Weekend Green

Ad Ascona la prima edizione di “Giardini in arte”

La cornice è la splendida sponda svizzera del Lago Maggiore, nel tratto dove le sue acque azzurre toccano Ascona. Qui, presso il rigoglioso parco di Monte Verità, dal 4 al 6 maggio si tiene la prima edizione di Giardini in arte, una grande kermesse interamente “green”, dedicata ad arte, ambiente, natura, benessere e salute.

La manifestazione, organizzata dalla Fondazione Monte Verità, con la collaborazione del Museo Comunale d’Arte Moderna di Ascona, del Centro professionale del Verde di Mezzana, del Jardin Suisse Ticino, della Fondazione Alpina per le Scienze della Vita di Olivone e di Books and Service- Casagrande Editore, mette insieme diversi operatori del settore turistico, botanico, artistico, culturale e didattico, con un ricchissimo programma che include allestimenti a tema, mostre mercato di piante aromatiche e officiali, installazioni artistiche, laboratori didattici per grandi e piccoli e incontri culturali con esperti del settore.

Le installazioni e gli incontri culturali

L’evento si tiene nei giardini di Monte Verità e del parco del Castello San Materno. Nei quasi sette ettari del parco di Monte Verità, tra piante esotiche e paesaggi di rara bellezza che spaziano dall’azzurro del Lago Maggiore al verde delle valli del Ticino e in alcuni spazi interni del complesso saranno presenti opere e installazioni di artisti italiani e svizzeri. Tra i primi, Ferruccio Ascari, mentre i secondi sono rappresentati da Lorenzo Cambin, Luisa Figini, Ruth Moro, Victorine Victorine Müller, Loredana Selene Ricca, Olivier Estoppey, Teres Wydler e Stefania Beretta. A cura del Museo di Arte Moderna di Ascona. Le opere rimarranno esposte fino a prossimo luglio.

Presso l’Auditorium del Monte Verità, invece, nei due giorni del festival sono in calendario sei incontri culturali sul tema del giardino. Sabato 5 maggio, alle 11, Michael Jacob, docente di Storia e Teoria del Paesaggio presso la Scuola di Ingegneria di Ginevra.Lullier e al Politecnico di Losanna, tratterà del “Giardino contemporaneo”. Nel pomeriggio, alle 14.30, Maria Laura Colombo, docente di Biologia Vegetale e di Botanica Farmaceutica presso l’Università di Torino, disquisirà sul tema “Le piante tossiche possono essere utili anche per l’uomo?”. Alle 16.30, Corinne Hertaeg, dottoranda presso l’Istituto di Scienze Agricole di Zurigo svelerà ai presenti “Il linguaggio segreto delle piante”.

Domenica 6 maggio si comincia alle ore 10 con gli esperti de L’ora della Terra Alfredo Barattella, esperto giardiniere, Tiziano Pedrinis, esperto orticoltore, e Daniele Reinhart, esperto frutticoltore che dialogheranno con il pubblico. A seguire, alle 11, Lara Montagna di Rete UNO RSI dialogherà con Meret Bissegger, autrice, cuoca, insegnante e membro di Slow Food.

Concorsi, laboratori e una Libreria Verde

Nell’area del Giardino delle Erbe del parco di Monte Verità , nei due giorni, si tiene invece l’esposizione – concorso “Spicchi di Erbe al Monte Verità” dove gli apprendisti del Centro Professionle di Mezzana hanno progettato aiuole di erbe aromatiche e officinali. La premiazione dei vincitori è prevista domenica 6 alle ore 15.

Saranno poi allestite otto postazioni interattive, coordinate dalla Fondazione Alpina di Olivone, dove grandi e piccoli potranno imparare a preparare prodotti e cosmetici a base di elementi naturali, ma anche a colorare i tessuti e cimentarsi in composizione creative. Il tutto rigorosamente “green”:

Il Centro Professionale di Mezzana, poi, condurrà i partecipanti alla scoperta dei sensi delle api, mentre la Casa del Tè proporrà la Cerimonia del Tè con degustazioni guidate. Nella Sala Balint, invece, sarà allestita una Libreria Verde con una selezione di libri di botanica, cucina naturale, gastronomia, paesaggistica e narrativa.

Mercatini e passeggiate didattiche

Spostandosi nello splendido parco botanico tropicale del Castello San Materno, tra agrumeti, rose, magnolie e palme, sabato e domenica, dalle 10 alle 17, sarà allestita una mostra mercato di piante, fiori, ere officinali, aromatiche e commestibili prodotte da vivaisti provenienti dal Canton Ticino e da tutta la Svizzera.

In programma anche passeggiate didattiche  a cura dell’Istituto Alpino di Olivone. Sabato 5 maggio alle 10.30, alle 12 e, nel pomeriggio, alle 14 e alle 15.30 si potrà usufruire di visite guidate gratuite nel parco di Monte Verità. Domenica 6, alle 14 e alle 16, invece, Meret Bissegger condurrà i partecipanti alla scoperta delle ere del parco di Monte Verità.

Mangiare e dormire

Nel Parco di Monte Verità sarà disponibile un punto ristoro a cura di Prodotti Naturali Felix Kautz mentre il Ristorante del Monte Verità proporrà un menù con deliziose specialità vegetariane.

Nel Parco del Museo di Castello San Materno sarà invece disponibile un punto ristoro a cura dell’Associazione Amis da la forchéta.

L’albergo Monte Verità, membro di Swiss Historic Hotels, nel 2013 è stato eletto Albergo Storico dell’anno. Dispone di 86 camere dislocate in diverse strutture, tutte all’interno del Parco: l’albergo storico Bauhaus, Villa Semiramis in stile Art Nouveau, Casa Monescia, Casa Gioia Casa Marta. Per la camera doppia con colazione a buffet nell’hotel storico si parte da € 150, per la doppia in Casa Gioia da € 80,

INFO

Fondazione Monte Verità Strada Collina 84, CH-6612 Ascona
Tel. +41 91 785 40 40
www.monteverita.org, info@monteverita.org