Ricette di viaggio

In Lazio con la ricetta della Tiella

A Gaeta si può gustare la Tiella, la tipica focaccia ripiena di polpo,gamberetti e olive, nata come piatto unico per mettere d’accordo contadini e pescatori. Il golfo è dominato dal Castello Angioino Aragonese, composto da due blocchi. Il corpo aragonese, circondato da torri e mura, nel 1870 ha avuto come prigioniero Giuseppe Mazzini, mentre il corpo angioino, del VII secolo, è stata la sede del carcere Militare. Percorrendo le strette vie si arriva alla Cattedrale di Sant’Erasmo con il vicino Museo Diocesano. Sul lato ovest del Monte Orlando, si trova il Santuario della SS Trinità, da dove parte l’’escursione alla Grotta del Turco, situata in una delle fenditure del monte. Sul Monte Orlando si trova anche il mausoleo romano di Lucio Munazio Planco del 22 a.C. Lungo il tratto di litorale di 10 km che da Gaeta va a Sperlonga si snodano sette spiagge di rara bellezza. La più vicina al centro è la spiaggia di Serapo. Spostandosi a nord, si raggiunge la piccola spiaggia di Fontania con l’isolotto della Nave di Serapo. Presso la Spiaggia dei Quaranta remi si trova il Pozzo del Diavolo, una feritoia nella roccia che sprofonda in mare dopo un salto di 50 m. Procedendo lungo la via Flacca si incontrano la piccola spiaggia Ariana, insignita della Bandiera Blu, la spiaggia naturista dell’Arenauta, la spiaggia di San Vito e la spiaggia di S. Agostino.

LA RICETTA: Tiella

Ingredienti

  • 500 gr di farina
  • 20 gr di lievito naturale
  • 200 ml di acqua tiepida
  • 3 cucchiaio di olio evo
  • 1 kg di polpi o calamari bolliti
  • 100 gr di pomodori pelati
  • 100 gr di olive di Gaeta senza nocciolo
  • Prezzemolo, peperoncino, sale q.b.

 

Unite la farina, il lievito, il sale e l’olio. Avvolgete  la pasta in uno strofinaccio e lasciatela lievitare per 30 min. Fate bollire i polpi e i calamari, poi tagliateli a pezzi e conditeli con olio, prezzemolo, peperoncino, pelati e olive snocciolate. Dividete in due l’impasto e stendetene metà con il mattarello fino a ottenere un disco. Poi fate lo stesso con l’altra metà. Ungete una teglia e foderatela con un disco di  pasta. Mettete il ripieno e ricopritelo con il secondo disco. Infornate per 30 min in forno preriscaldato a 180°. Servite tiepida.

I vini: Vivano Bianco Dove acquistare: Cantine Capobianco, via Degli Eucalipti 4, Gaeta, tel 0771/742105,

www.capobiancocantine.it

Come arrivare. In auto: da Nord A1 in direzione Roma, uscita Cassino, poi superstrada per Formia in direzione Gaeta. Oppure A1, uscita Roma Sud, poi Grande Raccordo Anulae in direzione Napoli e SS 148 Pontina. Dopo Terracina, SS213 Flacca in direzione Gaeta. Da Sud SS Domiziana da Napoli. In treno: Le stazioni di Roma e Napoli sono collegate ogni 30 min con il Golfo tramite lo scalo di Formia.

 

Dove mangiare la tiella

  • Pizzeria del Porto, via Bausan 40, tel 0771/460067, Gaeta, www.pizzeriadelporto.com
  • Antico Forno Giordano, via Indipendenza 39, Gaeta, tel 0771/460603

Dove dormire

  • Grand Hotel Le Rocce****, via Flacca, km 23,3, tel 0771/740985,www.lerocce.it
  • Hotel Serapo***, Spiaggia di Serapo, Gaeta, tel 0771/450037, www.hotelserapo.com