BMW Serie 8
Weekend Car

BMW Serie 8: torna l’ammiraglia delle coupé

Ci sono voluti circa vent’anni ma finalmente vediamo la nuova BMW Serie 8, la seconda generazione della coupé di vertice prodotta dalla casa bavarese. Molti appassionati ricorderanno l’originale del 1991 che ospitava sotto il cofano un possente V12 5.0 aspirato da 300 cavalli. Sembra passato un secolo. Oggi una potenza ben superiore, insieme a consumi anni luce inferiori, è alla portata di un “piccolo” V8 4.4 biturbo che di cavalli ne sfodera ben 530. Per weekend nel segno della sportività di lusso.

 

BMW SERIE 8: DESIGN SPORTIVO

BMW Serie 8

Il design della BMW Serie 8 ne esalta il carattere dinamico. Questa vettura è un’ammiraglia sportiva. Quindi è lunga, larga e bassa, lo dicono le rispettive dimensioni: 4.851, 1.902 (senza specchietti) e 1.346 mm, oltre ad un passo di 2.822 mm. Le linee semplici ed eleganti, i fari sottili, la griglia a doppio rene ribassata: tutto contribuisce ad un look allo stesso tempo veloce ed elegante, senza mai diventare aggressivo.

Ma una vera BMW è sempre e soprattutto un’auto da guidare. Quindi il comportamento stradale viene al primo posto, anche attraverso soluzioni molto sofisticate. Ad esempio l’optional del tetto in plastica rinforzata con fibra di carbonio (CFRP).

BMW Serie 8

Esso, diminuendo il peso nella parte superiore della vettura, ne abbassa il baricentro, migliorando la tenuta di strada; ne guadagnano sia le prestazioni che la sicurezza. Questo materiale è usato anche per barre di aspirazione dell’aria, calotte specchietti, spoiler posteriore e diffusore aerodinamico posteriore (optional).

BMW Serie 8

Per quanto riguarda gli interni, il lusso è da vera ammiraglia, però sempre sportiva. Infatti i sedili sportivi di nuova concezione sono imbottiti di cuoio Vernasca. Troviamo un rivestimento in pelle per il cruscotto e l’interno del portellone. Lo schienale dei sedili posteriori è sdoppiato e abbattibile, così il bagagliaio può raggiungere un volume di 420 litri.

 

AL PRIMO POSTO LE PRESTAZIONI

BMW Serie 8

Dicevamo del motore. La nuova BMW Serie 8 debutta con la versione M850i xDrive. Il V8 è nuovo. I due turbocompressori sono collocati all’interno della V per accorciare il percorso dei gas di scarico, aumentando quindi l’efficienza di funzionamento. Per rispettare le normative Euro 6d-Temp sulle emissioni di ossidi di azoto viene incluso un filtro antiparticolato per motori a benzina.

La potenza di 530 cavalli (68 in più del V8 precedente) viene erogata fra 5.500 e 6.000 giri. Fantastica anche la coppia massima di 750 Newton metri da 1.800 a 4.600 giri, per una progressione senza fine. Peso senza guidatore 1.890 Kg. La sintesi delle prestazioni è data dall’accelerazione 0-100: 3,7 secondi, non serve aggiungere altro. Citiamo i consumi sul ciclo combinato, 10,5 l/100 Km.

BMW Serie 8

La trasmissione a trazione integrale intelligente gestisce lo smistamento della coppia fra i due assi in modo completamente automatico e preciso, mantenendo sempre la trazione posteriore in situazioni di aderenza normali, per conservare la guida sportiva tipica BMW. Cambio automatico ad 8 rapporti. Troviamo anche il controllo elettronico per il blocco al differenziale posteriore. Elettronico anche il controllo degli ammortizzatori.

Per chi preferisce godersi la BMW Serie 8 su frequenti lunghi viaggi c’è anche la motorizzazione diesel 840d xDrive. Qui il motore è un 3.0 a sei cilindri in linea da 320 cavalli e 501 Nm di coppia. Peso 1.830 Kg senza guidatore. Accelerazione 0-100 in 4,9 secondi. Consumi sul ciclo combinato 6,2 l/100 Km. Ricordiamo che entrambi i motori sono di tipo mild hybrid, quindi assistiti in partenza da un piccolo motore elettrico che ricarica la compatta batteria nelle decelerazioni.

La BMW Serie 8 arriverà sul mercato a novembre. I prezzi di listino per il mercato italiano partono da 104.700 euro per la 840d e da 130.100 euro per la M850i.