In Auto

Alfa Romeo Stelvio, sveliamo il primo SUV del Biscione

Alfa Romeo Stelvio – Il primo Sport Utility Vagon della casa di Arese si svela a Los Angeles fra lo stupore del pubblico.

2018 Alfa Romeo Stelvio

La meccanica delle Emozioni. È questo il nuovo motto di Alfa Romeo da quando è stata presentata la Giulia. Ed ora è tempo di conoscere anche quello che di fatto per la casa milanese rappresenta il primo progetto in un settore dove mai aveva messo piede. E lo fa in un mercato ambizioso come quello americano, dove Mercedes ed Audi fanno da padrone. Ma a noi il nuovo SUV Made in Italy fa già scalpitare. Scopriamo quali sono le sue carte vincenti.

2018 Alfa Romeo Stelvio

Anzitutto il nome. Lo Stelvio è un famoso passo di montagna nonché il valico più alto del nostro paese, con una lunghezza di oltre 20 chilometri e ben 75 tornanti. Un luogo pieno di storia motoristica e sportiva, perché molti campioni si sono cimentati in diversi record, ma non solo. Oggi questa strada è diventata sinonimo di viaggio e vacanza e per affrontarla nel migliore dei modi. Magari condividendola con le persone più care nel weekend, coccolati dal livello di cura dell’ambiente interno. E per questo esiste un solo SUV che permette di godere appieno di quest’esperienza unica al mondo, grazie alla sua perfetta combinazione di piacere di guida, stile italiano e versatilità: la Stelvio.

2018 Alfa Romeo Stelvio

In secondo luogo le dimensioni: siamo abituati a pensare che questa categoria di vetture sia ingombrante, in particolar modo se utilizzati in città (e gli urban weekend diventano un inferno!). Ma perché non vederla sotto un altro aspetto? La Stelvio vanta 468 centimetri di lunghezza, 165 di altezza e 216 di larghezza. Nel complesso è una vettura compatta ma muscolosa, che sfoggia tutto il suo stile italico in un mix di heritage, bellezza e velocità. E con il colore Rosso Alfa è davvero inconfondibile.

2018 Alfa Romeo Stelvio

La meccanica è il terzo, ma certamente non meno importante, aspetto. Henry Ford soleva dire: “Quando vedo un’Alfa Romeo mi tiro giù il cappello”. E questa volta lo facciamo anche noi. Sotto il cofano batte infatti un motore da 2.9 litri BiTurbo, progettato da nientemeno che Ferrari, capace di sprigionare ben 510 cavalli. Gli è stato abbinato un cambio a 8 marce con cambiate più veloci di un battito di ciglia (150 millesimi di secondo!), grazie ai paddles sul volante. Quanto andrà forte questa Stelvio lo scopriremo tra non molto, ne siamo certi. E con il sistema di trazione integrale Q4 è pronta ad affrontare ogni terreno per tutti i weekend desiderati.

E voi cosa ne pensate di Stelvio?