Alla scoperta dell’Italia segreta con le Giornate del Fai di autunno

Domenica 15 ottobre in 185 città italiane si potranno visitare 600 tra i luoghi meno noti del nostro paese e percorrere 170 itinerari

Castelli, chiese, palazzi, ma anche chiostri, biblioteche, borghi quartieri tra i più belli e meno noti d’Italia aprono le loro porte al pubblico in occasione delle Giornate del Fai (Fondo Ambiente Italiano) 2017, che si terranno domenica 15 ottobre  e coinvolgeranno ben 185 città della nostra penisola.

Palazzo della Luce a Torino

Dalla Val d’Aosta alla Sicilia, si potranno visitare 600 luoghi tra i più curiosi, nascosti, segreti, normalmente chiusi al pubblico, ed effettuare oltre 170 itinerari a tema, tra cui spicca quello della musica, grazie all’impegno di 800 guide professioniste volontarie, aiutate da oltre 3000 volontari tra studenti e cittadini. Il contributo è di 2, 3 o 5 euro, a seconda del luogo, e il ricavato andrà a sostenere le attività del Fai.

Roma al tramonto vista dal Gianicolo

Le Giornate del Fai 2017 si svolgono in concomitanza della campagna “Ricordiamoci di salvare l’Italia”, attiva fino al 31 ottobre. Durante questo mese, sarà possibile anche iscriversi al Fai al costo di 29 euro anziché 39 per le nuove adesioni, contribuendo a finanziare i progetti di salvguardia dell’ambiente e del patrimonio artistico. Tra questi, come ha ricordato il presidente del Fai Andrea Carandini, c’è stata l’apertura delle Saline Conti Vecchi di Cagliari, mentre per il 2019 ci sarà quella di una porzione del Colle dell’Infinito di Giacomo Leoparti a Recanati.

Villa Colle Bellombra a Jesi

Tra i luoghi da scoprire domenica 15 ottobre, ci saranno invece le biblioteche e gli Archivi storici di Milano, i giardini di Bologna, il Gianicolo, la terrazza piu bella di Roma con i giardini segreti e le residenze storiche, Piazza Mercato a Napoli, teatro della rivolta di Masaniello. Si potrà vedere Catania dall’inedita prospettiva dei suoi…tetti, ma anche visitare Villa Colle Bellombra a Jesi o il Palazzo della Luce a Torino o le Terme Romane di Vasto.

L’Accademia di Spagna a Roma

Per conoscere i luoghi aperti e gli itinerari si può andare sul sito www.giornatefai.it ed effettuare la ricerca per regione, provincia o comune. Alcuni accessi sono riservati ai possessori di tessera Fai.

Print Friendly, PDF & Email