City Break

BERLINO SEGRETA: LE MIE 20 MOSSE DA ‘TURISTA NON TURISTA’

TESTO E FOTO DI CESARE ZUCCA –

Camminare intorno alla Porta di Brandeburgo e scattare foto di fronte al Reichstag o sotto la Fernsehturm, la celebre torre in Alexander Platz,  sono le attività tipiche di un tradizionale turista che visita Berlino. Certo, sono icone della città, ma Io vi aiuterò a scavare un po’ più a fondo per scoprire cose al di là delle abitudinali attrazioni turistiche.

Scoprirete cose e luoghi che non finiranno mai di stupirvi per la loro cultura undergound, le loro stranezze, le loro gemme nascose e i loro segreti. In equililibrio tra l’urbano e spazi green, qui vi attendono fughe segrete, arte nascosta e cultura da scoprire. Pronti? Ecco le mie 20 mosse.


1 Pipistrelli e dinosauri
Uno dei motivi principali per visitare la Cittadella di Spandau è l’incontro con i pipistrelli. Le volte della fortezza ne ospitano oltre 11.000 di specie diverse a cui potrete persino dar da mangiare. Lo staff della Cittadella ha accettato la loro presenza di buon grado, addirittura creando una zona di osservazione e tour guidati per i visitatori.


In cerca di altre stranezze? Scoprite Spreepark, vecchio luna park abbandonato.  Ospitava giochi, giostre e persino alcune statue di dinosauri a grandezza naturale. Sebbene il parco sia chiuso al pubblico a volte è possibile prenotare visite guidate nei fine settimana, oppure… (ma è illegale) visitarlo d soli, come fanno molti locali e turisti.


2 Passeggiando lungo il fiume
Dirigitevi verso la S-Bahnhof Bellevue e scendete verso la Sprea. Da qui vi aspetta una bella passeggiata lungo il fiume fino a Berlino Est, disseminata da edifici famosi tra cui Schloss Bellevue, la Haus der Kulturen der Welt, il Volksbuhne, la Kanzleramt e l’Isola dei Musei che vanta un insieme di cinque musei.

E poiancora il Berliner Dom verso il Nikolaiviertel. quartiere noto come la “vecchia Berlino”, in quanto fu la prima area residenziale mai costruita nella capitale (intorno al 1200 a.C.). Percorrendo le sue stradine medievali, incontrerete la famosa Nikolaikirche, il Gründungsbrunnen, l’Ephraim-Palais e il Knoblauchhaus.

3 Un mercato da non perdere
Nel distretto di Kreuzberg trovere lo storico Markthalle Neun, aperto nel 1891, vero trionfo del   il cibo regionale e conveniente .Tra le soste:l “Street Food Thursday”, oppure una colazione tradizionale tedesca al “Breakfast Market” ogni terza domenica del mese, o concedetevi un dolce al “Naschmarkt”

4 Spandauer Zitadelle
Situata tra il fiume Havel e il fiume Sprea, la Spandauer Zitadelle è un’antica fortezza molto ben conservata, costruita nel 1197 per proteggere la città di Spandau. La cittadella viene oggi utilizzata a scopi culturali e funge da museo e sede di vari eventi all’aperto (alcune cose da non perdere sono l’annuale festival della Cittadella Musica a maggio e il festival medievale “Easter Knight Spectacular” nel periodo pasquale.

5 Otto cortili
Esplora la storica Hackesche HöfeBerlino è piena di gemme nascoste, ma questi otto cortili splendidamente restaurati a Mitte sono piccole oasi lontano dalle strade trafficate, Luogo ideale  per lo shopping nelle boutiqueo  per un caffè in uno dei tanti caffè alla moda  Assicurati anche di entrare nell’attrazione principale, il Chamäleon Variety Theater che attualmente ospita lo spettacolare show acrobatico Out Of Chaos

6 Cerchi un piccolo tesoro?
Ogni domenica ti aspettano le bancarelle del Mauerpark (vicino alla stazione della metropolitana Gesundbrunnen). Abbigliamento vintage, vinili, gioielli semi-preziosi, soprammobili e un’infinità di bric brac da collezione Nel pomeriggio, chi vuole cantare può esibirsi al Bearpit Karaoke, dove tutti di riuniscono in elisalaranti performance.


7 Robot & Company
Al 39 della Rosenthaler Strasse, nel secondo cortile dell’Haus Schwarzenberg , in pieno centro del quartiere Mitte, si trova un mondo sotterraneo surrealista. Monsterkabinett abitato da un assortimento di mostri robotici meccanici, assemblati come un’arte controllata dal computer e un’installazione sonora. da brivido. Brrrrr…


8 Cibo e atmosfera
Al 47 di Grolmanstrasse 47, nella zona di Charlottenburg, c’ è  Diener Tattersallun, piccolo ristorante  dall’atmosfera Brechtiana dove pare che  il tempo si sia fermato. Frequentato da artisti e bohemien, pochi tavoli, luci soffuse , alle pareti vecchie stampe e foto ingiallite. Il menu è solo in tedesco.

La specialità della casa (e le mie preferite) sono le  königsberger klopse, polpettine di vitello in glassata di limone e capperi. servite con patate e barbabietole, davvero squisite . Meglio prenotare un tavolo d’angolo, per godersi, oltre al cibo, l’atmosfera un po’ decadente della Berlino di un tempo.

9 Indigestione Bauhaus
Per quelli che , come me, amano lo stile BauHaus Martin-Gropius-Bau Berlin in Niederkirchnerstraße 7, allì angolo con Stresemannstr. 110. L’edificio, inaugurato nel 1881 come museo delle arti applicate, fu progettato da Martin Gropius (nipote di Walter Gropius, fondatore del movimento Bauhaus). In questi giorni ospita Walking Through Walls, una mostra che segna il trentesimo anniversario della caduta del muro di Berlino, uno degli eventi più simbolici del 20 ° secolo, interrogando l’esperienza della vulnerabilità e dell’ansia causata dalle strutture di potere che prosperano nel confinamento e nella segregazione. La mostra, che copre una vasta gamma di media tra cui pittura, scultura, fotografia, film, installazioni  e performance, riunisce 28 artisti internazionali di fama, tra cui Marina Abramović and Ulay,  Jose Dávila, Dora García, Zahrah Al Ghamdi.

10 Bauhaus Archive / Museum of Design presenta la storia e gli effetti dello stile e dell’ impatto Bauhaus, ed è considerata la più grande collezione al mondo sulla storia e l’impatto del Bauhaus. Troverete un’importante collezione di dipinti, disegni e sculture di maestri e studenti Bauhaus, tra cui opere Klee e Kandinsky, Il museo è tuttora in fase di ristrutturazione e quindi si è spostato temporaneamente al numero 1 di Knesebeckstrasse, dove si è arricchito di un fornitissimo gift shop.

11 Voglia di dolce?
Benvenuti nel paradiso del cioccolato! Al 10 di Mohrenstrasse, Fassbender & Rausch vi aspetta con le golosità che Heinrich Fassbender iniziò a produrre nel lontano 1863. Indiscutibilmente i migliori cioccolatini e tartufi di Berlino, addirittura scelti dalla Corte Reale come dolci ufficiali.

12 Per lei: Berlin look
Un tocco fashion-souvenir pr le ragazze? In molti negozi del centro potrete trovare i coloratissimi dirndl l’abito ispirato al costume tradizionale delle classi elevate, diffuso nella parte meridionale della Germania. Ricamato, romantico e elegante. Probabilmente, tornate a casa non lo indosserete mai, anzi direte ‘ ma cosa mi è venuto in mente…‘ ma …Halloween è alle porte!

13 Stand by Me
Nascosto nel verde abbondante del Tiergarten di Berlino è una sorpresa romantica. Appena fuori dal sentiero principale ci sono due alberi sui cui tronchi sono incisi i testi della splendida canzone  Stand By Me di Ben E King.  Ma andate avanti e scoprirete altri alberi con i cori della canzone. Chi li abbia incisi è tuttora un mistero , forse un gran sentimentale in vena di un’insolita dichiarazione d’amore.


14 Fuga romantica dalla città
I giardini sono dovunque, ma quello della Bahn Landwirtschaft di Charlottenburg, al 29 della Rönnestraße, è davvero speciale. Ci si entra attraverso un anonimo cancello che schiude le porte a giardini profumati dall’ atmosfera idilliaca e rurale oltre che a pub della vecchia scuola, il tutto senza lasciare la città
. Altra Meta è Pfaueninsel, l’Isola del pavone ‘ che ospita un idilliaco castello bianco e lussureggianti parchi frequentati dai  pavoni. L’isola, dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, è facilmente raggiungibile dal centro città tramite la S-Bahn fino a Wannsee, quindi autobus e traghetto.


15 Sosta dovuta in una delle storiche (e non) coffee house
Literaturhaus, attraverso il suo magnifico giardino Wintergartensi accede al severo ma elegantissimo salone da caffe.  Nella sua serie di ampie sale gli studenti laureati seriamente si sostengono con tazze di cappuccino mentre meditano sui loro testi. Ma dopo le 17:00 le candele iniziano a lampeggiare e una folla di berlinesi chic si riversa per prendere il loro posto.Tanta arte alle pareti, ottimo servizio e un imperdible strudel di mele , con crema calda e gelato alla vaniglia, un must berlinese.

Il Cafe Savigny, nell’elegante quartiere di Savigny, il Prinzessinnengärten Cafe, dove nove anni fa, un gruppo di volontari decise di trasformare un deserto abbandonato di 60 anni nel mezzo della trafficata Moritzplatz di Kreuzberg in un’oasi verde e offriere un delizioso caffè biologico. Finalmente il Café Einstein Stammhaus, i cui pavimenti in parquet, i camerieri eleganti, i tavoli in marmo e i divanetti in pelle ci portano a certe atmosfere viennesi, come una reliquia della Berlino prebellica.

16 La discoteca pù piccola di Berlino
La discoteca cult di Berlino è il mega club Berghain, ex centrale elettrica. Qui si alternano i DJs più famosi e la musica rimbomba fino all’alba. Code lunghissime per entrare per cui spesso ci si rinuncia anche perchè ( per quei pochi che lo sanno, ma ora ci siete anche voi…) proprio dietro l’angolo c’è la discoteca più piccola di Berlino, un vero posto segreto senza code o buttafuori. Il teledisko è un “club” all’interno di una cabina telefonica nella vicina e gelida RAW Gelände; tra il tratto di edifici urbani graffitati c’è una cabina telefonica dorata, che funge anche da discoteca. Il piccolo cubicolo suona una canzone a tua scelta, mentre luci stroboscopiche e una palla da discoteca creano l’atmosfera. Eccovi l’indirizzo RAW-Gelände, Revaler Str. 99


17 La galleria nascosta
Non ha sito web o ufficiale pagina Facebook: è un ritrovo nascosto, uno spazio clandestino che ospita  gallerie cult, concerti indie e performance alternative. Nascosto tra gli edifici di ispirazione anni ’70 a Kottbusser Tor, questo club segreto lo si trova cercando la porta coperta di adesivi e un cartello con la scritta “Schatz EV Schulaufgabenzirkel“; da qui, prendete le scale fino al secondo piano. Ah dimenticavo di sussurrarvi il nome e l’indirizzo: West Germany Skalitzer Straße 133 nella zona di Kreuzber. Buona caccia!

18 Anni ’20
Benvenuti al Ballhaus Berlin, Chausseestraße 102, dove i “selvaggi anni venti” dei giorni di Weimar si fondono armoniosamente con lo spirito e lo stile di oggi, come se fosse una finestra sul passato, Ospita una vasta gamma di eventi ed è il posto perfetto per indossare le scarpe da ballo e trascorrere una serata di festa come se fosse il 1920. L’attrazione principale è il Tischtelefonen che viene posizionato sui tavoli per lasciare agli ospiti la possibilità di flirtare tra di loro, rimanendo seduti.

19 La birra top?
Situato in una zona tranquilla di Mitte, Eschenbräu, la birrereia preferita dai veri berlinesi. 20 specialità dai nomi stravaganti come Amber Rocket e Wedding Crossover.

20 Consiglio per l’inverno
Se decidete di andare a Berlino durante l’inverno, dovete visitare uno dei tanti meravigliosi mercatini di Natale. Il mio consiglio è una passeggiata nel mercato dello storico Schloss Charlottenburg, uno dei più tradizionali e meglio forniti. Offre alcuni deliziosi “Glühwein”, un caldo “Bratwurst” e tradizionali “Reibekuchen” in un ambiente assolutamente straordinario.

E allora…benvenuti a Berlino, la Città della Libertà!

INFO
www.visitberlin.de/it

Cesare Zucca
Milanese di nascita, vive tra New York, Milano e il resto del mondo. Viaggia su e giù per l’America e si concede evasioni in Italia e in Europa.
Per WEEKEND PREMIUM fotografa e racconta città, culture, stili di vita e scopre delizie gastronomiche sia tradizionali che innovative.
Incontra e intervista top chefs di tutto il mondo, ‘ruba’ le loro ricette e vi racconta il tutto qui, in stile ‘turista non turista’.

Click Next> for the english translation