Weekend Green

Le funivie delle Dolomiti, dove il cielo è più blu e la natura più green

image_pdfimage_print

Nell’estate dell’emergenza coronavirus, è l’anno della montagna. Tra paesaggi mozzafiato, natura incontaminata e quella tranquilla solitudine che suggerisce anche un senso di sicurezza.

Nello splendido scenario di Campiglio Dolomiti del Brenta, una maniera inedita per raggiungere le località di vacanza, oppure per immergersi nella natura ed esplorare vallate, boschi e montagne tra escursioni, passeggiate, gite in mountain bike è…dal cielo. Grazie alle funivie, un mezzo sempre emozionante, che è qualcosa di più di un modo per spostarsi, perché regala sensazioni ed emozioni proprio per quel senso di libertà suggerita dall’essere “sospesi” e di poter godere del privilegio di ammirare i paesaggi dolomitici dall’alto.

Le funivie dell’Outdoor Area Campiglio Dolomiti del Brenta

Dopo la chiusura anticipata della stagione invernale e il lungo lockdown la Skiarea Campiglio Dolomiti di Brenta Val di Sole e Val Rendena riparte per la stagione estiva al fine di offrire tante occasioni di divertimento e svago all’aria aperta, ma sempre garantendo una vacanza all’insegna della sicurezza e della libertà.

Già dall’inizio di luglio sono aperte le funivie delle tre località di Folgarida Marilleva, Madonna di Campiglio e Pinzolo. In particolare, nel comprensorio di Folgarida Marilleva si può salire sulla cabinovia Panciana di Marilleva 1400, che resterà in funzione fino al 30 agosto, e sulla cabinovia Folgarida, aperta fino al 6 settembre.

Dal 1° al 23 agosto, poi, tutti gli appassionati di downhill potranno sperimentare l’adrenalinico Val di Sole Bike Park, che proprio nel mese di agosto inaugurerà un nuovo tracciato medio facile, dove tutti potranno cimentarsi nei primi rudimenti di questo adrenalinico sport. Per i biker, ma non solo, sarà aperto anche il primo tronco della cabinovia Daolosa.

Tornando agli impianti in funzione, a Madonna di Campiglio saranno aperte anche la cabinovia Grosté e la cabinovia Pradalago, mentre le cabinovie Spinale e Cinque Laghi apriranno il 1° agosto.

A Pinzolo, invece, saranno aperte la telecabina Pinzolo-Prà Rodont e la seggiovia Prà Rodont – Doss del Sabion.

Tutti gli impianti resteranno in funzione fino al 6 settembre. Tutti coloro, quindi, che desiderano andare alla scoperta delle montagne e dei panorami più belli delle Dolomiti, immergersi nella natura incontaminata del Parco Naturale Adamello Brenta e respirare a pieni polmoni l’aria pura in grandi spazi all’aperto, potranno usufruire, in tranquillità e sicurezza, degli impianti della SkiArea.

Funivie: i biglietti si fanno in sicurezza

Cambia anche il modo per procurarsi i biglietti per le funivie del comprensorio, per rispettare le norme anti Covid e per garantire la massima sicurezza. Questa estate, infatti, non sarà più necessario passare in biglietteria, ma si potranno acquistare i propri biglietti di andata e ritorno o giornalieri direttamente dal proprio smartphone, tablet o pc.

Sul sito SKI.IT, nella sezione dedicata allo shop online, basterà scegliere il tipo di biglietto da acquistare e la località prescelta e pagare con la carta di credito. Per i ticket giornalieri o plurigiornalieri, è richiesto il possesso o l’acquisto di una key-card ricaricabile grazie alla quale si accederà direttamente agli impianti, mentre per i biglietti a corsa singola sarà sufficiente stampare la ricevuta dell’ordine o aprila sul proprio smartphone e avvicinare il QR-code al lettore posizionato all’accesso delle stazioni di partenza.

INFO: www.ski.it