Weekend Milano

Arriva il Salon Du Chocolat a Milano!

“Il cioccolato piace a nove persone su dieci. La decima mente”. Così si legge sul sito del “Salon du Chocolat“, la celebre kermesse aperta al pubblico, a Milano per la seconda edizione. Il Salon avrà luogo dal 9 al 12 febbraio al MiCo Gate3 (viale Eginardo, M4 Portello) e vedrà grandi nomi dell’alta cucina italiana come Cracco, Marchesi e Oldani.

Durante la serata di inaugurazione, giovedì 9, ci sarà la sfilata di abiti “da gustare”: un mix tra moda e pasticceria. I vestiti di cioccolato sono stati creati dall’Accademia Maestri Pasticceri Italiani in collaborazione con alcuni studenti della NABA. Per la realizzazione degli abiti, gli stilisti si sono lasciati influenzare da diverse tendenze e periodi storici: dalla pittura cinese all’arte contemporanea. In passerella anche un abito creato da Knam.

Il costo di entrata è di 15,00 euro per 4 giorni.

Salon

Il più grande evento al mondo, dedicato al cioccolato in tutte le sue sfumature e variazioni, è pronto ad “addolcire” Milano.

Il capoluogo meneghino ospiterà tra il 9 e il 12 febbraio questa manifestazione mondiale, dedicata alle eccellenze del cioccolato. Il programma del Salon Du Chocolat è molto articolato e ricco di novità, con personaggi internazionali che hanno reso famoso questo prodotto.

Che cosa si fa al Salon? Si assaggia, si passeggia tra gli stand profumati e si osserva la magistrale abilità dei professionisti della cucina, che realizzeranno incredibili sculture da esporre.

Gli espositori saranno 80, spiega l‘Amministratore Delegato Digital Events Roberta Coronel, sottolineando la crescita avvenuta rispetto all’evento scorso, in cui gli espositori erano solo 40.

Carlo Cracco, Gualtiero Marchesi e Davide Oldani sono solo alcune delle celebrità che saranno presenti al Salone, per citare qualche invitante nome. I palchi della manifestazione si animeranno con cooking shows e incontri con il pubblico.

Sabato 11 Cracco presenterà il suo ultimo libro “E’ nato prima l’uovo o la farina?” che contiene 60 esclusive ricette; Domenica 12 invece, Oldani, Marchesi, Massari e Comaschi, quattro celebrità nel mondo della cucina, si incontreranno per una conversazione all’insegna del cioccolato.

Davide Oldani Credit Sebastiano Rossi
Gualtiero Marchesi

 

 

Ernst Knam credit Simon Palfrader

Le novità di questa edizione sono due: la presenza del professionista tedesco (ma ormai ufficialmente meneghino) Maitre Chocolatier Ernst Knam, che in esclusiva per questa manifestazione realizzerà la sua scultura di cioccolato, in tema San Valentino, che accoglierà gli ospiti; e Davide Comaschi, maestro della pasticceria milanese, unico italiano ad aver vinto il “World Chocolate Masters”. Comaschi presenterà il suo cioccolatino a forma di cuore della Lilt (Lega Italiana Lotta ai Tumori).

Federica Fontana e Davide Comaschi by Gastel

Ma non è tutto: uno stand di 60 mq sarà dedicato al Maestro Knam, che realizzerà le sue celebri masterclass; il Re del Cioccolato incontrerà anche i suoi fan, presentando i nuovi progetti che lo vedono protagonista nel 2017.

Il “Villaggio dei Due Mondi”, invece, sarà un’area dedicata a dodici artigiani che presenteranno il loro unico modo di lavorare e interpretare il cioccolato, a partire dai semi del cacao. Nello spazio saranno presenti due fabbriche, che tosteranno e prepareranno live il cioccolato. “From Bean To Bar” significa “dalla fava alla tavoletta” ed è il modo di dire nel mondo che, dal 1500, è quello della cioccolata italiana.

Fave di Cacao
Broccoli_Ricetta Vegan

Non mancherà ovviamente un’area dedicata agli spirits e ai vermuth che si accompagnano perfettamente al cioccolato, e il loro luogo esclusivo sarà il Sensory Bar, dove si potranno degustare le migliori combinazioni ed eccellenze del cioccolato.

Un altro imperdibile appuntamento vedrà protagonisti gli eccezionali cocktail al cacao, con grandi barman che si sfideranno nel contest “Tavoletta d’Oro – Cocktail al Cioccolato”, firmato dalla Compagnia del Cioccolato e Cocchi. In questo modo, sarà possibile portare la mixology nell’universo del cioccolato d’autore.

Tra coloro che hanno reso memorabile una pralina in Italia c’è il Cioccolato di BruCo, un’azienda di origine marchigiana, che anche in questa occasione è tra i protagonisti del Salon du Chocolat (Stand C 20).
Nella precedente edizione, questa eccellenza nel gourmet è stata premiata per la speciale miscela della pralina “Brucio in bocca“: un premio che va a coronare tanti e importanti riconoscimenti internazionali, tra cui la “Tavoletta d’Oro 2015” e il “Premio Eurochocolate“, come miglior cioccolato artigianale italiano.

La ricetta di BruCo gioca sull’intrigante binomio dolce-piccante, e unisce liquori erbacei speziati a un distillato di malto. Tra gli ingredienti che rendono giustizia a questa pralina, realizzata dal Cioccolato di BruCo, ci sono whisky, liquore Strega, Alchermes, Vermouth, miele millefiori, amarene ed altri segretissimi ingredienti.

Il Boero-graffione firmato BruCo è stato invece insignito del riconoscimento “Miglior Boero d’Italia” dal Gambero Rosso nel 2015.

Il programma completo con ulteriori informazioni è disponibile al sito www.salonduchocolat.it.

L’ingresso costa 15 euro per tutti i quattro giorni. Sono previsti all’interno dei laboratori per i bambini.