Weekend Italy

È il weekend dei festival e dei sapori d’autunno

Il mese di novembre è più vivace che mai. Non solo assaggi di Natale, ma anche tanti festival e sagre che animano centri storici, strade e piazze di tutta Italia. Per esempio, a Cremona torna la celebre Festa del Torrone, un evento imperdibile per tutti i golosi. Curiosi su che cosa ci riserverà il futuro? A Verona si tiene la prima edizione del Festival del Futuro. Se, invece, siete appassionati di gialli, Bologna ospita la prima edizione di Giallo Festival.

Avete sempre sognato di visitare il Giappone? Non dovete per forza prendere un aereo. Un piccolo assaggio di Sol Levante lo potete trovare al Festival Giapponese di Scandicci (FI). Infine, se non riuscite a resistere alla sfiziosità dello street food, ma di qualità, a Napoli si tiene l’edizione autunnale di DeGusta. Ecco allora i dettagli degli eventi del weekend del 16 e 17 novembre che abbiamo selezionato per voi.

Cremona celebra il torrone

Dal 16 al 24 novembre, Cremona rinnova la tradizione della Festa del Torrone, tra le più importanti d’Italia, per celebrare il suo prodotto tipico più dolce e gustoso.

In calendario ci sono più di 250 appuntamenti, tra iniziative culturali, kermesse gastronomiche, laboratori, giochi e intrattenimento di vario tipo. Il tema scelto per l’edizione di quest’anno è “Genio e creatività”, ed è dedicato a Leonardo da Vinci, di qui si celebrano quest’anno i 500 anni della morte. Per l’occasione, si potrà ammirare un uomo vitruviano alto 2 metri, interamente realizzato in torrone croccante dal maestro cioccolatiere Mirco della Vecchia.

Tra le curiosità di questa edizione anche una versione per cani del delizioso manicaretto e la staffetta con i ragazzi di ThisAbility che porterà da Milano a Cremona una fiaccola di torrone.

Non può mancare, poi, domenica 17, la rievocazione storica che ricorda il matrimonio tra Bianca Maria Visconti e Francesco Sforza, con un corteo di più di cento figuranti in costume rinascimentale. Fu durante queste nozze blasonate, infatti, che fu creato per la prima volta il torrone. A seguire, alle 17.30, spettacolo di sbandieratori e giochi di fuoco.

In Piazza Stradivari, via Gramsci, Cortile Federico II, Largo Boccaccino e via Lombardini, dalle 9 alle 20, ci saranno bancarelle e stand che proporranno torrone, cioccolato e dolci da produttori di tutta Italia.

INFO: www.festadeltorrone.com

A Verona c’è il Festival del Futuro

Prima edizione, nel weekend del 16 e 17 novembre, per il Festival del Futuro, che sarà ospitato nell’auditorium della Fiera di Verona, nel quale si alterneranno 38 “future makers” tra scienziati, medici, imprenditori, economisti, esperti di geopolitica e ambientali.

Pubblico ed esperti sono chiamati a confrontarsi su otto grandi temi di attualità, che riguarderanno tutti nel prossimo futuro: nutrizione, clima, intelligenza artificiale, longevità, robotizzazione del lavoro, governo dei processi di digitalizzazione, prospettive economiche e orizzonti della scienza.

In programma anche focus tematici sul futuro dell’Italia nel mondo del digitale, sul futuro della ricerca medica, sulla radioterapia per la cura dei tumori. Ci sarà poi uno spazio espositivo in cui provare di persona i dispositivi innovativi realizzati da alcune startup. La partecipazione è gratuita, ma occorre prima registrarsi sul sito del festival.

INFO: www.festivaldelfuturo.eu

Bologna si tinge di giallo con Giallo Festival

Un appuntamento imperdibile per tutti gli amanti del giallo, declinato in tutte le sue sfumature, dal noir al crime. È la prima edizione di Giallo Festival, che si tiene a Bologna nel weekend del 16 e 17 novembre.

La location è quella suggestiva del Sympò di via Lame 83, una chiesa cinquecentesca sconsacrata e riconvertita in spazio per eventi. Letteratura, cinema e televisione rigorosamente “in giallo”, ma anche dibattiti, incontri con registi e autori, presentazioni di libri, concorsi letterari, giornate di studio e cene a tema fanno parte del ricco programma della due giorni.

Tra gli ospiti, il regista Alessandro D’Alatri, che parlerà della nuova fiction che vede come protagonista il commissario Ricciardi, nato dalla penna dello scrittore napoletano Maurizio De Giovanni, e che in TV avrà il volto dell’attore Lino Guanciale.

Ci saranno anche Carlo Lucarelli, “papà” dell’ispettore Coliandro, Marco Malvardi, che parlerà del suo ultimo libro “Vento in scatola”, Sofia Assirelli, sceneggiatrice della fiction poliziesco-soprannaturale “La porta rossa” e Veit Heinichen, autore tedesco che per ambientare i suoi gialli ha scelto Trieste.

Stefano Bicocchi, in arte Vito, smette le vesti del comico e mostra la sua “anima nera”. È infatti il protagonista del libro giallo “Buono da morire”, edito da Damster – Edizioni del Loggione.

La stessa casa editrice, ideatrice e organizzatrice del festival, presenterà la nuova collana Gialli Damster, che include anche un’antologia di racconti tra i più meritevoli del concorso omonimo. Nel corso della manifestazione è in programma anche la premiazione dei migliori.

In programma anche un incontro sul tema della banda della Uno Bianca, che tra il 1987 e il 1994 terrorizzò il bolognese, tra rapine a mano armata e agguati, mietendo 24 vittime. L’ingresso alla manifestazione è libero e gratuito.

INFO: www.giallofestival.it

A Scandicci (FI) torna il Festival Giapponese

Ventunesima edizione per il Festival Giapponese, che si tiene dal 15 al 17 novembre (dalle 11 alle 20) presso l’auditorium del Centro Rogers, in Piazza della Resistenza, a Scandicci.

Al piano terra sono in programma dimostrazioni e intrattenimento a ingresso libero, mentre per accedere al primo piano è richiesto un biglietto da 2 euro (bambini fino a 10 anni gratis). Qui si trova il palco sul quale si alterneranno gli spettacoli, un’area intrattenimento, la zona ristoro con piatti della cucina giapponese, il bazar orientale e una mostra fotografica.

Ricchissimo il programma, con oltre 40 ospiti provenienti direttamente dal Giappone. Per esempio, in tutti e tre i giorni della manifestazione, alle 18.30, sabato e domenica anche alle 14.30) ci sarà un’esibizione dei danzatori Manjushaka, che in costumi spettacolari proporranno danze tra l’antico e il moderno. Si potranno poi incontrare 18 maestre di vestizione del kimono, il tradizionale abito giapponese che si potrà anche noleggiare, ed esperte di cerimonia del tè.

Venerdì 15, alle 14.30 e 18.30, e sabato 16 alle 17, Natsuko Nakamura, direttrice di una delle più prestigiose scuole di cucina di Ginza terrà un incontro per parlare del tipico pranzo giapponese e svelerà come si preparano i tradizionali zuccherini da tè.

Sabato 16, alle 17, sarà poi la volta dei giovanissimi danzatori del Circolo Shimen Soka dell’Università di Yamagata, che proporranno una versione contemporanea dell’antichissima danza Hanagasa. In Piazza della Resistenza, invece, si alterneranno spettacoli e dimostrazioni di arti marziali, tra cui Judo, Aikido, Kendo e Karaté.

Per arrivare al festival da Firenze si può prendere la linea 1 della tramvia in direzione Villa Costanza e scendere alla fermata “Resistenza”.

INFO: www.festivalgiapponese.it

A Napoli si DeGusta l’Autunno

Fino al 16 novembre, dalle 9.30 alle 22, torna a Napoli DeGusta, la festa dello Street Food dedicato, in questa occasione, ai colori, ai sapori e ai profumi dell’autunno.

Lungo via Diaz si potranno trovare bancarelle e stand gastronomici, che proporranno prodotti provenienti dalla Campania e da altre regioni italiane, dalle castagne al miele, dal torrone al pomodoro del Vesuvio, senza dimenticare formaggi, salumi, dolci e prodotti da forno.

Non mancheranno nemmeno tisane, conserve, liquori artigianali, spezie, frutta secca e altri prodotti tipici autunnali.

DeGusta aderisce al progetto Scegli Napoli promosso dal Comune per rafforzare l’immagine di Napoli e il connubio tra prodotti di altre regioni e prodotti simbolo della Cultura Gastronomica Partenopea. L’ingresso è gratuito.

INFO: www.facebook.com/degustaeccellenza/