In Auto WEEKEND-CAR PREMIUM

Ferrari SF90 Spider e Cupra Born: il lato sportivo della mobilità sostenibile

image_pdfimage_print

Le tecnologie di elettrificazione sono ormai una realtà sempre più diffusa nel settore automotive: Case automobilistiche, Istituzioni nazionali ed internazionali stanno infatti spingendo sempre più l’acceleratore verso una mobilità sostenibile. Chi però pensa che le auto elettriche e ibride siano veicoli senza personalità e soprattutto non regalino più il tipico piacere di guida delle vetture sportive, si sbaglia di grosso. Dopo aver conosciuto modelli del calibro della Ferrari SF90 Stradale e della Cupra Born siamo sicuri che anche i più scettici saranno pronti a cambiare idea e a considerare questi due modelli elettrificati ideali per un Weekend premium stuzzicante e divertente.

Ferrari SF90 Stradale

La Ferrari SF90 Stradale, prima spider ibrida plug-in di serie del Cavallino Rampante, si pone come nuovo riferimento in termini di performance e innovazione rispetto alla gamma della Casa di Maranello e alla produzione dell’intero settore automotive. La vettura eredita dalla SF90 Stradale la sua impostazione estrema da supercar di gamma e le sue prestazioni da primato, riuscendo nell’impresa di incrementarne il piacere di guida e la fruibilità grazie all’ultima versione del tetto rigido ripiegabile RHT. La Ferrari SF90 Stradale è quindi l’auto ideale per tutti coloro che aspirano al massimo livello di tecnologia Ferrari senza rinunciare alla versatilità e alle emozioni di guida en plein air garantite dall’architettura RHT.

Anche la SF90 Spider è dotata di tetto rigido ripiegabile a scomparsa RHT (Retractable Hard Top), soluzione che consente ottimo isolamento termico e acustico in configurazione coperta, assenza di deformazioni alle alte velocità e massima abitabilità grazie alla doppia curvatura. Il tetto si apre e si chiude in soli 14 secondi anche a vettura marciante grazie alla compattezza, semplicità e leggerezza del sistema. Per la prima volta su una Ferrari spider di gamma, la SF90 Stradale propone un’architettura ibrida plug-in in cui il motore endotermico è integrato a due motori elettrici all’anteriore, che costituiscono il sistema RAC-e (Regolatore Assetto Curva Elettrico), e uno al posteriore, derivante dall’esperienza maturata dal Cavallino Rampante in Formula 1 e che ne eredita il nome MGUK (Motor Generator Unit, Kinetic). La sinergia tra motore endotermico e motori elettrici permette di raggiungere la potenza massima di 1000 CV e di posizionare SF90 Stradale al vertice non solo della gamma della Casa di Maranello, bensì dell’intera categoria. Nella modalità e-drive è possibile percorrere fino a 25 km con batteria (da 7,9 kWh) completamente carica, il che è l’ideale per la marcia urbana o le situazioni in cui il rombo del V8 Ferrari può rappresentare un problema; il limitatore di velocità a 135 km/h consente la piena fruibilità della vettura anche su percorsi extra-urbani.

Cupra Born

La Cupra Born è pronta a rivoluzionare il mercato e a dare inizio a una nuova era. La prima vettura completamente elettrica del brand spagnolo si distingue da un design accattivante e prestazioni sportive, sfidando così lo status quo. La Born offre la tecnologia di propulsione più avanzata: il powertrain elettrico è disponibile in diverse varianti, con motori elettrici da 150 CV (110 kW), 204 CV (150 kW) e 231 CV (170 kW), in grado di trasmettere la potenza alle ruote posteriori grazie a una batteria agli ioni di litio ad elevate prestazioni, con una capacità fino a 77 kWh, sufficiente a raggiungere un’autonomia di 540 km.

Grazie a un’autonomia massima di 540 km e al suo design contemporaneo, CUPRA Born è destinata ad avvicinare al marchio nuovi clienti, interessati alla tecnologia più avanzata e attenti all’impatto ambientale. La nuova strategia aprirà le porte a nuovi mercati internazionali e aumenterà la presenza del marchio nei Paesi più elettrificati. CUPRA Born può essere collegata a reti di ricarica sia a corrente alternata (fino a 11 kW) sia a corrente continua (fino a 170 kW). In viaggio come a casa, è quindi possibile ricaricare la batteria in modo veloce, semplice e senza problemi. Le dimensioni hanno un ruolo importante nel comportamento dinamico di CUPRA Born. Il modello misura 4.322 mm in lunghezza e 1.809 mm in larghezza ed è alto 1.540 mm, con un passo di 2.766 mm. La struttura si affida alle note e robuste tecnologie per il telaio e alle sospensioni di tipo McPherson all’anteriore e a un innovativo design multilink a cinque bracci al posteriore. Inoltre, CUPRA Born sfrutta la collaudata piattaforma per offrire le doti dinamiche che ci si aspetta da un marchio contemporaneo e amante delle sfide.