Ferrari laFerrari Aperta, esemplare unico all’asta per beneficenza

WEEKEND HYPERCAR - Una roadster ibrida di Maranello è stata venduta all'asta per un programma internazionale di Save the Children sull'istruzione

Un weekend particolare a cui partecipare almeno in spirito, perché gli effettivi protagonisti saranno pochissimi multimilionari rigorosamente selezionati e invitati. Ferrari laFerrari Aperta, questa hypercar se ricordate è stata prodotta lo scorso anno in una serie ultralimitata, solo 209 esemplari, duecento dei quali venduti “ad invito” ancora prima che l’auto venisse presentata, al modico prezzo di 1,9 milioni di euro ciascuna. Neanche tanto, se si considerano ad esempio i 2,9 milioni necessari per acquistare una delle 500 Bugatti Chiron. Ad ogni modo, un esemplare unico particolarissimo dell’Aperta è stato messo all’asta sabato 9 settembre. L’evento, chiamato “Leggenda e passione”, si è tenuto all’autodromo di Fiorano, l’asta sarà organizzata da RM Sotheby’s. Come ci si attendeva, le cifre sono da capogiro, com’è normale quando ci sono di mezzo vetture del Cavallino: il martelletto del banditore ha aggiudicato questa vettura per la bellezza di 8,3 milioni di euro; tuttavia questa volta lo scopo è benefico.

ESEMPLARE UNICO DI FERRARI LAFERRARI APERTA PER BENEFICENZA

Ferrari laFerrari Aperta

I proventi dell’asta verranno donati all’associazione Save the Children per un programma internazionale dedicato all’istruzione. L’esemplare unico della Ferrari laFerrari Aperta messo all’asta ha una livrea rossa metallizzata (dal fantasioso nome di rosso fuoco) con doppia striscia racing bianca (bianco Italia) sul cofano e sul retro. Gli interni sono in Alcantara nero e fibra di carbonio in nero lucido; ai sedili sono stati applicati inserti in pelle rossa con cuciture rosse.

La Ferrari laFerrari Aperta è la versione spider della celebre hypercar ibrida uscita nel 2013 e prodotta in 500 esemplari. E’ stata la prima vettura stradale prodotta a Maranello con tale motorizzazione, deriva dalla non omologata FXX-K, la cui tecnologia riprende il sistema Kers utilizzato in Formula 1. Al motore termico aspirato V12 6.3 da 800 cavalli è associato un motore elettrico che porta la potenza di sistema a 963 cavalli. La coppia massima complessiva supera i 900 Newton metri. Particolari accorgimenti costruttivi e affinamenti aerodinamici hanno consentito alla roadster di mantenere la stessa rigidità torsionale della coupé e di conservarne le medesime prestazioni. Quindi accelerazione 0-100 sotto i 3 secondi, 0-200 sotto i 7 secondi, 0-300 in 15 secondi. Velocità massima superiore a 350 Km/h.

Print Friendly