Jaguar E-Pace, SUV compatto per viaggi dinamici

WEEKEND CAR OUTDOOR - Al salone di Francoforte 2017 il SUV Jaguar E-Pace, dimensioni medie per famiglie giovani e sportive, anche in montagna

Il suo nome è Jaguar E-Pace. E’ il nuovo SUV di Jaguar, per chi considera troppo abbondante l’F-Pace. Lo definiscono compatto, perché tutti pensano sempre alle proporzioni degli americani, in realtà s’intende medio, tecnicamente un segmento C. La casa britannica ha svelato le fattezze di questo modello che arriverà sul mercato italiano in inverno, quindi all’inizio del 2018. Il suo compito sarà penetrare in quella lucrosa fascia di mercato dove oggi la fanno da padroni i modelli tedeschi con i vari Audi Q3, BMW X1, Mercedes GLA o il cugino inglese Range Rover Evoque. Il SUV Jaguar E-Pace non ha certo aspirazioni da fuoristrada, nonostante sia stato testato nelle condizioni più estreme e sfrutti l’esperienza di Land Rover nelle trazioni integrali. Il suo spazio interno lo rende adatto a viaggi anche lunghi per giovani famiglie che, oltre a possedere buone disponibilità economiche, hanno voglia di sportività, marcata dal design e dalle prestazioni dei modelli di punta; senza disdegnare gli ambienti montani, per un weekend a sciare o passeggiare nei boschi, a seconda delle stagioni; in questo caso, si deve scegliere una versione 4×4. Il prezzo di partenza in Italia di Jaguar E-Pace sarà 36.800 euro. Primo appuntamento col pubblico il salone di Francoforte 2017.

JAGUAR E-PACE, GRANDE MA NON GROSSO

Jaguar E-Pace

Snoccioliamo alcune misure, per collocare il SUV Jaguar E-Pace nella sua giusta… dimensione. Lunghezza 4.395 mm, passo 2.681 mm, larghezza con specchietti 2.088 mm, altezza 1.649 mm. I pesi in ordine di marcia vanno da 1.775 a 1.926 Kg. Il volume del bagagliaio è notevole: a seconda della posizione dei sedili posteriori si va da 1.234 a 2.577 litri; la lunghezza massima di carico raggiunge 1.568 mm. Tutti questi numeri per dire che il SUV Jaguar E-Pace è grande dentro senza esagerare negli ingombri.

Jaguar E-Pace

Completiamo la scheda tecnica passando alla meccanica. Per la prima volta Jaguar adotta i motori Ingenium sviluppati da Land Rover. Sono tutti 2.0 a 4 cilindri turbocompressi, diesel o a benzina, le potenze vanno da 150 a 300 cavalli. Il primo modello a venire commercializzato sarà la First Edition, dotata di diesel da 180 cavalli o propulsore a benzina da 249 cavalli. Cambio automatico ZF a nove rapporti. Le successive versioni d’ingresso avranno anche un cambio manuale. Quasi tutti i modelli hanno la trazione integrale, tranne il base da 150 cavalli dove è solo posteriore. Il sistema 4×4 è di tipo “on demand”, nel senso che l’elettronica mantiene la coppia tutta all’asse posteriore durante la marcia normale, per trasferirla davanti quando serve.

Jaguar E-Pace

Per quanto riguarda il comportamento dinamico, il sistema di sospensioni attive Adaptive Dynamics adegua la risposta degli ammortizzatori alle sollecitazioni provenienti dalla vettura e dal volante. Troviamo poi i più diffusi sistemi di assistenza alla guida. Il top di gamma con motore a benzina da 300 cavalli ha un’accelerazione 0-100 in 6,4 secondi e una velocità massima di 243 Km/h.

DESIGN E INTERNI, LOOK SPORTIVO E MODERNO

Jaguar E-Pace

Due parole sul design di Jaguar E-Pace. Dato il nome che porta, il look deve obbligatoriamente essere sportivo, nonostante le fattezze da SUV. Gli sbalzi ridotti e l’alta linea di cintura (cioè la contenuta altezza dei finestrini) slanciano la figura, le ruote grandi (arrivano fino a 21 pollici) ne esaltano l’imponenza. L’anteriore segue lo stile delle Jaguar più recenti, richiamando in parte l’aspetto della F-Type. Idem dicasi per la coda. Dentro il lusso è tipico per questa marca e categoria; tuttavia gli interni hanno uno stile molto moderno, dove le finiture in metallo prendono il posto del tradizionale legno. Connettività e multimedia convergono nel sistema Jaguar Touch Pro, il cui punto centrale è il display da 10 pollici. C’è tutto.

Print Friendly