In Auto WEEKEND-CAR PREMIUM

Compact SUV: tutti i modelli più interessanti del 2021

image_pdfimage_print

Nonostante il difficile periodo in cui stiamo vivendo, tormentato dall’emergenza sanitaria e dalla crisi economica, il mercato automotive continua a seguire le proprie tendenze e a premiare alcuni mercati di riferimento, prima fra tutti quello che noi di Weekend Premium definiamo “Compact SUV”.

Questo nome darà vita ad inedita e articolata rubrica del nostro magazine che prenderà in esame le ultime novità tra i SUV dalle dimensioni compatte e dal buon rapporto qualità-prezzo, in grado di soddisfare i gusti e le esigenze di un pubblico giovane, ovviamente senza dimenticare le dovute eccezioni.

In questa rubrica cercheremo quindi si selezionare i migliori “compact SUV” del 2021, aggiornando la lista ogni volta che si presenteranno novità interessanti in grado di attrarre la clientela di riferimento.

Una gita al Parco dell’Adda Sud e a Pizzighettone, la città murata, con la BMW X2 ibrida plug-in

Vista posteriore della BMW X2 ibrida plug-in

Bellezze segrete da scoprire lungo lo stivale, per un turismo di prossimità. Storia, natura e buona tavola s’incontrano in una delle città murate meglio conservate dell’Italia settentrionale. Al centro della pianura padana, in una campagna lussureggiante nel cuore della provincia cremonese, sorge Pizzighettone, le cui origini antichissime, risalenti agli Etruschi, sono legate al fiume Adda, che ancor oggi ne connota inequivocabilmente il centro storico, dividendolo in due: da un lato il borgo di Gera, dall’altro l’abitato principale. L’abbiamo scelto come meta del nostro Weekend-test Premium.

L’abitacolo

Ad accompagnarci, la nuova BMW X2 xDrive25e, il Suv coupé compatto ibrido plug-in, che combina sportività ed efficienza. L’ideale per la nostra gita nel Parco regionale dell’Adda Sud.

Le mura

La città murata

Pizzighettone, situato a presidio del corso inferiore dell’Adda, è un punto di passaggio sulle direttrici Cremona-Lodi-Milano e Cremona-Pavia. Il collegamento viario principale è rappresentato dall’ex ss 234 Codognese: lungo quest’asse, Cremona dista 21 Km, Lodi 31 Km e Pavia 50 km. Piacenza è lontana 26 Km, Milano 65 Km. Arrivando a Pizzighettone, spicca subito la cinta muraria cinquecentesca che circonda il centro storico.

La nuova BMW X2 xDrive25e a Pizzighettone

Un complesso difensivo lungo circa 2 km, con un’altezza di 12 metri. Ciò che lo rende esclusivo è il susseguirsi delle cosiddette Casematte: una serie di ambienti con volta a botte all’interno delle mura, tutti collegati tra loro, unici in tutta Europa (servivano come alloggiamenti militari, postazioni di tiro o magazzini). Maestosa e imponente, questa cortina muraria è la testimonianza di un glorioso passato. La cittadina, infatti, vanta trascorsi e avvenimenti di varie civiltà, tutti legati alla presenza del fiume. La sua posizione, nota già in epoca preromana come via di transito e di commercio fluviale, ha portato Pizzighettone nel corso dei secoli a sviluppare un’importante cinta muraria, arrivata fino ai giorni nostri.

Oltre la cinta

La piazza di Pizzighettone

Poco distante dal lato meridionale della cerchia sorge la chiesa parrocchiale di San Bassiano, la più antica del paese, d’impronta romanico-lombarda. Di fronte, c’è il Palazzo Comunale, costituito da un porticato ad archi ogivali sormontato da finestre decorate da cornici in cotto. Dall’altra parte della strada, il museo delle prigioni, ricavato all’interno delle celle del vecchio carcere militare, attrezzate come un tempo per fare immergere il visitatore nell’atmosfera, tutt’altro che piacevole, di questo luogo di prigionia davvero severo. C’è pure il museo “Arti e mestieri di una volta”, dove riscoprire gli antichi lavori (agricoltura, artigianato, commercio) che hanno rappresentato nei secoli le attività prevalenti nel borgo.

Torre del Guado

Non distante, vicino al ponte sull’Adda “Trento e Trieste”, che unisce Pizzighettone alla borgata di Gera, svetta la Torre del Guado (Torrione), a pianta quadrata e merlata, unica sopravvissuta delle quattro torri dell’antico castello di Pizzighettone. Nel 1525 la torre ha ospitato il suo più illustre prigioniero, il sovrano francese Francesco I di Valois, sconfitto nella battaglia di Pavia dalle truppe dell’imperatore spagnolo Carlo V. Oltrepassato il ponte sull’Adda, ci si ritrova nella borgata di Gera, sulla cui piazza del Mercato s’innalza il fianco della chiesa dei Santi Rocco e Sebastiano, che ospita notevoli dipinti di scuola cremonese.

La chiesa di San Pietro

Sempre in questa borgata si trovano palazzi di epoca quattro-cinquecentesca e la chiesa di San Pietro (XVIII secolo), rivestita di marmi pregiati e mosaici dorati e policromi. Anche la borgata di Gera è completamente circondata da mura: un grande complesso fortificato che svela al visitatore una difesa bastionata settecentesca, in alcuni tratti perfettamente conservata.

L’auto

La nuova BMW X2 xDrive25e accanto a una pista ciclabile

Ci addentriamo nel Parco regionale dell’Adda Sud a bordo della nostra fedele compagna di viaggio. Insieme, il motore elettrico e il motore a combustione della BMW X2 xDrive25e forniscono prestazioni di livello. Inoltre, la loro interazione controllata in modo intelligente mette in moto un sistema di trazione integrale specifico per l’ibrido, adatto a tutti i percorsi. Il cuore del powertrain è il noto tre cilindri 1.5 turbobenzina, in una versione ad hoc da 125 CV e 220 Nm di coppia, abbinato a un cambio automatico Steptronic a sei marce e a un motore elettrico da 95 CV e 165 Nm posizionato sull’asse posteriore, per una potenza complessiva di 220 CV (e 385 Nm).

La BMW X2 xDrive25e in mezzo alla natura

Disponibili le “mappe” Comfort, Sport ed Eco Pro, comuni ai modelli benzina e diesel tradizionali. Le specifiche della versione ibrida plug-in hanno imposto un ribassamento di 10 mm dell’assetto e una regolazione ad hoc di molle e ammortizzatori, per ottimizzare aerodinamica e feeling di guida, mentre la posizione sotto il divano posteriore delle batterie consente di non rinunciare allo spazio per i bagagli, che varia da 410 a 1.290 litri (abbassando i sedili posteriori).

Come va

Il ponte sull’Adda

All’interno del Parco dell’Adda Sud si possono percorrere sentieri campestri e strade bianche, alla scoperta del territorio. Vale la pena di approfittarne per mettere alla prova la nostra BMW X2 ibrida ricaricabile da 220 CV. La batteria al litio ha una capacità di 10 kWh, per un’autonomia in modalità elettrica fino a 53 km (ciclo Wltp). La vettura raggiunge i 195 km/h utilizzando entrambi i propulsori e i 135 km/h con il solo motore elettrico, mentre per toccare i 100 km/h da fermo servono 6,8 secondi. Tempi di ricarica? Poco più di 3 ore con una wallbox, contro le cinque ore richieste collegando l’auto a una presa domestica.

La presa di ricarica

Il controllo intelligente della trasmissione del sistema ibrido plug-in garantisce non solo un trasferimento di potenza su richiesta alle ruote anteriori e posteriori, ma anche un’interazione tra motori ottimizzata in termini di efficienza, assicurando anche il massimo livello di trazione e stabilità del veicolo in base alle condizioni meteo e del manto stradale.

Le strade bianche del parco

Risultato? L’auto è molto agile e divertente da guidare. All’avvio e all’accelerazione, il motore elettrico fornisce una risposta particolarmente sensibile al movimento del pedale dell’acceleratore. Inoltre, durante brevi scatti di velocità e nei sorpassi, la spinta elettrica migliora notevolmente la sportività del veicolo. L’infotainment è quello delle migliori BMW del momento, con menu semplici e intuitivi da raggiungere. Schermo da 10,25 pollici touchscreen e l’iDrive sempre a portata di mano. Gli Adas, ovviamente, non mancano.

Tappa in cascina

L’ingresso della Cascina Valentino

La vegetazione e la fauna del parco sono espressione del territorio e degli ecosistemi fluviali. A piedi o in bicicletta, c’è l’imbarazzo della scelta per una rilassante passeggiata. La grande disponibilità d’acqua, poi, ha fatto sì che la zona diventasse a forte vocazione agricola. Una caratteristica tipica è proprio la presenza di appezzamenti coltivati a grano e mais. Così aree boscate e paesaggi agrari si alternano a perdita d’occhio.

La Cascina Valentino

Esattamente quello che incontriamo mentre ci dirigiamo a Cascina Valentino, un agriturismo all’interno del parco. Qui si mangia a km zero: dalla materia prima (frutta, verdura, carne, latte, ma anche formaggi, capponi e anatre) alla gestione familiare del locale.

Crema di Zucca con cioccolato

Qui non avrete in mano un menù quando vi accomoderete al tavolo, ma vi racconteranno quello che vi hanno preparato, proprio come succede quando si va a cena da un amico, sempre a bordo della nostra BMW X2 xDrive25e.

[Gira pagina per scoprire il prossimo Compact SUV]