. Magnifico anche l’interno, con dipinti, grandi sale affrescate e oggetti artistici di grande valore.

7. Castello di Łańcut

Elegante e raffinato, il Castello di Łańcut è una splendida residenza nobiliare situata a sud est del Paese, fra Rzeszòw e il confine con l’Ucraina. Si estende su una superficie di dodici ettari ed è circondato da un bellissimo parco all’inglese che ospita un museo all’aperto con statue, fontane e aiuole fiorite, ma anche mulini a vento, casette di legno e fienili, oltre ad altre costruzioni della tradizione polacca. Il nucleo originario del castello risale al XVII secolo, ma è stato ristrutturato in stile neoclassico nel XIX. L’interno è costituito da numerose stanze riccamente decorate con affreschi, tappezzerie, oggetti d’arte e mobili antichi.

8. Castello Pieskowa Skała

Il Castello di Pieskowa Skała si trova nel villaggio di Suloszowa, a 27 km a nord di Cracovia ed è compreso nel territorio del Parco Nazionale di Ojcòw. La prima menzione risale al 1315 in un documento del re Ladislao I di Polonia, anche se è stato oggetto di numerosi interventi, soprattutto durante il Rinascimento. Spicca per le sue facciate decorate con motivi floreali e le numerose torri e campanili. Splendido anche il parco che lo circonda con una pittoresca scogliera di calcare. Da qui passa anche il Sentiero dei Nidi d’Aquila.

9. Castello di Tykocin

Oggi il Castello di Tykocin ospita un hotel, ma dal XV secolo, quando è stato costruito, è stata un’importante roccaforte difensiva. Si trova nella regione nord orientale della Polonia, poco distante da Bialystok e dai parchi nazionali di Biebrza e del fiume Narew. Durante le guerre polacco-lituane e quelle napoleoniche il castello è stato cinto d’assedio diverse volte ed è stato teatro di numerose battaglie. La sua architettura ricorda un po’ quella del castello di Malbork, con mura difensive e un fossato che lo circonda, anche se la sua superficie si estende su appena un ettaro.

10. Castello di Niedzica

Chiude la nostra TOP 10 il Castello di Niedzica, noto anche come castello di Dunajec, che spicca per la sua posizione mozzafiato, su una collina di 566 metri che domina il fiume Dunajec, circondato da un fossato e da un massiccio sistema di mura difensive. Costruito nel XIV secolo, è uno splendido esempio di fortezza medievale. È compreso nel territorio del Parco Nazionale di Pieniny, nel sud della Polonia e nei secoli ha ospitato nobili e re polacchi. Durante la Seconda Mondiale è diventato tristemente noto come prigione del regime nazista.