Weekend Italy

Escursioni, festival e street food. Ecco che cosa fare nel weekend

image_pdfimage_print

Un weekend ricchissimo, quello del 12 e 13 giugno, con eventi in tutta Italia, tra passeggiate ed escursioni nella natura, city tours, ma anche qualche festival enogastronomico e non. Ecco, allora, gli eventi che abbiamo selezionato per voi, da nord a sud.

A Torino tornano le Escursioni della Memoria

Domenica 13 giugno partono le Escursioni della Memoria, passeggiate nella natura e nella storia, organizzate dall’Ecomuseo del Colle del Lys, in collaborazione con la Città Metropolitana di Torino e la Casa del Parco Naturale del Colle del Lys. Si parte alle ore 10 dal Colle del Lys e l’evento sarà dedicato all’importanza del sostegno offerto alla Resistenza militare dai civili, attraverso la narrazione delle storie di un parroco, di un imprenditore, di un docente universitario e di un’allevatrice di bestiame.

L’itinerario tocca poi Colle della Frai, borgata Suppo, la frazione di Mompellato, Casalpina e borgata Bertolera, per poi fare ritorno al punto di partenza. Il tempo è di circa 2 ore e 30. Ad accompagnare i partecipanti saranno lo storico Marco Sguayez e una guida escursionistica esperta. Prenotazione obbligatoria.

INFO: segre@colledellys.it  o info@studioartena.it

A Bologna per scoprire “Gli antichi mestieri del canale”

Domenica 13 giugno proseguono le iniziative della rassegna “Da Museo a Museo pedalando lungo il Navile” per andare in bicicletta alla scoperta di canali, musei e antichi mestieri lungo la Ciclovia del Navile. In questa occasione si può andare alla scoperta degli “Antichi mestieri del canale”. Lungo il Navile, infatti, fino alla metà del Novecento si potevano incontrate operai e tecnici impegnati al buon funzionamento del canale, ma anche barcaroli, artigiani di campagna, contadini e altri mestieri legati alle produzioni del passato. Si parte alle 10.30 con una pedalata con accompagnatore sulla Ciclovia del Navile, con possibilità di noleggiare gratuitamente la bicicletta con il servizio “AnimaBike”, e si arriva al Museo della Civiltà Contadina.

Alle 13, pranzo libero oppure presso la Locanda Smeraldi nel parco all’inglese della villa. Alle 14.30, si prosegue con la visita guidata alla sezione del museo “Gli artigiani di campagna”. Alle 15.45 si ritorna a Bologna in bici o in autonomia. Alle 16.30, chi vuole può tornare con la Navetta Anima (costo a persona € 5, facoltativo). Alle 17.30 è prevista la consegna delle bici noleggiate agli operatori di Anima presso il Museo del Patrimonio Industriale, che si può visitare (ingresso 3 euro).

La prenotazione è obbligatoria entro le 13 di venerdì 11 giugno. In caso di rinuncia si chiede gentilmente di annullare la prenotazione per consentire la partecipazione a chi verrà messo in lista d’attesa.

INFO: tel 051/891050, segreteria.museo@cittametropolitana.bo.it

A Ravenna si va in canoa sul Delta del Po

Sabato 12 giugno è in programma una splendida escursione in canoa alla scoperta della Pineta di Classe e degli ambienti naturali unici del Delta del Po. Si parte alle 9.30 dal Parco Primo Maggio di Fosso Ghiaia, nella Pineta di Classe. Si arriva a piedi fino al Ponte delle Botole, da dove parte l’escursione in kayak. Si prosegue poi lungo il Fosso Ghiaia, fino alla confluenza tra Bevano e Fosso Ghiaia, con soste intermedie all’Ortazzo e una alla torretta di avvistamento per ammirare le numerose specie di uccelli che popolano la zona.

La durata è di circa 4 ore e il percorso di circa 7 km.  Consigliato abbigliamento comodo e impermeabile: costume, pantaloncini e maglietta, scarpe che si possono bagnare o ciabatte. Portare un cambio di vestiti, sacca stagna con spuntini e pranzo al sacco, k-way, acqua, cappellino, crema solare e antizanzare e un telo.

INFO: Quota di partecipazione € 30 a persona, che include guida ambientale autorizzata, noleggio di kayak, pagaia e salvagente. Iscrizione obbligatoria esclusivamente mandando un messaggio WhatsApp al 329/2015682

A Tarquinia (VT) c’è L’Hippie Festival

Nel weekend del 12 e 13 giugno il centro storico di Tarquinia si animerà con la prima edizione dell’Hippie Festival che porterà in città arte, musica, spettacoli di artisti di strada, laboratori, seminari, incontri e tantissime bancarelle dove poter trovare abiti e oggetti anni Sessanta e Settanta, abiti in stile hippie, arredamento e oggetti dell’artigianato artistico. Non mancheranno nemmeno gli accessori, tra coroncine, bracciali, anelli, scarpe e borse.

Si potrà anche andare alla ricerca di pezzi unici di fine anni Sessanta, tra tavole da surf, cinture di pelle da motociclista, tavole da skate, lampade ricavate da casse di rum, apribottiglia originali e vassoi trasformati in lampade. Sono inoltre previste performance live, a partire da sabato 12 alle 18, con numeri di danza acrobatica, verticalismo, popping, eletric boogie e artisti di strada che offriranno spettacoli di magia, giocoleria e musica. Ogni serata si concluderà con lo show di fuoco e magia “L’uomo di cartapesta” di Godie.

Domenica 13 giugno alle 19, invece, è in programma lo spettacolo musicale della “Caracca tamburi itineranti” con un repertorio brasiliano ispirato alle musiche carnevalesche di Rio, Salvador del Bahia e Recife. Non mancheranno nemmeno laboratori per bambini e un bosco magico dove i più piccoli potranno trasformarsi in fate e folletti.

A Napoli alla scoperta delle “Dimore Arcane” del rione Sanità

Sabato 12 giugno, è in programma un nuovo urban tour alla scoperta dei palazzi nobiliari del Rione Sanità. Si parte alle 10 da Piazza Museo e si osservano Palazzo San Felice e Palazzo dello Spagnuolo, capolavori di Ferdinando Sanfelice.

Il meraviglioso Palazzo dello Spagnuolo

Si cammina poi tra le viuzze senza tempo del Quartiere Stella alla scoperta di palazzi meno noti, ma assai affascinanti, come Palazzo Albertini di Cimitile, in stile art nouveau, e Palazzo Sannicandro, legato alla leggenda di un alchimista del Settecento. Si arriva poi a Palazzo De Liguoro, con la sua scala ipnotica. Si arriva poi al Rione Sanità e si visita la Basilica di Sansevero fuori le Mura, dove si ammira il capolavoro di Jago “Il figlio velato” e la Cappella dei Bianchi di Sant’Antonio. Al termine, sosta golosa con il fiocco di neve di Poppella e un ottimo caffè napoletano.

“Il figlio velato”, capolavoro di Jago

La quota di partecipazione è di € 16 per il biglietto intero e di € 11 per ragazzi dai 7 ai 13 anni. Studenti universitari € 13. Comprensivi di visita guidata con due guide esperte, ingresso alla Cappella dei Bianchi e Figlio velato, degustazione. Prenotazione obbligatoria.

Fiocco di neve di Poppella

INFO: tel 351/1258465, dalle 10 alle 20, anche WhatsApp

A Palermo, un tour tra storia e street food

Sabato 12 giugno, alle 18, si parte da Piazza Marina per un goloso city tour alla scoperta del celebre “cibo di strada” di Palermo, tra le città più famose in Italia e al mondo per i suoi sapori “on the road”. Sarà un itinerario gastronomico con soste per degustare i tipici cibi di strada, accompagnati da un bicchiere di vino o di birra, e di ammirare alcuni dei monumenti più belli della città.

Si ascolteranno le storie delle monache di clausura che preparavano sfincioni e dolci ghiottissimi, si scopriranno le origini delle arancine e del panino ‘cca meusa, si assaggeranno panelle e cazzilli. Si ascolteranno le storie dei nobili e dei loro banchetti tenuti nelle sontuose sale dei palazzi, ma si passerà anche dalle antiche pasticcerie ormai scomparse, come quella in cui nacque la prima cassata con frutta candita.

La quota di partecipazione è di € 15, comprensivi di tour con guida abilitata e degustazioni. Prenotazione obbligatoria, così come uso della mascherina e distanziamento.

INFO: esplorasitisicilia@gmail.com