Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio
In Auto

Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio, fantastico record al Nürburgring

Memorizzate questo numero: 7’51″7. Si tratta del tempo fatto registrare dalla favolosa Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio sul leggendario circuito Nürburgring  Nordschleife, altrimenti conosciuto come “inferno verde”, dall’appellativo che gli diede diversi decenni fa il grande Jackie Stewart (appunto “green hell”, verde perché immerso in una foresta, inferno per le sue pericolosissime insidie). Nei giorni scorsi il giovane pilota Fabio Francia ha fermato i cronometri su quell’eccezionale valore, conquistando il record nella categoria SUV per questo storico tracciato di 20,832 Km, la pista dove tutti i costruttori mettono alla frusta i loro prototipi per testarne la resistenza in condizioni estreme e dove molte case hanno dato l’assalto ai record del circuito con i propri modelli più sportivi, operazione che comporta sempre un notevole ritorno d’immagine.

ALFA ROMEO STELVIO QUADRIFOGLIO, IL SUV PIU’ VELOCE DEL “GREEN HELL”

Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio

Cominciamo a dire che Fabio Francia non è nuovo ad exploit al Nürburgring, poiché ha già battuto il record nella categoria berline a quattro porte: sulla Giulia Quadrifoglio, neanche a dirlo. Come tutti sanno, Stelvio condivide la meccanica con Giulia, in tutte le sue versioni. Allora ricapitoliamo una volta di più cosa c’è sotto. Il SUV Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio monta l’incommensurabile motore V6 2.9 biturbo di derivazione Ferrari che spinge fino a 510 cavalli con 600 Newton metri di coppia.

Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio

Trazione integrale Q4 di serie, cambio automatico ad otto marce calibrato per cambiate in soli 150 millisecondi (neanche un battito di ciglia) nella modalità Race. Aggiungiamo altre cosette come il bilanciamento dei pesi al 50% tra i due assi, l’albero di trasmissione in fibra di carbonio, il differenziale Torque Vectoring e i freni carboceramici Brembo.

Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio

Il record sul Nürburgring realizzato da Fabio Francia polverizza il primato precedente migliorandolo di 8 secondi. Era stato stabilito nel 2015 dalla Porsche Cayenne Turbo (7’59″7), la quale a sua volta l’aveva strappato alla Range Rover Sport SVR (8’14” nel 2014). Il tempo della Stelvio è molto interessante anche a livello assoluto: si colloca infatti al 90° posto, in una graduatoria dove competono quasi sempre corsaiole coupé o spider, leggerissime e bassissime.

Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio

Per fare un confronto, il record assoluto per un’auto stradale appartiene all’elettrica NextEV Nio EP9, una hypercar che di stradale non ha proprio niente (1300 cavalli e carico aerodinamico che supera di gran lunga quello delle Formula 1), il cui tempo è stato 6.45″90. Il miglior tempo di sempre sul tracciato in questa conformazione è stato ottenuto durante le qualifiche della 1000 Km del 1983 da Stefan Bellof sulla Porsche 956-005 Gruppo C, in 6’16″85.